Scale

Rivestire le scale in resina, il modo più semplice ed economico per rinnovare la casa

Esterne o per interni, tutti i vantaggi e gli svantaggi

Speciale scale in resina. Sempre più spesso si sente parlare di rivestimenti in resina. Si tratta infatti di un materiale innovativo dai molteplici vantaggi. Se pensate che sia una tecnica esclusiva per i pavimenti vi sbagliate. Va benissimo infatti anche per rivestire scale e gradini. Sia scale esterne che interne.


Scale in resina

Il rivestimento in resina sulle scale rappresenta una tecnica di finitura architettonica piuttosto nuova, che offre numerose personalizzazioni e dal buon risultato estetico assicurato.

Le scale in resina non vengono realizzate solo nelle aree esterne, ma anche negli spazi interni, grazie anche alla caratteristica traspirabilità del materiale.

Estremamente versatile, questo materiale dà la possibilità di ottenere numerosi effetti e personalizzazioni: marmoreo, spatolato, lucido, opaco, grezzo, minimalista…
E, fattore non di poco conto, senza alcuna “interruzione” provocata dalla scanalatura delle mattonelle.

Cos’è la resina

La resina è un composto realizzato con l’uso di polimeri e materie prime della resina naturale, che offre varie scelte di personalizzazione in base alla funzione d’uso e alla destinazione del rivestimento.

Resistente ai graffi e all’usura, è di grande impatto estetico. Un tempo veniva prevalentemente utilizzata per le pavimentazioni industriali, oggi è uno dei materiali sempre più ricercati anche in ambito architettonico ed edilizio.


Viene infatti ampiamente utilizzata per il rivestimento dei pavimenti, ma anche per il rivestimento di scale, pareti e complementi d’arredo.

Tipologie di resina

Per il rivestimento delle scale, è possibile utilizzare vari tipi di resina. Ecco qualche esempio:

  • resina cementizia: da passare a fracasso o spatole con spessore di 2-3mm, rappresenta una copertura molto resistente sulla quale è possibile realizzare diversi effetti materici
  • resina poliuretanica: molto resistente all’usura e adattabile agli shock termici, è particolarmente indicata per le scale esterne. È inoltre molto resistente agli agenti chimici ed inquinanti presenti nell’atmosfera. Si può applicare a rullo, pennello spatole con possibilità di effetto grip e antiscivolo
  • resina epossidica: dalle ottime caratteristiche di resistenza, è ideale per le pavimentazioni interne. Estremamente versatile, sulle scale in cemento dà un ottimo risultato in termini di purezza della finitura ed è facile da pulire
  • resina acrilica, disponibile in forma liquida, è ideale per rivestire superfici murarie, come strutture in calcestruzzo, tetti e terrazze. La si può abbinare a rivestimenti in metallo, cuoio, carta e tessuti

In genere, per il rivestimento delle scale, si preferisce una resina resistente alla flessione dei gradini, e che pertanto non subisce lesioni capillari.



Scale in resina: pro e contro

Le scale in resina esaltano l’effetto scultoreo dell’elemento in sé. L’effetto che ne risulta, minimale ed essenziale, si presta per ambienti di stile moderno e contemporaneo.

scala moderna con rivestimento in resina

Oltre a questo fattore di carattere stilistico, vediamo ora quali sono i vantaggi e gli svantaggi che questo materiale presenta.

Vantaggi

  • molto resistente
  • estremamente versatile
  • traspirante
  • ampia possibilità di personalizzazione
  • continuità: consente di ottenere superfici completamente lisce ed omogenee, prive di fughe e scanalature
  • igienica
  • facile da pulire
  • idrorepellente e poco soggetta a macchie troppo persistenti
  • facile e veloce da posare
  • molto sottile: non si avranno problemi causati da spessori eccessivi
  • applicabile su una superficie preesistente senza bisogna di eseguire opere di demolizione
  • costi limitati rispetto ad altri tipi di lavori di ristrutturazione

Svantaggi

Passiamo ora ai difetti, di cui anche un materiale così bello, economico e versatile come la resina, non è esente.

È bene infatti conoscere quali sono i “contro” prima di effettuare la scelta definitiva. Gli svantaggi della resina sono:

  • perdita di colore: i raggi UV possono scolorire o ingiallire soprattutto le zone più esposte ai raggi solari (ad esempio vicino alle finestre)
  • soggetta a crepe e piccole rotture: si tratta di un materiale di media resistenza; a lungo andare, graffi, cadute accidentali ma anche i tacchi delle scarpe possono creare piccole crepe o alterazioni
  • costo: se in linea generale la resina è una soluzione economica, tenendo conto degli svantaggi appena esposti, occorrerà orientarsi su particolari tipologie (ad es. le resine autolivellanti, quelle resistenti ai raggi UV) che ovviamente sono più costose

Scale in resina: stile

Dal momento che la resina è un materiale estremamente versatile e personalizzabile, le scale in resina si trasformano, da semplice elemento di servizio, a struttura di design, perfettamente integrata con il resto dell’ambiente.


In base al tipo di lavorazione scelta, i rivestimenti in resina si possono adattare a qualsiasi stile.

Tutte i tipi di scale possono essere rivestiti in resina:

Il rivestimento può essere applicato:

  • alle alzate
  • alle pedate
  • alla zoccolatura
  • ai pianerottoli

Scale in resina: texture

Le texture più comuni per rivestire scale e gradini sono:

  • l’effetto cemento, sistema decorativo a 3 componenti ideale per superfici continue e per superfici soggette ad intenso calpestio. L’aspetto finale è omogeneo e caratterizzato dal disegno “a coda di rondine” lasciato dal passaggio della spatola
  • il classico effetto resina opaca, che permette di ottenere una superficie spatolata liscia con effetti chiaroscurali totalmente personalizzabili

Scale in resina per interni

Dare nuova vita alle scale interne oggi è possibile senza costi esagerati e senza dover essere impegnati con gravose opere di demolizione e smantellamento.

È infatti possibile rivestire le scale in resina, materiale che dà altresì la possibilità di personalizzare la struttura in modo da adeguarsi armoniosamente con il resto dell’arredo.

Con questo materiale è possibile rivestire qualsiasi tipo di scala: a chiocciola, a sbalzo, a fascia… e di qualsiasi materiale originario (pietra, piastrelle, cemento…).

Rivestire in resina le scale interne permette di giocare e di osare con i colori e le personalizzazioni, in modo da rendere la scala un elemento architettonico protagonista.


Scale esterne in resina

Per il rivestimento di una scala esterna, oltre all’aspetto estetico, la scelta più importante da fare riguarda il materiale, che deve adattarsi a tutte le condizioni atmosferiche (anche le più rigide) e all’usura.

La tecnica innovativa più performante per questo scopo è la malta resinosa per pavimenti esterni. Ecco le sue caratteristiche:

  • resistente in qualsiasi stagione (neve, ghiaccio, raggi UV, grandine…)
  • personalizzabile
  • antiscivolo
  • resistente all’abrasione e alle macchie difficili

Per quanto riguarda finiture e personalizzazioni in termini di colore e texture, tenere sempre a mente che la scala esterna svolge un ruolo fondamentale per quello che è l’outdoor design della casa stessa.

In base alle scelte stilistiche fatte, la scala può infatti essere ben integrata con il resto dell’edificio, o quantomeno ai colori della facciata, oppure può andare a costituire un elemento totalmente contrastante.

Scale in resina effetto legno

Ottima alternativa al classico parquet. L’effetto finale è una pavimentazione che, in tutto e per tutto, ricorda il parquet: striature, sfumature, colori del legno…

E nonostante l’effetto estetico sia molto simile, la resina ha numerosi vantaggi rispetto al parquet:

  • costo: è decisamente più economica
  • manutenzione: più facile da pulire
  • resistente e molto meno delicata rispetto al parquet
  • applicazione rapida e semplice sopra la vecchia pavimentazione

Con la resina è quindi possibile ottenere delle scale in finto parquet, durevoli nel tempo, non delicate e che non hanno bisogno di particolare manutenzione.

Scale in resina effetto marmo

Il marmo è uno dei materiali edili più apprezzati, soprattutto dagli amanti dello stile classico.

Ne esistono di tantissimi tipi, i più importanti e noti sono quello di Carrara e il Travertino.


Se il vostro sogno è una meravigliosa scalinata in marmo ma non avete voglia di spendere una follia, la soluzione c’è: le scale in resina effetto marmo.

Con questo tipo di rivestimento si ottiene lo stesso meraviglioso aspetto estetico spendendo però molto meno. Ma non è tutto, perchè la resina, rispetto al marmo originale è molto più semplice e facile da pulire e curare.

È inoltre facile e veloce da applicare, in quanto può essere posata direttamente sopra la vecchia pavimentazione.

Se il marmo si può graffiare facilmente e deve essere trattato con prodotti specifici, la resina effetto marmo è molto resistente, non si graffia ed è a prova di usura. Inoltre riesce a sopportare bene notevoli tassi di umidità ed è antiscivolo.

In commercio si trovano resine ad effetto marmo che riproducono ogni colore del pregiato materiale.

Scale in resina: prezzo

Rivestire le scale in resina è un lavoro di certo meno costoso rispetto ad una demolizione e al rifacimento totale dell’intera struttura.
Bisogna poi considerare il vantaggio della rapidità di posa che rende i lavori abbastanza rapidi.

Difficile poter indicare un prezzo, in quanto il costo finale dipende da vari fattori:

  • tipologia di resina
  • costo della posa
  • personalizzazione estetica
  • stato iniziale
  • quantità della superficie da rivestire

Di media possiamo indicare come cifra di riferimento120,00 euro per gradino.

Altro

Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button