Piscine di design

Piscina seminterrata, la soluzione ideale per un’oasi di relax privata

Cos'è, in quali casi è consigliata e quali permessi servono

Guida alla realizzazione di una piscina seminterrata. Avere in giardino una piscina privata è il sogno di molti. Un elemento di lusso che valorizza l’abitazione e che, al tempo stesso, permette di prendere il sole e rinfrescarsi ogni qualvolta se ne ha voglia.

In questo articolo andremo a conoscere meglio la piscina seminterrata, una soluzione a metà strada tra le piscine fuori terra e quelle interrate. Andremo ad analizzare i vantaggi e le situazioni in cui può rivelarsi la soluzione ideale.


Piscina seminterrata: cos’è

Come si può facilmente dedurre dal nome, una piscina seminterrata è una via di mezzo tra la classica piscina interrata e quella fuori terra. In questo caso, infatti, la vasca viene installata nel terreno soltanto parzialmente, e quindi, una parte di vasca rimane visibile. In genere, la parte che esce fuori non supera il metro.

Di fatto, le piscine seminterrate non sono una vera e propria tipologia, ma un metodo di installazione.

differenza piscine interrate, fuotiterra e semi-interrate
differenza piscine interrate, fuotiterra e semi-interrate by bsvillage.com

Quando scegliere una piscina seminterrata

La piscina seminterrata è la soluzione da adottare in tutti quei casi in cui si è in presenza di un terreno non uniforme. In situazioni del genere, infatti, risulta difficoltoso fare scavi per installare una piscina interrata.

Vediamo più nello specifico quali sono i casi in cui è fortemente consigliato optare per una piscina seminterrata.


Forti pendenze

Requisito principale per interrare una piscina è avere a disposizione un terreno perfettamente piano.

Ecco perché la piscina seminterrata è la soluzione ideale quando il giardino presenta una pendenza notevole. In corrispondenza della parte alta della pendenza, si può interrare la piscina e lasciarla fuori nella zona pianeggiante.

Così facendo, tutto sembrerà sullo stesso livello. Inoltre, durante i lavori, non sarà necessario dover sollevare la parte più bassa della pendenza.



Terreno roccioso e difficile da scavare

Installando una piscina seminterrata non c’è bisogno di effettuare scavi profondi, cosa che risulterebbe assai difficoltosa in presenza di terreni rocciosi e non semplici da scavare.

Questa tipologia di installazione permette così di non avere limiti riguardo dimensioni e collocazione della vasca.

Presenza di infrastrutture al di sotto della superficie del terreno

Caso assai frequente in contesti cittadini, è la presenza di infrastrutture che possono passare sotto il terreno: cavi, tubi, cunicoli… che possono limitare la profondità della piscina.

In tal caso, è necessario calcolare esattamente la profondità massima a disposizione prima di installare una piscina seminterrata.

Scelta estetica e di design

Oltre a motivi prettamente tecnici, questa tipologie di piscine può infine essere anche una scelta estetica.

La vasca seminterrata costituisce infatti la soluzione per dar vita ad una piscina di design, originale e diversa dal solito.


Un esempio potrebbe essere la piscina a più livelli che, oltre ad avere un indubbio impatto scenografico, sono perfette anche se si vuole creare una vasca idromassaggio rialzata oppure un’area dedicata ai bambini.

Piscina seminterrata: guida alla scelta

Prima di realizzare una piscina, di qualunque tipo essa sia, ci sono vari parametri da considerare. Analizziamoli qui di seguito.

Dimensioni

La prima scelta da fare prima di ogni altro e che dipende vari fattori, come:

  • spazio a disposizione
  • scopo e funzionalità: attività sportiva, divertimento, gioco, relax e benessere…
  • numero di persone che ne usufruiranno

Posizione

A sua volta, il parametro della posizione dipende da altri elementi, quali:

  • spazio a disposizione
  • tipo e natura del terreno

Inoltre, la piscina dovrebbe essere collocata ad una distanza minima da eventuali alberi per evitare ombreggiature e/o danni alla sua struttura provocati dalla caduta di rami e foglie.

Esposizione

  • Sole: una piscina esposta a sud rispetto all’abitazione garantisce un buon livello di insolazione per molte ore al giorno, da cui consegue il riscaldamento naturale dell’acqua fino a 5-6°C.
  • Vento: elemento fastidioso quando si fa il bagno e che può sporcare l’acqua trasportando nella vasca foglie e altre impurità.

Profondità

Di norma, una vasca comoda e confortevole ha una portata di 120 cm di acqua nella parte bassa e 180 cm nella zona più profonda.

Dimensioni di una piscina seminterrata rettangolare

Per questa tipologia classica, le dimensioni più comuni sono 5×10 m o 6×12 m.

Per l’allenamento sportivo, andrebbe presa in considerazione una lunghezza minima di 12,5 m e una profondità di almeno 1,20 m.

Piscina seminterrata: materiali e modalità di costruzione

Le strutture più indicate ad essere seminterrate sono le piscine in:


  • lamiera d’acciaio
  • legno
  • pietra ricostruita

Prezzi di una piscina seminterrata

Sicuramente, realizzare una piscina non è una spesa economica.

Una piscina seminterrata può costare come una interrata a livello di lavori di installazione. Tuttavia, la differenza sostanziale sta, più che altro, nei materiali scelti e nelle dimensioni.

Nel caso specifico delle seminterrate, ad esempio, i modelli in acciaio sono molto più costosi rispetto a quelli in legno.

Tuttavia, considerando che non è necessario realizzare lavori troppo invasivi nel terreno, di fatto le  seminterrate risultano molto più accessibili rispetto a quelle interrate.

Per dare un’idea indicativa di massima, una piscina seminterrata di medie dimensioni, e realizzata in materiale non troppo pregiato, può costare da un minimo di 5-6 mila euro sino a oltre 13mila per soluzioni in pietra ricostruita.

Piscina seminterrata fai da te

Ecco la soluzione che permette un buon risparmio sul costo totale per l’installazione. In commercio esistono infatti numerosi kit di piscine che sono realizzate di solito con una struttura portante in acciaio o in legno, ma anche in pvc.

Grazie a questi kit, è possibile installarne una seminterrata fai da te senza doversi rivolgere ad imprese specializzate, e quindi godendo di un indubbio risparmio economico.

In questo caso, bisogna procedere con un piccolo scavo per la posa della piscina e, per renderla seminterrata, realizzare una struttura laterale che può essere fatta anche utilizzando dei semplici mattoni.

In alternativa, un altro modo per rendere seminterrata la propria piscina, è sfruttare dei dislivelli naturali del terreno o costruire una pedana in legno che vada ad inglobare parte della piscina stessa.


Piscina seminterrata: permessi

In linea di massima dal momento che le soluzioni seminterrate possono essere rimosse, non c’è bisogno di avere permessi specifici né autorizzazione dal Comune ma per evitare problemi, è bene informarsi presso il proprio Comune.

Piscina seminterrata: vantaggi

Sulla base di tutto quanto esposto nel nostro articolo, riassumiamo qui di seguito in maniera schematica quali sono i vantaggi che offre questa soluzione:

  • non necessita di uno scavo
  • rappresenta una soluzione versatile
  • ha costi inferiori rispetto alla classica piscina interrata
  • l’installazione richiede tempi ridotti
  • trasforma il giardino in uno spazio prezioso capace di soddisfare i bisogni di privacy e relax
  • è un plus che concorre ad aumentare il valore dell’immobile stesso, anche se in maniera minore rispetto ad una piscina interrata
  • non c’è generalmente bisogno di avere l’assenso da parte dell’Ufficio Tecnico comunale
  • nella maggior parte dei casi, non necessita del rilascio di un permesso da pagare

Tutto sulla piscina ed il giardino

Ecco una serie di approfondimenti utili se state pensando ad una piscina per la vostra casa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button