Piccoli elettrodomestici

Guida al miglior estrattore di succo a freddo per aiutarvi nella scelta

Come funziona, quali i vantaggi e alcuni modelli recensiti per voi

Eccovi la nostra panoramica sul miglior estrattore di succo a freddo per la cucina, con tutte le caratteristiche ed i prezzi dei vari modelli.

E’ un accessorio che negli ultimi anni ha trovato sempre più spazio nelle cucine di chi cerca un’alimentazione sana e bilanciata. In questo articolo scopriremo come scegliere un buon estrattore di succo, quali frutti non vi vanno inseriti, quanti estratti al giorno si possono bere, cosa fare con gli scarti e come pulirlo.

Prima però capiamo veramente a cosa serve, quali sono i vantaggi per la nostra alimentaziona ma anche quali sono i punti di debolezza di questo elettrodomestico.

Partiamo però con capire bene la differenza fra i modelli a freddo su cui ci concentreremo e quelli a caldo

Differenza fra estrazione a freddo o a caldo

Prima di acquistarne uno, è importante capire anche in estrema sintesi la differenza con quelli a caldo.

La prima cosa da tenere in considerazione è la tipologia di estrattore di succo: ci sono estrattori a freddo e a caldo.

  • Queli a freddo utilizzano la pressatura a freddo per estrarre il succo dalla frutta,
  • Quelli a caldo (a vapore) portano la frutta a temperatura elevata, fatto che può danneggiare le proprietà nutritive del succo.

Ci concentreremo quindi ora su quelli a freddo.

Cos’è e a cosa serve un estrattore di succo

Serve per estrarre il succo dalle frutta e verdura fresche, permettendo di consumare un maggior quantitativo di nutrienti in modo gustoso e veloce.

Inoltre consente di preparare bevande e ricette sane e naturali, ideali per chi segue una dieta equilibrata.

Si possono ottenere succhi di frutta e verdura, smoothie, frullati e molto altro ancora.

Come funziona

Anche le centrifughe e i frullatori possono creare dei succhi e dei preparati di frutta, ma gli estrattori a freddo lavorano in modo completamente diverso:

  • salvaguardano i micronutrienti contenuti nei vegetali
  • offrono succhi che non si ossidano durante la preparazione.

Gli estrattori di succo funzionano lentamente e a basso voltaggio e spesso annoverano un meccanismo interno realizzato in materiali non metallici.

Mentre la centrifuga utilizza una lama ad alta velocità per frantumare i prodotti freschi e separare il succo dalla polpa, l’estrattore a freddo utilizza una vite per spremere delicatamente il succo da frutta e verdura.

Quali sono i vantaggi: una alimentazione più sana

Sono quindi elettrodomestici che sono in grado di ottenere degli estratti di frutta e di verdura speciali, ricchi di vitamine e di sali minerali e rispettosi della composizione originale dei vegetali.

La frutta non entra a contatto con le lame e non viene riscaldata dal calore prodotto dall’elettromestico, quindi rimane inalterata e si presenta molto più nutriente.

Al contempo, gli estrattori permettono di poter ricavare succhi dal notevole apporto enzimatico, molto importante per chi ricerca un’alimentazione naturale e ricca di sostanze nutritive.

Elencati i vantaggi di questo elettrodomestico è però il momento di evidenziarvi anche gli aspetti critici per consentirvi come sempre una scelta più ragionata.

Gli svantaggi

Pensate attentamente prima di fare questo investimento. Per uno dei migliori modelli, spenderete almeno 300-400 Euro.

Non è sostitutivo di un regolare consumo di frutta e verdura

Mentre un bicchiere di succo di frutta vi apporta rapidamente un buon apporto di vitamine e minerali, le fibre che vi lasciate alle spalle utilizzando l’estrattore di succo sono altrettanto importanti.

Avrete comunque ancora bisogno di mangiare i vostri broccoli e le arance in modo tradizionale..

Va detto però che  molte persone, soprattutto i bambini, sono molto più disposti a bere un succo di frutta e verdura che a mangiarle e fa anche risparmiare molto tempo.

Probabilmente senza l’estrattore molti non riceverebbero neanche l’apporto giornaliero di vitamine e minerali, al netto delle fibre.

Attenzione agli zuccheri

Certe verdue come il cavolo riccio sono ricchi di antiossidanti, ma hanno un sapore molto migliore quando sono consumati insieme con mele o altri frutti …

La tentazione di ottenere estratti fai date utilizzando frutti molto ricchi di zuccheri è forte.

Attenzione:  un dosaggio eccessivo di zucchero può essere dannoso indipendentemente dal fatto che derivi da un cocktail di frutta e verdura o da caramelle.

La manutenzione richiede tempo

Indipendentemente da ciò che dice l’ etichetta, la pulizia dopo l’utilizzo richiede una disrceta dose di lavoro e lo dico con cognizione di causa.

Alcune parti possono essere lavabili in lavastoviglie, ma ciò non significa che i fori sottili del filtro o i piccoli pezzi di plastica usciranno dalla macchina realmente puliti, serve sempre olio di gomito.

Non sono piccoli elettrodomestici

Gli estrattori di succo non sono poi di dimensioni ridotte. Preparatevi a rinunciare ad alcuni dei vostri oggetti sul bancone della cucina..

La nostra selezione dei migliori estrattori di succo a freddo

Abbiamo scelto alcuni modelli fra i migliori  per orientarci all’acquisto e comprendere quali sono le loro caratteristiche.

Quanto costa un buon estrattore

Il costo di un buon estrattore di succo varia da meno di 100 euro a oltre 500 euro, eccovi alcune proposte acquistabili anche online.

Philips HR1882/31

Il primo fra i migliori che abbiamo scelto di proporre è la soluzione Philips HR1882/31.

Si tratta di un modello che funziona con tecnologia Gentle Squeezing:

  • a lenta lavorazione
  • priva di lame che possono ossidare i contenuti nutrienti.

L’elemento permette di ottenere tanti buoni succhi e si presenta molto piacevole dal punto di vista del design, silenzioso e anche abbastanza pratico da pulire.

Migliori estrattori di succo a freddo Philips
dalla Philips il modello HR1882

Il costo di questo modello è di circa 220 euro. Lo trovate su Amazon qui: https://amzn.to/2sgg6gN

RGV Juice Art New Estrattore, 400W, 1 Decibel, Acciaio Inossidabile, Argento
Prezzo: 101,72 €
Risparmi: 4,27 € (4%)
compra su amazon class=
Prezzi aggiornati il 19-06-2024 alle 3:04 AM.

Estrattore Hurom Hu 500

Il secondo fra i migliori estrattori di succo che vi proponiamo è una soluzione Hurom, il modello Hu 500 .

  • Si tratta di un estrattore di succo raffinato, che gira a 70 movimenti al minuto
  •  non altera i principi nutritivi contenuti negli alimenti
  •  non insuffla la bevanda con aria come accade con le classiche centrifughe o con gli estrattori più veloci.


L’estrattore Hurom Hu è molto delicato nel design, è dotato dei classici beccucci di raccolta.

  • Si rivela particolarmente adatto a chi desidera ottenere prodotti a base di latte di frutta secca.
  • Il suo costo è di 365 euro sempre su Amazon:
Hurom H-AA - Estrattore di Succo, 500ml, 150W, Grigio
compra su amazon class=
Prezzi aggiornati il 19-06-2024 alle 3:04 AM.

Potete trovare tanti altri modelli di estrattori Hurom qui: https://amzn.to/34dpzmp

Hurom H-AA - Estrattore di Succo, 500ml, 150W, Grigio
compra su amazon class=
Prezzi aggiornati il 19-06-2024 alle 3:04 AM.

GFerrari Slow Juicer

Il terzo fra i migliori modelli  che vi proponiamo è la soluzione GFerrari Slow Juicer.

gferrari slow juicer Estrattore di succo
gferrari slow juicer

Si tratta di un estrattore a bassa velocità, rispettoso dei micronutrienti contenuti nella frutta e nella verdura

  • Funziona con motore a 200 w
  •  Propone un’estrazione a freddo senza lame.
  • Bello da vedere e facile da pulire, l’estrattore di succo viene proposto al costo di 250 euro.
G3 Ferrari G20069 Estrattore di Succo
Prezzo: 112,00 €
compra su amazon class=
Prezzi aggiornati il 19-06-2024 alle 3:04 AM.

Chiusa la parentesi sui modelli consigliati, torniamo ora a cosa serve veramente valutare prima di scegliere.

Cosa devo conoscere per valutare un estrattore di succo?

Ci sono molti modelli di estrattore di succo. Esistono modelli a coclea orizzontale o verticale, elettrici o manuali.

Questi estrattori sono utilizzati per la produzione di succhi le cui sostanze nutritive sono rispettate al massimo a differenza delle centrifughe o degli estrattori a vapore.

Gli estrattori di succo di frutta sono generalmente forniti con due setacci:

  • uno con buchi fini per ricavare succhi da frutta, verdura, vegetali “duri” da cui il succo può essere separato dalla polpa,
  • uno con fori più grandi per ricavare estratti di frutta o verdura molli (albicocche, pomodori…) o senza fori per composte, pasta, purea di semi oleosi….

La maggior parte degli estrattori di succo di frutta utilizza una sola coclea o rullo che frantuma la verdura contro un filtro per separare il succo dalle fibre.

Alcuni modelli utilizzano due rulli tra i quali vengono frantumate le verdure o la frutta. E’ la tecnica che ci permette di ottenere il miglior tasso di estrazione, cioè la maggior quantità di succo estratto dalla stessa verdura o frutto.

La polpa (fibra) che emerge dagli estrattori di succo attraverso la macinazione è spesso quasi asciutta, prova che si è ricavato il massimo livello di succo possibile.

Meglio orizzontale o verticale?

Queste unità sono disponibili sia in versione orizzontale che verticale, varianti che dipendono dal tipo di utilizzo che ne farete:

  • Gli estrattori orizzontali offrono una maggiore versatilità. Vengono consegnati con un setaccio che omogeneizza il cibo per composte, sorbetti, puree di semi oleosi, pasta…
  • Gli estrattori verticali di succo sono meno ingombranti e più veloci da pulire. Sono destinati quasi esclusivamente alla produzione di succhi e, talvolta, di latte vegetale.

I diversi criteri da prendere in considerazione per la scelta dell’ estrattore di succhi sono pertanto

  • La modalità orizzontale o verticale
  • se orizzontale il numero di rulli
  • La velocità di rotazione
  • La versatilità desiderata

La nostra sintesi finale

Ecco una tabella con tutto quanto dovete considerare per la vostra scelta.

Una facile matrice in base alla vostra scelta se di un modello orizzontale o verticale.

Forma Orizzontale Verticale
Spazio più ingombro Meno ingombranti
Versatilità Polivalienti Meno flessibili nell’utilizzo
Numero di rulli (se orizzontale) 1, più facile da pulire 2, estrae meglio il succo
Velocità di rotazione + 80 giri al minuto, può riscaldare gli enzimi – di 80 giri al minuto, rispetta al massimo i nutrimenti

E per finire: sappiate che ci sono anche estrattori manuali che sono pratici da riporre ed anche molto efficienti per ricavare succhi di erbe.

Q&A: le vostre domande e risposte

Spazio ora alle vostre curiosità.

Cosa è meglio la centrifuga o l’estrattore?

La scelta tra la centrifuga e l’estrattore dipende dalle esigenze personali.

La centrifuga è più veloce ma può alterare la struttura molecolare dei nutrienti, mentre l’estrattore a vite preserva al meglio i nutrienti grazie al sistema di estrazione a freddo.

In ogni caso, entrambi i modelli sono efficaci per estrarre il succo dalle frutta e verdura fresche.

Quale frutta non va nell’estrattore?

Non tutti tipi di frutta possono essere inseriti nell’estrattore di succo. Ad esempio, banane, avocado e frutti di bosco non sono adatti all’estrazione del succo.

Inoltre, è importante evitare di inserire semi o noccioli in quanto potrebbero danneggiare l’estrattore. È sempre meglio consultare il manuale d’uso dell’elettrodomestico per verificare quali tipi di frutta siano adatti.

Quanti estratti al giorno si possono bere?

Gli estratti di frutta e verdura sono un’ottima fonte di vitamine e nutrienti, ma è importante non esagerare con il consumo.

In genere, è consigliabile bere non più di un estratto al giorno e alternare i tipi di frutta e verdura utilizzati. Inoltre, è sempre meglio bere l’estratto poco dopo l’estrazione per evitare la perdita di proprietà nutritive.

Cosa fare con gli scarti dell’estrattore

Gli scarti possono essere riutilizzati in diversi modi. Ad esempio, possono essere utilizzati per la preparazione di compost o per la creazione di ricette come biscotti, pane o torte. Inoltre, alcuni scarti possono essere utilizzati come ingrediente per preparare il brodo vegetale.

Come pulire l’estrattore di succo

Per garantirne un corretto funzionamento e prevenire la formazione di batteri e muffe, è importante pulirlo regolarmente.

La maggior parte viene fornita con un kit di pulizia specifico, ma è possibile utilizzare anche acqua calda e detersivo delicato. È importante rimuovere eventuali residui di frutta e verdura e lasciare l’estrattore asciutto prima di riporlo.

Avete delle ricette da consigliare?

Ed ora alcuni libri di ricette per sfruttare al meglio questo utile accessorio.

150 estratti e succhi di frutta e verdura
Prezzo: 6,56 €
Risparmi: 0,34 € (5%)
compra su amazon class=
Prezzi aggiornati il 19-06-2024 alle 3:04 AM.

Altri consigli per elettrodomestici utili in cucina

Vi consigliamo di leggere anche le nostre guide ad altri elettrodomestici simili ed utili per la vostra cucina:

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio