Piani cottura: tutti gli approfondimenti

Top cucina HPL, durevole nel tempo ed estremamente personalizzabile

Il materiale, le sue caratteristiche, i pregi e il prezzo

Se state ristrutturando la cucina, o se state creando la vostra casa da zero, uno dei momenti cruciali riguarda la scelta del top della cucina. Molto probabilmente, tra le varie offerte che vi sono state fatte, avrete sentito parlare di top cucina HPL. Ma cosa si intende?

La sigla HPL indica un laminato ottenuto mediante un procedimento ad alta pressione. Si tratta di un materiale versatile e di grande qualità. Andiamo a scoprire insieme tutte le sue caratteristiche.


Laminato HPL: cos’è

Lo stratificato HPL è un laminato a forte spessore (10 mm), costituito da strati di materiale di fibra cellulosica impregnati di resine termoindurenti sottoposti ad un processo di alta pressione.

Tale processo avviene ad una temperatura tale da consentire di ottenere un materiale robusto e non poroso.

Il risultato ottenuto è un materiale creato per azzerare i danni provocati dall’acqua, dal vapore e dalle infiltrazioni degli oli. Ecco perchè è uno dei materiali ultimamente più in voga per la realizzazione dei top cucina.

Storia e origine

Era il 1959 quando, Marc-Anton André, erede di quel Johann Ludwig André ritenuto il fondatore della prima azienda tedesca di impiallacciati, creò il primo laminato decorativo ad alta pressione.

Oggi il laminato HPL è disponibile in molte varietà e modelli, per soddisfare le molteplici esigenze individuali.


Top cucina HPL: caratteristiche

Il laminato HPL è un prodotto stabile e omogeneo, non reattivo e non poroso e di alta densità.

  • È costituito da strati di carta impregnati con resine termoindurenti e compattati attraverso l’azione combinata di alta pressione e calore.
  • Autoportante e totalmente impermeabile all’acqua e agli oli, è un materiale igienico e adatto per il contatto con gli alimenti.
  • Le sue caratteristiche fisiche consentono una installazione sia a filotop che sottotop.
  • In caso di shock termici e naturali variazioni di temperatura e umidità, le sue proprietà rimangono inalterate.
  • L’ampissima gamma di colori, decori e finiture, a disposizione, offre infinite soluzioni creative adattabili a qualsiasi stile di cucina.

gamma di colori del top cucina hpl

Top cucina HPL: vantaggi

Riassumiamo qui di seguito i pro di un top cucina HPL.

  • Igienico, è considerato uno dei materiali più igienici dal momento che i produttori utilizzano rivestimenti anti-batterici e additivi anti-fungini
  • Resistente al fuoco e ignifugo
  • Resistente agli agenti chimici
  • Non soggetto a usura, graffi e abrasioni
  • Resistente al calore
  • Facile da pulire
  • Impermeabile all’acqua, al vapore e alle infiltrazioni oleose
  • Resistente alle alte temperature (fino a 180° C)
  • Varietà e versatilità: esistono numerose versioni di questo prodotto, con specifiche differenti in termini di aspetto, spessore, materiale, colore
  • Lunga durata

Top cucina HPL: finiture

Dal punto di vista estetico, lo stratificato HPL offre numerose possibilità di personalizzazione, grazie alle quali andare a creare complementi di design unici e perfettamente adattabili ad ogni gusto ed esigenza.



Esiste infatti un’ampia gamma che comprende diversi spessori e finiture:

Vasta anche la gamma di colori disponibili.

Top cucina HPL: dimensioni

Il materiale viene fornito in grandi dimensioni, che consentono di realizzare progetti con piani privi di antiestetiche giunte.

Top cucina HPL: pulizia

Per la regolare pulizia quotidiana, è sufficiente pulire la superficie con un panno morbido, asciutto o umido.

In caso di sporco ostinato, rimuovere prima con un panno morbido inumidito eventuali depositi di materiale secco, facendo però attenzione a non sfregare per non graffiare la superficie.

Da evitare assolutamente l’utilizzo di sostanze abrasive come pagliette, pulitori per scarichi a base di acido cloridrico, formico… detergenti per metalli o per il forno.


Top cucina HPL: manutenzione

Con un po’ di accortezza, il vostro top cucina in HPL resterà bello per molto tempo. Ecco alcuni semplici accorgimenti da adottare quotidianamente:

  • non appoggiare mai oggetti roventi (teglie, pentole, caffettiere…); utilizzare sempre un sottopentola
  • non esporre il materiale a fiamma diretta: fare sempre attenzione al posizionamento delle pentole sul piano cottura soprattutto in presenza di alzatine e /o schienali
  • non utilizzare oggetti taglienti o contundenti direttamente sul piano
  • non trascinare sul piano oggetti metallici e potenzialmente graffianti

Prezzo

Il top cucina in HPL è un prodotto solido, piacevole e durevole, a prezzi contenuti. Il costo oscilla infatti fra i 19,00 e i 150,00 euro al metro quadro. La variazione dipende poi ovviamente dal tipo di lavorazione e dalle finiture richieste.

Un piano di laminato ad alta pressione è pertanto decisamente più economico rispetto ad un pannello in legno o PVC.

Altri consigli per la cucina

Ecco anche altri consigli utili per i materiali della vostra cucina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button