Guida per togliere le macchie dalle pareti della vostra nuova casa

Togliere le macchie dalle pareti può diventare un’operazione complicata se non si ha ben chiaro come muoversi, utilizzando i giusti prodotti e applicando le manovre corrette.

Abbiamo raccolto quindi una serie di situazioni tipiche per aiutarvi nelle operazioni di pulizia.


Come togliere le macchie dalle pareti: la guida pratica

Le pareti di casa si sporcano spesso, soprattutto se in casa si hanno dei bambini piccoli o se sono presenti altri fattori, quali l’umidità o un caminetto.

Tanti possono essere gli inconvenienti nel corso della giornata per cui farsi prendere dal panico o contattare immediatamente un imbianchino per dipingere le pareti per intero non è di certo una mossa ottimale.

Oltretutto se è stata utilizzata una pittura lavabile, le operazioni saranno ancora più semplici. Vediamo allora come intervenire caso per caso.

Come togliere le macchie di olio dalle pareti

Per eliminare le macchie di olio dalle pareti, soprattutto in cucina, si può ricorrere alla trementina, uno sgrassante ottenuto da una resina vegetale.

La strofinate sulla macchia aiutandovi con un panno asciutto, lasciate agire e quando il muro sarà asciutto troverete la parete liscia senza aloni.

Se l’unto dipende da macchie di cibo (esempio classico il sugo!), potreste incontrare maggiori difficoltà. Per il pomodoro si deve utilizzare il limone, sfregandolo direttamente sulla macchia. Si lascia agire almeno 1 ora e poi si lava con sapone neutro ed acqua.

Se invece vostro figlio ha sporcato il muro con il cioccolato, potete impiegare un impasto formato da sale fino ed acqua. Lo applicate e lo fate agire mezzora, poi lo pulite con acqua fredda.


Togliere le macchie di vino dalle pareti

Le macchie di vino rosso sono un altro incubo per tutti. Se la pittura è lavabile basta solo passare con un po’ di acqua e sapone neutro.

In caso contrario, munitevi di candeggina e batuffoli di cotone. Imbevete il batuffolo nella candeggina e tamponate con delicatezza, fino a quando la macchia non sarà andata via.

Come togliere le macchie di muffa dalle pareti

Le macchie di umidità sulle pareti vanno tolte per due motivi: oltre a evidenti fattori estetici, sono pericolose per la nostra salute e potrebbero causare anche problemi respiratori.

Esistono tanti rimedi naturali che ci vengono in aiuto contro le macchie di muffa. Il tea tree oil ad esempio può essere vaporizzato sul muro creando una soluzione naturale con dell’aceto di mele.

Se invece avete del bicarbonato di sodio, preparate un liquido seguendo queste dosi: 3 cucchiai di bicarbonato e 3 di sale in un 1 litro di acqua. Amalgamate il tutto e spruzzate sulla macchia, lasciando che si asciughi.

bicarbonato di sodio

Come togliere le macchie dalle pareti: il bicarbonato è efficace contro le macchie di muffa

In alternativa la cara vecchia candeggina ci viene sempre in aiuto. Basta spruzzarla con dell’acqua direttamente sulla macchia, fare agire per un po’ e poi lavare il tutto con acqua.

Togliere le macchie di fumo dalle pareti

Chi ha un caminetto o una stufa in casa, sa benissimo che ogni anno le pareti vanno rinfrescate per eliminare le macchie gialle di fumo che inevitabilmente si vanno a formare.

Per togliere le macchie dalle pareti, si interviene imbevendo un panno con della candeggina, andando a tamponare sulla macchia. Per il risciacquo sarà sufficiente solo dell’acqua. Se la macchia è persistente, si dipinge nuovamente la parete.

Un suggerimento: per evitare che il fumo impregni troppo le pareti, quando il camino è in funzione prendete l’abitudine di pulire il muro ogni mese utilizzando l’aspirapolvere e aiutandovi con un panno.


Macchie di caffè

Per pulire il muro da macchie di caffè torna in aiuto il limone, proprio come abbiamo visto per le macchie di unto. Fate in modo che agisca sulla macchia almeno 1 ora, poi lavate con acqua e sapone neutro. 

Come togliere le macchie dalle pareti

Come togliere le macchie dalle pareti: il limone è molto efficace per le macchie di caffè

Come pulire il muro dalle impronte

Le impronte delle mani o le pedate, possono trasformarsi in aloni anti-estetici, che col tempo tendono ad annerirsi. Ancora una volta possiamo fare affidamento ai rimedi naturali.

Sapevate ad esempio che la mollica di pane aiuta a togliere le impronte? Creiamo una pallina compatta di mollica e passiamola sulla macchia come se fosse una gomma, delicatamente.

Se non dovesse andare via, inumidite la mollica di modo da aumentare la forza sgrassante. In alternativa potete utilizzare la classica gomma per cancellare.

Macchie di pennarelli, matite o penne

Nella stanza dei bambini potrebbero esserci dei segni causati da pennarelli, matite colorate, gessetti colorati o penne. Non lasciatevi spaventare: armatevi di sapone di Marsiglia ed acqua e tamponate sulla macchia con una spugna. Fate in modo che la soluzione agisca sul muro almeno mezzora.

Alcuni suggeriscono anche di utilizzare il dentifricio bianco in pasta da strofinare con una spugnetta. Lavate poi con un panno bianco inumidito. Provate anche con la lacca per i capelli: spruzzatela sul muro e poi toglietela con un panno asciutto.

Altri consigli utili

Per le vostre pareti, ecco altri suggerimenti:

{ 0 comments }

ALESSIA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento