Consigli per lavare i cuscini in lattice, memory foam e gommapiuma

Come lavare i cuscini: questi accessori sono molto presenti nelle case moderne. Non più solo i guanciali per dormire ma tante differenti forme di cuscino per il divano, coprisedia, per gli esterni e pouf da terra. Vi abbiamo già dato tanti consigli per la scelta e l’acquisto ma è importante manutenerli al meglio.

 Eccovi la guida pratica per eliminare ogni rischio di allergia e assicurarsi un buon grado di igiene in camera.



L’importanza della pulizia del guanciale

Vi daremo alcuni consigli per lavare a casa i guanciali, ovvero i cuscini che si usano a letto. L’obiettivo è che il lavaggio non li invecchi e li faccia anzi tornare freschi e con le stesse proprietà e la stessa consistenza di prima.

Solitamente un cuscino dura alcuni anni (da 2 a 5 anni) per motivi di igiene, ma se il cuscino non è deformato e non è internamente logoro, può essere tenuto più a lungo.


Mantenere l’igiene e la pulizia del cuscino è fondamentale per la salute, per allontanare riniti allergiche. L’abitudine giusta è di lavarli regolarmente sei mesi circa, ma in realtà non esiste una regola valida per tutti, anche perché molto dipende dal materiale con cui sono realizzati.

Nel caso in cui non fosse possibile in alcun modo lavare i guanciali, è consigliato di batterli con un battipanni e lasciarli ad arieggiare all’aperto per qualche ora.

Prima di affrontare il lavaggio bisogna sapere che i guanciali possono essere di vario tipo.

Oggi i più comuni sono i cuscini in:

  • lattice naturale,
  • i cuscini in memory foam,
  • quelli in gommapiuma,
  • quelli  in fibra sintetica
  • in piuma d’oca.

Cuscini in lattice naturale

I cuscini in lattice sono i più freschi e traspiranti proprio per le caratteristiche del lattice naturale.



Si tratta di una materia prima da cui traggono origine innumerevoli prodotti di gomma naturale, un liquido lattiginoso dalla consistenza gommosa ed estremamente elastica.  Estratto da alcune piante ha straordinarie proprietà che lo rendono indicato in ambito sanitario, edilizio e domestico, così pure nel settore dei giocattoli.

I cuscini in lattice sono realizzati secondo criteri di adattamento per assecondare ed accogliere la colonna cervicale.

Cuscino in lattice naturale: si può lavare in lavatrice o a mano.

Come lavare il cuscino in lattice naturale

Il cuscino in lattice può essere lavato sia a mano sia in lavatrice. Leggere sempre l’etichetta perchè molti produttori sconsigliano il lavaggio in lavatrice, perché il cuscino in lattice nel lavaggio in lavatrice potrebbe spezzarsi. Il consiglio è di evitare la centrifuga durante il lavaggio del cuscino e lavaggi lunghi e ad alte temperature, oltre 40 gradi.

Prima di lavare togliere la federa che lo riveste e moderare l’utilizzo del sapone.

Al termine del lavaggio prestare attenzione alla fase di risciacquo, perché è fondamentale che dai cuscini venga eliminato ogni residuo di schiuma.

I cuscini, una volta estratti dalla lavatrice vanno messi ad asciugare orizzontalmente, preferibilmente all’aria aperta e sempre all’ombra (mai direttamente sotto i raggi del sole).

Se possibile girarli ogni 3-4 ore, in modo tale che l’imbottitura interna si asciughi alla perfezione e omogeneamente.

Attenzione non lavare un cuscino in lattice che già ha iniziato a rovinarsi perché in lavatrice si potrebbero disgregare lei particelle di gomma, come una sorta di sfarinamento del lattice e questo potrebbe anche danneggiare la lavatrice.

Rimedio della nonna: un perfetto rimedio è quello di immergere per una notte il cuscino in una soluzione di acqua tiepida e aceto. Sarà sufficiente sciacquarli e appenderli all’aria aperta.



come lavare i cuscini

come lavare i cuscini: Il cuscino Memory Foam: non si può lavare con acqua.

Cuscini Memory Foam

Il nome di questi cuscini deriva dal fatto che poggiando la mano si lascia l’impronta per alcuni secondi. Il cuscino in Memory ha la forma tradizionale di saponetta o anatomico a ‘doppia onda’.

I cuscini Memory (così come quelli in lattice) sono realizzati secondo criteri di adattamento per assecondare ed accogliere la colonna cervicale.

Come lavare i cuscini Memory Foam

I cuscini in Memory non possono essere lavati in modo tradizionale, ne a mano e tanto meno in lavatrice. La fodera di rivestimento va lavata seguendo le norme indicate sull’etichetta.

Il lavaggio dei cuscini Memory ad acqua può essere fatto sulla lastra interna con un panno umido, non troppo bagnato, e messo ad asciugare all’aria aperta subito, evitando l’esposizione diretta al sole e fonti di calore come stufe e caloriferi.

Gommapiuma utilizzata per materassi e cuscini.

Cuscino in gommapiuma

La gommapiuma è un materiale spugnoso (il poliuretano espanso elastico) derivato del petrolio. I guanciali in gommapiuma così come i materassi sono appositamente studiati per ridurre al minimo il rischio di essere intaccati dagli acari.

Questo materiale assicura un riposo benefico ed è adatto a chi soffre di problemi alla cervicale o alle articolazioni, perché avvolgono il capo e lo sostengono naturalmente.

Come accade con i cuscini più classici, anche questi modelli devono essere lavati con cadenza mensile, soprattutto se soffriamo di allergie.

Per un’ accortezza in più è sempre buona norma proteggerli con delle apposite federe, questo accorgimento comunque non esclude il lavaggio vero e proprio.



Come lavare i cuscini in gommapiuma

Sulle apposite etichette si trovano le indicazioni su come devono essere lavati i guanciali in gommapiuma. E’ necessario anche in questo caso procedere liberando il guanciale dalla federa, spazzolarlo poi con cura, per rimuovere eventuali tracce di polvere in eccesso, o capelli e poi si potrà mettere anche in lavatrice.

Si consiglia di mettere in lavatrice più di un guanciale in modo tale da bilanciare il peso, o nel caso in cui dobbiate lavarne uno solo, potrete aggiungere al carico della lavatrice anche degli asciugamani o delle lenzuola.

Il detergente deve essere delicato. Il lavaggio va impostato sul programma per capi delicati con una temperatura bassa, che non superi i 30 gradi. I cuscini lavati si asciugheranno al sole.

Il cuscino in fibra sintetica è ancora il più comune, non solo nel letto.

Lavaggio dei cuscini in fibra

Il cuscino in fibra è il classico cuscino imbottito in fibra poliestere (chiamata anche lana sintetica, fibra siliconata o elicoidale) e anallergico. Spesso viene scelto per la sua semplicità nel lavaggio.

Infatti questi cuscini permettono di essere lavati frequentemente in lavatrice e anche ad alte temperature (60 gradi) con centrifuga leggera. L’aceto può essere aggiunto direttamente nella vaschetta della lavatrice.

come lavare i cuscini

come lavare i cuscini d’oca, ideali per chi non soffre di cervicale.

Lavaggio del guanciale in piuma d’oca

Questo è il cuscino scelto da chi ama il morbido e non ha problemi di cervicale. Il cuscino in piume va lavato con attenzione perché è molto delicato. Si consiglia di lavarlo a mano immergendolo in una bacinella riempita con acqua fredda, il succo di un limone e una manciata di sale grosso.

Lasciarlo a bagno per tutta la notte e poi risciacquare bene e farlo asciugare in modo naturale massaggiandolo di tanto in tanto in modo che le piume si redistribuiscano in maniera omogenea.

Altri consigli di pulizia

Per pulire tessuti e tendaggi, ecco altre guide utili:

{ 0 comments }

SCRIBIO

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento