Consigli per pulire e mantenere al meglio la vostra casa

Come asciugare i vestiti e i panni in casa

In modo rapido anche in inverno e senza rovinarli, con l'asciugatrice e sullo stendino

Ecco i nostri consigli su come asciugare i vestiti in casa in modo rapido e anche in inverno. Forse non lo sapevate, ma esiste un modo corretto per asciugare sia con l’asciugatrice che sullo stendino. Scopriamolo insieme.


Fondamentale per aumentare durata e mantenere l’aspetto dei capi

Il modo in cui si asciugano i vestiti può influenzare il loro aspetto e la loro durata.

Chiunque abbia esperienza nel fare il bucato conosce la sensazione che si prova quando si toglie una camicetta dall’asciugatrice e si nota che si è chiaramente ristretta.


Ci sono alcuni accorgimenti da adottare per asciugare correttamente sia i vestiti che la biancheria di casa,e  a volte non è così facile e si rischia di rovinare tutto.

Per aiutarvi ad ottenere vestiti senza pieghe, che non si sono ridotti di una taglia e non sono sbiaditi, vi consigliamo di seguire la nostra guida per asciugare i panni nel modo giusto.

Forse non sapete che esistono diversi metodi di asciugatura in base al tipo di tessuto, ai colori, al peso dei vestiti.

Bisogna inoltre sapere come usare correttamente l’asciugatrice e quando optare invece per uno stendino anche elettrico per l’asciugatura dei vestiti.


Stendino elettrico
Come asciugare i vestiti con lo stendino elettrico

Se prestate attenzione a come asciugare panni e vestiti, scoprirete quanto a lungo possano durare e come vi potete sentire bene indossandoli.

Eccovi ora alcune domande e risposte sull’asciugatura dei vestiti



Domande e risposte su come asciugare i vestiti

Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare al meglio l’asciugatrice e su quando sia invece più opportuno asciugare i vestiti all’aria.

Quali vestiti posso asciugare con l’asciugatrice?

Come regola generale, i capi d’abbigliamento lavati in lavatrice con ciclo delicato, sportivo o ciclo normale  possono essere messi anche nell’asciugatrice. Ma è sempre meglio controllare l’etichetta.

Non si deve inserire nell’asciugatrice tutto ciò che deve essere lavato a mano. In caso di dubbio, meglio asciugare i capi all’aria su uno stendibiancheria.

L’asciugatura all’aria ha il pregio di far risparmiare sulle bollette del’energia, prolungare la vita dei capi e non rovina di certo i vostri indumenti. È solo un po’ più lunga.

Eccovi comunque il nostro speciale su quali vestiti non mettere in asciugatrice.

come usare l'asciugatrice nel modo corretto
Come asciugare i vestiti: con l’asciugatrice


Come devo preparare i miei vestiti per l’asciugatrice?

Prima ancora di lavarli, è necessario ordinare bene i vestiti. Separate i carichi di lavaggio in base ai seguenti criteri:

  • consistenza (che producono lanugine, che la attraggono)
  • tessuto (mettete insieme capi di abbigliamento di materiali simili)
  • livello di sporco (separate i capi molto sporchi da quelli leggermente sporchi)
  • colore (bianchi, colori vivi, scuri, capi molto colorati)

Questi consigli vi aiuteranno a organizzare i vestiti anche per l’asciugatura.

Altri step prima di mettere i panni in asciugatrice sono:

  • separare in base al loro peso. Mescolare capi più pesanti con capi più leggeri potrebbe far sì che che uno esca troppo asciutto e l’altro ancora umido.
  • cotrollare dopo il lavaggio se ci sono ancora delle macchie o degli aloni, che è bene trattarle di nuovo, perché il calore dell’asciugatrice e del ferro possono fissarli. Seguite i nostri consigli su come rimuovere le macchie dal bucato.
  • agitare gli indumenti o la biancheria prima di metterli nell’asciugatrice per rimuovere gli oggetti nascosti (come i calzini), aiuterete i vostri panni ad asciugare più velocemente e contribuirete a ridurre le pieghe.

Come posso evitare di sovraccaricare l’asciugatrice?

Potreste pensare di risparmiare tempo ed energia inserendo il più possibile nell’asciugatrice. In realtà, i vestiti ci metteranno più tempo ad asciugare e probabilmente ne uscirebbero con molte pieghe e con il rischio di avere una forma sbagliata.

Dovete mantenere il carico dell’asciugatrice abbastanza basso, in modo che possano cadere facilmente e liberamente nel tamburo.

Imparate ad asciugare velocemente i vestiti ridistribuendo i grandi carichi, come lenzuola e coperte, in più cicli, in modo che si asciughino più velocemente e in modo uniforme. Questo vi aiuterà ad evitare di dover stirare i vestiti.

Ecco il nostro approfondimento sull’utilizzo corretto dell’asciugatrice.

Panni appesi all’aria aperta

Appendere i vestiti ad asciugare invece di usare l’asciugatrice può prevenirne il restringimento, evitare che sbiadiscano e che subiscano danni legati al calore.

Sebbene l’asciugatrice sia veloce e vi permetta di avere la biancheria asciutta senza lasciare in giro stendini per la casa, specie nella stagione invernale, e aiuti nel caso di lenzuoli e panni ingombranti, l’asciugatura naturale all’aria ha i suoi perché:


  • non consuma energia, vi farà risparmiare denaro con un impatto minore sull’ambiente.
  • non spiegazza i tessuti e non li appiccica tra loro
  • dona un piacevole profumo di fresco e pulito a vestiti e lenzuola.
  • prolunga la durata degli indumenti riducendone l’usura.

    Come asciugare i vestiti
    Come asciugare i vestiti: all’aria aperta e anche in inverno

Se non si dispone di uno spazio per mettre lo stendibiancheria all’esterno, ci sono anche altri modi per asciugare i vestiti all’interno.

I nostri consigli per stendere in casa

Se avete spazio in caso sufficiente, usate uno stendibiancheria da interni. Quando non lo usate lo ripiegate. Ce ne sono di varie dimensioni e si possono far ‘sparire’ con discrezione in vari angoli della casa quando non sono usati, senza necessità di avere uno spazio lavanderia.

Potete comunque trovare altre superfici per stendere i vestiti, come un portasciugamani o una bastone della tenda della doccia.

Cercate di non appendere gli indumenti umidi su superfici che possono deformarsi o arrugginire quando sono a contatto con qualcosa di bagnato, come il legno o il metallo. Il bagno è l’ambiente ideale. Pareti e pavimenti sono impermeabili e anche altri arredobagno possono fare al caso vostro.

Altri suggerimenti su come asciugare i vestiti

Ecco ulteriori consigli per asciugare i vestiti in casa:

  • Appendere i vestiti ad una gruccia o stenderli su uno stendino quando si asciugano all’interno della casa.
  • Tenere i capi separati per consentire la circolazione dell’aria e un’asciugatura più rapida.
  • Posizionare i vestiti vicino a un ventilatore o ad una presa d’aria per asciugarli più rapidamente
  • Stendete i maglioni orizzontalmente su un asciugamano per non deformarli
  • Girate i capi almeno una volta per asciugarli in modo uniforme.
  • Rimodellare l’imbottitura delle coppe del reggiseno prima di appendere la vostra biancheria intima
  • Non usate mollette che lasciano pieghe difficile da eliminare, usatele solo se i capi vi sembrano a rischio di scivolare via, come le mutandine

Ed ecco per i design addict una selezione di stendini decisamente glamour, perché anche questo accessorio domestico ingiustamente trascurato dai designer si sta prendendo la sua rivincita!

Da StudioBerg vi proponiamo Foldwork, in elegante ottone, da appendere al muro, quando è vuoto èsembra un’elegante scultura moderna.

Clothes Horse è invece un’idea intelligente di stendino a forma di stella che permette di stendere tanta biancheria in poco spazio. È stato pensato dal designer Aaron Dunkerton.


Di Birex abbiamo selezionato Stendinò, una serie di elementi rettangolari per appendere molta biancheria ed evitare che si spiegazzi. Equivale a circa 50 metri di filo per stendere.

Se avete un giardino o un terrazzo, allora Alberto, lo stenditoio di Casamania design by Fabrica, farà al caso vostro. Un simpatico alberello che si confonde nel verde.

Se volete coniugare il calore dello scaldasalviette allo stendino, la soluzionefurba è Stendy, di Deltacalor. Il corpo radiante in alcuni punti si solleva, diventando una rastrelliera a cui appendere la biancheria da asciugare. È una soluzione elegante disponibile anche in finitura cromo.

 

 


Un classico è lo stenditoio pieghevole e collassabile in legno (in inglese clothes horse), che si ripiega facilmente e occupa pochissimo spazio, ma può ospitare tanti panni stesi. Ha spesso due altezze per quando si devono asciugare meno indumenti.

Questo stenditoio di Iris Hantverk in legno di faggio è un modello piccolo con bacchette al contrario. Funzionale e semplice, è adatto a una casa dal design nordico.

Asciugare i vestiti in poco tempo

Non sempre si può usare l’asciugatrice o fuori c’è il sole, ma può essere necessario avere i vestiti pronti in poco tempo. Per asciugare i vestiti più velocemente ecco alcuni consigli.

Asciugare i vestiti con l’asciugamano

Strizzate il capo il più possibile e stendetelo orizzontale su un asciugamano. Arrotolate l’indumento all’interno dell’asciugamano, stringendo il più possibile. In questo modo la spugna assorbirà parte dell’umidità dal capo, che sarà quasi asciutto.

Appendetelo su una gruccia e collocatelo in un ambiente riscaldato, ma non vicino al termosifone, o ben ventilato.

Asciugare i vestiti con il phon o il ventilatore

Il flusso di aria fredda del ventilatore e calda dell’asciugacapelli vi aiuterà ad asciugare rapidamente un indumento appena uscito dalla macchina.

È importante mantenere una buona distanza dall’apparecchio per non danneggiare la fibra dell’indumento, soprattutto nel caso del phon.


Questa tecnica può richiedere un po’ di tempo a seconda del tipo di tessuto, ma è perfettamente efficace.

Per rendere tutto più facile si può mettere l’indumento sulal gruccia e appenderlo rivolto verso il ventilatore o l’asciugacapelli.

Asciugare i vestiti con il ferro da stiro

Si possono asciugare gli indumenti anche con il ferro da stiro. Prima però deve essere rimossa tutta l’acqua in eccesso con la centrifuga della lavatrice (rifate il ciclo breve di centrifuga anche 3 volte) oppure arrotolando il capo in un asciugamano e schiacciandolo.

Poi provate a stirare ogni capo posato ponendo sopra un asciugamano asciutto possibilmente di microfibra, l’umidità verrà rilasciata sotto forma di vapore.

Selezionate una temperatura elevata sul ferro da stiro e cominciate a stirare l’asciugamano passando più e più volte e girando il capo, in modo da stirare da entrambi i lati. La combinazione di asciugamano e ferro da stiro permette al calore di passare attraverso l’indumento e l’asciugamano assorbe una parte dell’umidità.

Non mettere mai un ferro da stiro caldo direttamente a contatto con un indumento bagnato. Si rischia di danneggiare il tessuto.

Asciugare i vestiti nel congelatore

Sembra strano, ma funziona, ma bisogna far passare una notte.

Mettete i vestiti bagnati in un sacchetto di plastica e chiudetelo prima di metterlo nel freezer. Lasciate che il freddo agisca per una notte intera. La mattina dopo i vestiti saranno asciutti, quindi basta stirarli per recuperare la morbidezza delle fibre.

Asciugare i vestiti nel forno

Le fonti di calore come forno e termosifoni sono soluzioni eccellenti per asciugare i vestiti ed eliminare completamente l’umidità residua. È possibile farlo sistemando vicino al forno caldo lo stendino, anche i vestiti più umidi impiegheranno la metà del tempo ad asciugarsi.


Non provate però a mettere un vestito da asciugare nel forno, anche a temperatura bassa (80°) vi ritroverete con il tessuto ristretto e l’indumento danneggiato, oltre a rischiare che prenda fuoco se è in acrilico o in tessuti naturali misti a fibre sintetiche.

Stendere i panni il giorno dopo

Non è il caso di farlo, perché prendono un cattivo odore di ammuffito che non si riesce più a togliere se non rilavandoli.

Stendete sempre subito i vestiti e tutti gli indumenti e la biancheria di casa bagnata, appena uscita dalla lavatrice.

Come si appendono i vestiti su uno stendibiancheria?

Che sia all’interno o all’esterno, ogni vestito deve essere appeso in un modo particolare per asciugarlo al meglio. Vediamo insieme i consigli per i capi principali:

  • Pantaloni: piegate lungo le cuciture interne delle gambe dei pantaloni, e stendete gli orli, attaccate al contrario, con la cintola in basso.
  • Camicie e top: camicie e top devono essere appesi dall’orlo inferiore alle cuciture laterali.
  • Calze: appendetele a coppie, per le estremità del piede e lasciate penzolare l’apertura.
  • Biancheria: piegate a metà lenzuola, tovaglie e coperte e appendete le estremità, avendo cura di lasciare spazio tra ivari panni, se possibile, per favorire il passaggio d’aria.

Come ottenere i migliori risultati con l’asciugatrice

Se vi state invece chiedendo a quale temperatura asciugare i vestiti, il primo consiglio è di controllare l’etichetta per come trattare il tessuto. Alcuni potrebbero aver bisogno di una temperatura più bassa o richiedere l’asciugatura all’aria aperta.

Se non esiste un’etichetta di manutenzione, seguite questi suggerimenti.

Temperatura di lavaggio

Se si possono lavare i vestiti in acqua calda, in genere potranno anche essere asciugati a caldo. Gli asciugamani da bagno in cotone che sopportano un lavaggio a 60° senza scolorisrsi e ridursi di misura, ad esempio, possono andare anche in asciugatrice. Un set di asciugamani del peso di 5 kg si asciugano in 40-50 minuti.

Asciugatrice a pressione permanente

Gli articoli che devono essere lavati a 30° o 40° dovranno probabilmente essere asciugati a temperature basse e includere un ciclo di raffreddamento alla fine del processo di asciugatura per aiutare a prevenire le pieghe.

Un carico di 12 vestiti – pantaloni, camicie, pantaloncini e vestiti – che pesano 5 kg si asciugherà in 30-40 minuti. All’aumentare delle dimensioni del carico, aumenta anche il tempo di asciugatura.


Ciclo delicato dell’asciugatrice

La biancheria intima e su altri capi delicati che vanno in lavatrice possono indicare chiaramente sull’etichetta che sopportano anche il ciclo dell’asciugatrice. Ma impostate sempre il ciclo delicato.

Asciugatura di tessuti sintetici

In genere gli indumenti in acrilico, come lycra, nylon, poliestere, viscosa o spandex, devono essere asciugati all’aria. Se lo indicano in etichetta, potranno essere asciugati a macchina, ma sempre a bassa temperatura.

Come pulire l’asciugatrice

Per far durare a lungo questo elettrodomestico e consentire una buona resa, è bene pulire il filtro della lanugine che si forma dopo ogni carico.

Ogni 2-3 mesi controllate l’apertura di ventilazione esterna per assicurarvi che sia libera e non ostruita da  residui e polvere.

Non asciugate troppo

L’asciugatura eccessiva di alcuni capi d’abbigliamento, come le camicie di cotone, può essere dannosa e portare a un restringimento.

È meglio rimuovere i capi di cotone mentre sono umidi, appenderli e lasciarli asciugare all’aria su uno stendino o una gruccia.

Prevenite la muffa

Lasciate asciugare completamente qualsiasi capo che togliete dall’asciugatrice quando è ancora umido prima di metterlo via.

In questo modo si eviterà la formazione di muffa e dell’odore di ‘freschino’.

Evitate le pieghe

Togliete immediatamente gli indumenti dall’asciugatrice quando il ciclo è terminato per evitare le pieghe.

Se non fosse possibile, dovete far funzionare l’asciugatrice per altri 10-15 minuti e rimuovere immediatamente gli indumenti per ridurre il problema delle pieghe.

Speciale bucato

Altri consigli da non perdere.

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close