Camerette a ponte: consigli su come sceglierla

Eccovi alcuni consigli e suggerimenti per la scelta della cameretta a ponte per i vostri bambini

Camerette a ponte: questa tipologia di camerette per bambini è una soluzione salva-spazio eccellente, in quanto permette di sfruttare delle porzioni di stanza che, altrimenti, rimarrebbero inutilizzate.

Camerette a ponte

Camerette a ponte: pratiche e salvaspazio

La struttura a ponte permette, infatti, l’inserimento di armadi o spazi contenitivi nella zona alta della parete, in collegamento al letto superiore della struttura a castello.

Per questo motivo la cameretta viene chiamata a ponte, perché viene realizzato una sorta di ‘collegamento aereo’ nelle pareti.

Se si desidera inserire nella propria abitazione una cameretta ponte, ecco alcuni consigli su come sceglierla, in quanto molti sono i modelli disponibili in commercio.




Camerette a ponte: consigli per la vostra scelta di arredamento

Il ponte può, innanzitutto, essere realizzato attraverso la creazione una struttura lineare o angolare.

  • La struttura angolare è ideale nelle stanza dalle dimensioni minute, in quanto permette di sfruttare anche l’angolo per posizionarvi un armadio o uno spazio contenitore.
  • La struttura lineare è ideale se la parete presenta delle dimensioni ampie e quindi ci si può permettere di lasciare libero l’angolo.

Ma come si raggiungono le porzioni superiori della cameretta ponte?

Attraverso la scaletta che definisce il letto a castello. Ecco che gli spazi superiori possono essere raggiunti con facilità servendosi di questo comodo strumento.

A seconda della quantità e della tipologia di elementi da inserire nella struttura a ponte, si possono scegliere spazi ad armadio o contenitori di una certa dimensione, realizzati attraverso una sovrapposizione di cubi o parallelepipedi.

Se si è deciso di sfruttare la struttura ponte come ripostiglio per le coperte e i piumini invernali è ideale optare per una soluzione priva di spazi divisori. Se si sceglie di adibire ad armadio questo luogo è ideale pensare all’inserimento di pali e mensole interne.




Nelle composizione della cameretta ponte, i consigli su come sceglierla interessano anche i colori e i materiali.

  • Come sempre i materiali più salubri e meno pericolosi per i bimbi è il legno che è sicuramente più costoso ma promette una durata più lunga nel tempo. Se si sceglie di dotare la struttura a ponte di mensole, esse serviranno in un secondo momento per l’appoggio in stanze diverse o per arredare la camera dei bambini quando saranno più grandi.

In commercio esistono deliziose camerette a ponte, realizzate in legni colorati e dotate di molte sezioni contenitive.

Un’alternativa ai legni è rappresentata dai metalli, sicuramente più pesanti e dalle strutture realizzate in plastica e resina. Queste ultime non sono sicuramente naturali, ma presentano un costo molto accessibile.

Nella scelta delle camerette a ponte ci si può sbizzarrire con colori, rifiniture e decori, dando vita a soluzioni creative e coloratissime.

Dalle finiture laccate alla possibilità di creare spazi multicolor, dalla scelta di applicare stickers removibili, fino all’idea di creare sezioni divise con tendaggi colorati.




Molte ed eclettiche sono le soluzioni a ponte, le quali arredano con intelligenza e buon gusto la cameretta dei bambini, donando tanto spazio aggiuntivo dove riporre oggetti, abiti e complementi d’arredo.

Eccovi tutti i nostri consigli per le camerette per bambini:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?