Bagno feng shui: consigli di arredamento

Scopriamo insieme tutti i suggerimenti su come arredare il bagno in stile feng shui per ottenere un ambiente veramente naturale

Bagno feng shui: il Feng Shui è un’antica disciplina cinese taoista che si offre, tutt’oggi, come prezioso supporto alla tradizionale architettura di matrice occidentale nella progettazione degli ambienti destinati all’abitazione o al lavoro.

Bagno feng shui

Bagno feng shui: un bagno veramente naturale

Essa si propone di generare armonia con l’universo tramite una compenetrazione tra l’interno e l’esterno, tenendo conto della presenza di campi magnetici ed energetici, sia positivi che negativi, che influiscono sul benessere di chi vi vive. Attingere al passato, precisamente ad un’arte di ben 4.000 anni orsono, è un modo bio e intelligente per proiettarci verso un futuro rispondente alle crescenti esigenze dell’uomo contemporaneo. 

Secondo il taoismo esistono due principi generali : il Ch’i, ossia la forza vitale e l’invisibile energia elettromagnetica che scorre attraverso tutte le cosee l’equilibrio dinamico di Yin e Yang, entrambi inafferrabili. Lo Yin è il principio umido, oscuro e femminile, ossia l’acqua, mentre lo Yang è il principio caldo e maschile, ossia l’aria.

Il bagno, essendo la zona della casa maggiormente deputata alla rigenerazione di corpo e spirito, ben si presta, quindi, ad accogliere i suggerimenti e le linee guida del Feng Shui.  Cercheremo ora di suggerirvi 7 principi molto pratici su come arredare il bagno in stile feng shui, con la premessa che è molto importante favorire un flusso benefico del Ch’i ed impedirne il ristagno, al fine di non generare un flusso negativo, che scaturisce nei luoghi umidi, sporchi e provvisti di angoli retti e spigoli.




Come arredare il bagno feng shui: i 7 suggerimenti pratici

1) Conformemente alle direttive del Feng shui, il Ch’i può essere risucchiato dalle fognature. Per ovviare a ciò, bisogna mantenere il coperchio del wc sempre abbassato e bisogna assicurarsi che gli scarichi siano opportunamente occlusi.

Bagno feng shui

Bagno feng shui

2) E’ consigliabile inoltre, dividere, anche con una mera tenda o con un mobile o un pannello, la zona toilette dal resto dell’ambiente. Anche un quadro o una foto, appesi sul muro, possono assolvere a tale funzione: il Feng Shui, infatti, si fonda sul simbolismo, non su separazioni prettamente materiali.

3) Un’altra soluzione per mantenere il Ch’i nel bagno, è porre uno specchio antistante agli scarichi, assicurandosi che in esso non si rifletta il wc. L’energia, in questo modo, si propagherà verso l’alto, essendo attratta dalla superficie riflettente.

4) Fate penetrare nell’ambiente più luce naturale possibile. Se il bagno è non è provvisto di finestra, ricorrete, ancora una volta, ai simboli, inserendo, come accessorio, un vecchio telaio di un infisso, oppure circondandovi di piante o inserendo una piccola fontana.




5) Ricordatevi che tutti i cinque sensi devono essere coinvolti. Installate, pertanto,  un sistema audio per riprodurre i rumori della natura o per diffondere le note di una musica rilassante, e accendete candele, meglio se emananti piacevoli profumi.

Bagno feng shui

Bagno feng shui

 

6) E’ preferibile che la  porta del bagno non acceda direttamente alla cucina, in modo da ostacolare la diffusione dei germi.

7) Infine, prestate particolare attenzione alla pulizia e all’ordine, liberatevi del surperfluo, per lasciare spazio all’essenziale, scegliete colori chiari o pastello e prediligete arredi e complementi con linee morbide e sinuose, affinché l’energia del Ch’i possa fluire libera, senza incontrare ostacoli.




E per finire la nostra guida su come arredare il bagno in stile feng shui, una citazione da tenere a mente

“Il vento disperde il Ch’i, l’acqua lo contiene”.

Guo Pu

Ecco altri approfondimenti interessanti sul Feng shui in architettura ed arredamento

Outbrain
{ 0 comments }

EMMA FENU

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.