Come costruire un appendiabiti ecosostenibile e bello

Eccovi la nostra guida pratica su come costruire un appendiabiti che sia ecosostenibile ma anche bello al comtempo per arredare la vostra casa anche con un tocco di fai da te

Spesso gli appendiabiti rappresentano il punto debole della casa, perché non viene data loro la giusta importanza oppure perché viene considerato con un accessorio secondario. Gli appendiabiti sono invece importantissimi, perché sanno accogliere le giacche e i cappotti in modo ordinato e decorano in modo importante le entrate e le pareti di casa. Vediamo quindi come costruire con il fai da te un appendiabiti bello ed eco-sostenibile con pochi e semplici materiali.

Come costruire un appendiabiti ecosostenibile: riciclo creativo dei pallet

Come costruire un appendiabiti ecosostenibile: riciclo creativo dei pallet

Come costruire un appendiabiti ecosostenibile: i materiali necessari

Ciò che ci serve è un pallet, ovvero un bancale di recupero e cinque pomelli che possono essere acquistati nei mercatini dell’antiquariato oppure nei tanti negozi on line. E’ ideale preferire dei pomelli realizzati in legno, oppure in metallo. In commercio se ne trovano di bellissimi, soprattutto quelli vintage che hanno un’anima metallica e sono decorati con colori diversi. Spazio quindi alla fantasia e iniziamo con la nostra opera!

Come costruire un appendiabiti ecosostenibile: il procedimento passo passo

La prima cosa da fare per costruire un appendiabiti bello ed ecosostenibile è quella di pulire e di sanificare il nostro pallet. Possiamo carteggiarlo con una carta abrasiva a grana fine, che elimina le impurità, pulisce per bene la superficie e la rende più liscia. Ora possiamo trattare la superficie con olio di cedro giapponese, vodka e acqua per realizzare un antitarlo naturale e quindi lasciare asciugare il pallet all’aria aperta. Se desideriamo possiamo intagliare il pallet mantenendo solamente una striscia, per realizzare un appendiabiti meno ingombrante e più leggero.

Ora che abbiano sanificato l’elemento possiamo dipingerlo con una vernice a mordente, quindi portarlo alla tonalità di essenza che preferiamo, oppure colorarlo con il tono di colore che preferiamo, a seconda delle tinte già presenti nell’abitazione. Una scelta shabby può guardare al bianco ottico, mentre una soluzioni più classica può indirizzarsi verso l’uso di una vernice naturale, che mantiene evidenti le venature del legno e che lo rende lucido e glossy.




appendiabiti pallet 2

Ora dobbiamo valutare la grandezza del foro dei nostri pomelli e fare un buco con il trapano della stessa dimensione. Ricordiamoci di disegnare i fori ad una distanza calibrata l’uno dall’altro, per ottenere cinque posizioni perfettamente bilanciate. Buchiamo quindi il nostro pallet e inseriamo i pomelli chiudendoli che le loro viti posteriori. Abbiamo quasi concluso la nostra operazione, in quanto non ci resta che procurarci due o tre tasselli per appendere il nostro appendiabiti alla parete. Trattandosi di un elemento piuttosto pesante, scegliamo una viteria altrettanto robusta, che sia in grado di sostenere il nostro elemento con facilità, considerando anche l’eventuale carico dei cappotti invernali!

Spero che la mia guida su Come costruire un appendiabiti ecosostenibile vi sia piaciuta, lasciatemi i vostri feddback nei commenti!

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.