Come scegliere il condizionatore per casa: le soluzioni migliori

Eccovi i suggerimenti su come scegliere il condizionatore per casa con le migliori soluzioni di climatizzazione come costo-efficienza per rinfrescare la casa in estate

Le soluzioni dedicate alla refrigerazione domestica sono davvero numerose e l’Italia  si pone tra i primi paesi nella classifica di acquisto di apparecchi refrigeranti.

refrigerazione

Ma quali sono le soluzioni migliori? L’estate, soprattutto in città, porta con sé il caldo, l’invasione delle polveri sottili e situazioni di umidità talvolta difficili da sopportare. Un buon impianto di condizionamento deve saper porre in sinergia tutti questi fattori, offrendo al contempo una durata e un’efficienza prolungata nel tempo.

Come scegliere il condizionatore per casa: le opzioni possibili

Nel mare di offerte presenti nel mercato, ecco alcuni consigli che possono aiutare a scegliere l’impianto più adatto alle proprie esigenze abitative:

– è innanzitutto fondamentale capire se si necessita di un elemento fisso oppure portatile. Questo fattore è legato alla quantità di tempo trascorso in casa.




Se, ad esempio, si trascorrono in casa solamente la sera e i fine settimana, la scelta può interessare impianti portatili e non coinvolgere un sistema fisso, decisamente più dispendioso.

Consiglio: non perdetevi il nostro speciale sui ventilatori con modelli e prezzi in rete.

Se, al contrario, il tempo in casa è molto e vi sono bambini e anziani da salvaguardare, la scelta può cadere su impianti di refrigerazione fissi, magari accoppiati alle cosiddette pompe di calore. Caldo d’inverno e freddo d’estate è il concetto che muove i termoconvettori, apparecchi che dalla notte dei tempi accompagnano le case di tanti italiani.

– è fondamentale scegliere elementi di altissima qualità. Non si può lesinare sugli impianti di refrigerazione, in quanto essi svolgono una funzione molto delicata. Risparmiare significa spesso affidarsi ad una componentistica di bassa qualità e alla presenza di un sistema non in grado di assicurare un buon riciclo dell’aria.

– attenzione ai filtri, essi devono essere certificati e votati a rendere l’aria salubre. L’impianto di refrigerazione funziona infatti come un circolo, il quale attrae a se l’aria calda e la refrigera, ributtandola nell’ambiente domestico raffreddata e purificata. Possiamo quindi comprendere quanto importante sia il sistema di filtraggio, soprattutto se l’abitazione è dislocata in luoghi trafficati o ricchi di pollini aerei.




– attenzione all’impianto di eliminazione della condensa. Raffreddando l’aria, il refrigeratore crea condensa, la quale è corrosiva e molto inquinante. I buoni apparecchi prevedono un sistema di smaltimento efficiente e salubre per cui, al momento dell’acquisto, è utile comprendere questo aspetto in modo profondo.

Il rapporto tra costo ed efficienza deve essere calcolato su una base temporale di dieci anni. Diventa indispensabile fare delle previsioni a lungo termine, mettendo sulla bilancia sia l’ammortamento dell’apparecchio o del sistema fisso, che il peso che esso ha in bolletta. Il tutto deve, assolutamente, essere praticato partendo da elementi di ottima qualità, i quali permettono di consumare poca energia e di offrire un ottimo sistema di refrigerazione.

Una volta stillata la previsione, ci si potrà orientare verso la scelta dell’elemento migliore, sia esso costituito dalle pompe di calore, da un sistema di termoconvettori o sulla scelta di elementi refrigeranti portatili.

E’ infine importante valutare una soluzione controllabile a distanza. Figlia della migliore domotica, la possibilità di accendere o spegnere a distanza i climatizzatori può aiutare sensibilmente a risparmiare in termini economici e a rendere gli ambienti più freschi all’occorrenza.

Ma ora spazio alla nostra personale selezione dei migliori condizionatori a parete ed ai consigli su come nascondere gli splitter senza perdere efficacia!




E non dimenticate anche i nostri consigli pratici su:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?