Come scegliere il miglior ventilatore per le vostre esigenze, tutte le tipologie con prezzi e offerte

Il ventilatore è un elettrodomestico che può risultare necessario nelle caldi estate, un grande aiuto per dormire ma che può anche essere molto utile in inverno.

I modelli di ventilatori disponibili sul mercato sono di diverse tipologie e non sono sempre di ottima qualità nè presentano necessariamente un buon livello di prestazioni. I parametri da valutare sono  la portata d’ aria, il consumo di energia, il rumore emesso ma anche e il fattore estetico nel contesto dell’arredamento della vostra casa.

Capiamone insieme il funzionamento e le diverse tipologie. Vedremo anche come utilizzarlo al meglio in base alle vostre esigenze e solo dopo vi proporremo alcune proposte di modelli sul mercato che abbiamo recensito per voi.


Come funziona il ventilatore?

Si basa su una tecnologia molto semplice e da tutti conosciuta ed è formato da ventole motorizzate che si occupano di spostare l’ara e di generare dei flussi di corrente d’aria.

Eccovi la spiegazione di come questo porti beneficio per il caldo:

  • Le pale spostano l’aria ma non la rinfrescano non essendo un climatizzatore.
  • Il flusso dell’aria che investe la persona porta via gli strati di aria calda che sono a contatto del corpo umano consentendo anche l’evaporazione del sudore.
  • Questi due fatti combinati fanno percepire alle persone un senso di benessere immediato.

E’ un elettrodomestico indispensabile in estate, soprattutto se la casa non è dotata di sistema di climatizzazione o in viaggio. 

Può essere utile anche in inverno e può contribuire a migliorare le performance del sistema di riscaldamento.

Sappiamo infatti che l’aria calda tende a salire, quindi ad esempio un sistema di ventilatore a soffitto può aiutare a riportarla verso il basso migliorando il comfort e facendo percepire il calore in modo più diffuso nell’ambiente.

Le diverse tipologie disponibili

In commercio possiamo reperire molti tipi , dal ventilatore a piantana, ai ventilatori da soffitto e a colonna ma anche portatili, quindi di dimensione contenute.


Questo elettrodomestico può essere più o meno sofisticato, quindi tecnologicamente raffinato e dotato di sistemi di azionamento e controllo di velocità remoti, quindi azionabili con telecomandi o anche con la domotica.

I modelli più moderni sono i termoventilatori e sono privi di pale rotanti.

Non solo, in commercio possiamo reperire sistemi di ventilatori con nebulizzazione, che assieme all’aria producono minuscole goccioline di acqua che servono per migliorare la condizione climatica dell’ambiente e aumentare il tasso di umidità.

Come utilizzare un ventilatore al meglio?

Ecco alcuni suggerimenti per utilizzarli al meglio in estate e in inverno. Molte persone si lamentano che anche alla massima potenza, i loro ventilatori non sembrano funzionare ad alte temperature. Ciò può essere dovuto a un errore nella configurazione  o alla mancanza di informazioni sul loro utilizzo.

Come rinfrescarsi nei giorni più caldi

Provate ad immergete un panno in acqua. Asciugatelo e posizionatelo fra voi ed il ventilatore mentre è in funzione. Per avere la sensazione di beneficio come se la temperatura si abbassasse in un determinato luogo, potete prendere una ciotola riempita di cubetti di ghiaccio od una bottiglia ghiacciata. Mettetela davanti al flusso del ventilatore e vedrete che vi sentirete meglio qualche minuto dopo.

Scegliere l’angolo di inclinazione corretto per i modelli a soffitto o a parete

Per far funzionare bene un ventilatore a soffitto, è importante calcolare l’angolo di inclinazione in base alla posizione e alla configurazione dell’ambiente in cui si trova  Gli esperti raccomandano un gradiente di inclinazione che vari da 12 a 15°.

Non lasciatelo sempre in funzione

E’ sbagliato pensare che lasciare sempre acceso il ventilatore raffreddi ancora di più l’ambiente. Oltre a ridurre la sua durata di vita va considerato che il motore è elettrico e a sua volta dissipa energia in calore.

Dovete accenderlo solo quando vi trovate nella stessa stanza. Il troppo utilizzo rischia di ridurne la durata ma può anche essere pericoloso per i surriscaldamenti. Alcuni modelli possono anche funzionare sino a 12 ore di fila ed i più performanti arrivano sino ad un giorno intero.

Se volete ridurre i consumi vi consigliamo ad esempio i termoventilatori, modelli senza pale con cui è possibile ridurre fino al 40% i chilowattora impiegati.

Scegliete le dimensioni giuste

L’ efficacia di un ventilatore dipende dalla grandezza dell’ambiente dove lo posizionerete e dalla lunghezza delle pale.


  • In caso di ambienti piccolo, ad esempio una stanza di 3 metri per 2,5  come un bagno con doccia va bene un ventilatore con pale da 90 centimetri di lunghezza.
  • Per una superficie di circa 36 metri quadrati, ad esempio, sarebbero necessarie pale lunghe 135 cm per aereare bene.

E in inverno?

Potete  anche usarlo per riscaldare ma non tutti i ventilatori hanno questa doppia opzione. Dovete sincerarvene bene prima dell’acquisto.

Le recensioni dei migliori ventilatori sul mercato

Alla luce di questi chiarimenti vediamo alcuni esempi di ventilatori per orientarci all’acquisto, illustrandovi le caratteristiche ed i prezzi di alcune tipologie.

Honeywell portatile

Un esempio di ventilatore portatile di dimensioni ridotte e che può servire per la casa o per l’ufficio arriva da Honeywell.

Con un modello portatile potete essere sicuri di rimanere sempre freschi ovunque. Questo tipo di ventilatore leggero e compatto dispone di una ventola leggera e compatta che soffia l’aria al vostro comando.

Si risparmia energia, perché la si accende solo quando ne avete bisogno e ha il vantaggio di essere trasportabile e vi permette di portarlo con voi mentre si camminate in un edificio o all’ aperto, a patto di avere scelto un modello con batterie ricaricabili.

honey ventilatore

ventilatore Honeywell

 

  • Si tratta di un modello potente e silenzioso di colore nero, adatto anche per il montaggio a parete e con ampio campo di oscillazione.
  • Il diametro della lama è di 18 cm e vanta tre sistemi di potenza.

honey2

La portata d’aria è di 740 m³/ h, 40 Watt, per un sistema piccolo ma funzionale.

Viene proposto al costo di circa 35 euro su Amazon.


Honeywell HT900E4 Ventilatore, Nero
Prezzo consigliato: EUR 34,90
Prezzo: EUR 34,90
Risparmi: N/A

Ventilatore Rowenta a colonna

Chi desidera abbinare la tecnologia al design può optare per i ventilatori a colonna, soluzioni che non interferiscono con l’arredo e che sono anche funzionali e spostabili in casa.

colonna1

Modello a Colonna della Rowenta

In questo caso abbiamo scelto il ventilatore Rowenta a colonna, un elettrodomestico dotato di timer digitale chiaro.

Ha un display ben leggibile, programmabile con tre velocità di potenza e dotato della funzione sleeping, una modalità silenziosa, che può essere attivata durante il sonno.

colonna3

Il costo di questo ventilatore a colonna è di circa 100 euro.

Ventilatore Twitfish da tavolo

Pensiamo ora al design con il ventilatore da tavolo Twitfish, un piccolo gioiellino retrò nello stile che vanta una struttura in metallo resistente con rivestimento in ottone.

scrivania 2

Modello da scrivania dal design retrò


Il modello può essere connesso al computer via cavo USB e ha l’inclinazione a 180°. Questo sistema da scrivania viene proposto al costo di 10 euro.

Ventilatore black Blizzard a piantana

E infine ecco una proposta di ventilatore a piantana, comodo da spostare grazie al sistema a rotelle e molto piacevole nel design.

nero2

Black Blizzard

Si tratta della soluzione di Black Blizzard di One Concept:

  • un ventilatore nero azionabile a tre velocità diverse
  • con area di ventilazione di 90° e testa inclinabile di 20°.

nero3

Bello e comodo, il modello disponibile nel colore nero viene proposto al costo di 49.99 euro.

Altri consigli per rinfrescare la casa

Eccovi altre recensioni di elettrodomestici utili per sopportare al meglio il caldo estivo nella vostra casa:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento