Come scegliere il miglior ventilatore a piantana, un salvaestate comodo e maneggevole

Il ventilatore a piantana è un ‘salva estate’, un elettrodomestico molto semplice, ma che può aiutare chi non dispone di un impianto di climatizzazione ad affrontare al meglio le stagioni più calde dell’anno.

Specialmente nell’ultimo decennio, il clima in estate è diventato sempre più torrido ed avere un ventilatore a portata di mano per molte persone potrebbe essere una soluzione ideale per avere una sensazione di refrigerio nei momenti più duri.


Se siete intenzionati ad acquistarne uno ecco la nostra guida con i criteri che vi aiuteranno a fare la scelta giusta fra il considerevole numero di modelli presente sul mercato.

Cominciamo con le caratteristiche principali che deve avere il vostro nuovo ventilatore e poi passeremo alle recensioni di alcuni modelli.

Quali sono le caratteristiche del ventilatore a piantana?

Sul mercato sono presenti diversi tipi di ventilatori: a piantana, a colonna, senza pale o da appendere al soffitto o alle colonne di casa.

Ci concentreremo sui ventilatori con piantana posata sul pavimento che hanno il vantaggio di essere regolabili in altezza e spostabili.

Di base si tratta di un ventilatore come gli altri, ma che viene montato su una piantana ed è quindi in grado di raggiungere un’altezza più elevata e di raffrescare l’ambiente in modo più incisivo.

Ricordiamoci, infatti, che il ventilatore non serve solo per apportare aria fresca, ma per spezzare il ciclo continuo di quella calda e per riequilibrare un tasso di umidità migliore nell’ambiente domestico.

Alcuni modelli infatti possono anche essere accompagnati da umidificatore o da un nebulizzatore.


La portata

Uno dei criteri principali che deve guidare la vostra scelta è la portata d’aria, perché lo scopo principale di un ventilatore è quello di generare un flusso d’aria che vi porterà una sensazione di freschezza.

La portata si esprime in metri cubi di aria letteralmente spostati al minuto.  Nei ventilatori in media questo valore può variare fra i 10 e i 150 metri cubi per minuto per i modelli più potenti.

Il valore non dipende solo dalla potenza del motore ma anche dal numero, forma e lunghezza delle pale e da come viene posizionato.

La piantana in particolare permette inoltre di posizionare il ventilatore dove meglio ritenete  e di spostarlo agevolmente da una parte all’altra della casa.

Il ventilatore a piantana è infatti dotato di rotelle e se il caldo attanaglia il living può essere posizionato davanti al divano, quindi spostato agevolmente nella camera da letto o in qualsiasi altro ambiente della casa.

I modelli di ventilatori a piantana più elaborati dispongono della possibilità di direzionare il flusso d’aria e di scegliere fra diverse velocità e potenze.

La potenza del motore

Ovviamente il motore può fare la differenza. Come noto la potenza di un motore si esprime in una unità di misura che è il Watt. In media si parte da un minimo di 35 watt per arrivare alla potenza di circa 130 watt per i modelli più performanti.

Quasi tutti i modelli permettono di regolare la potenza e di conseguenza la ventilazione su più livelli per adattarsi alle differenti situazioni.

Consiglio: leggete anche il nostro speciale sui ventilatori da soffitto e sui ventilatori a colonna.

La rumorosità

Un altro fattore critico per la scelta è il rumore emesso durante il funzionamento. Il rumore si misura in Decibel (dB), una scala logaritmica che potremmo sintetizzare così:


Scegliete apparecchi con un una soglia di rumore inferiore ai 45 decibel per avere la certezza ragionevole che siano silenziosi.

Quanto più potente è il ventilatore, nei modelli di mino qualità tende a salire infatti il livello dei decibel di rumore emessi.

L’aria spostata infatti emette rumore per un fenomeno fisico.

I modelli più recenti di ventilatore hanno varie opzioni di regolazioni per la notte con un minor livello di rumore possibile.

Come scegliere il migliore ventilatore a piantana: modelli suggeriti e prezzi

I ventilatori a piantana sono proposti dai maggiori marchi di elettrodomestici, quindi vediamo alcuni modelli per comprenderne al meglio le caratteristiche e per orientarci da un acquisto intelligente e sicuro.

Turbo Silence Extreme di Rowenta

Cominciamo con questo ventilatore a piantana super silenzioso e dal diametro di 40 cm, quindi abbastanza spazioso.

Ventilatore a piantana

Ventilatore a piantana Rowenta

Il ventilatore è programmabile con tre velocità più il turboboost e raggiunge l’altezza regolabile di 1 metro e 40cm.

rowenta2

Il costo di questo ventilatore Rowenta è di 82.99 euro.


Tristar

trastar2

Tristar, modello dal design vintage

Chi cerca un ventilatore a piantana semplice e dal design un po’ vintage può affidarsi all’economica proposta di Tristar.

Si tratta di un ventilatore in cromo molto carino, che raggiunge l’altezza massima di 80 cm, quindi è adatto agli ambienti piccini e agli spazi contenuti. Il costo del ventilatore a piantana è di 38.99 euro.

Aeg con deumidificatore

Come abbiamo visto il ventilatore a piantana può essere accessoriato con un sistema di umidificazione.

  • Si tratta di una soluzione ideale per gli ambienti più asciutti e dove c’è la necessità di ristabilire il giusto grado di umidità nell’ambiente.
  • Una buona proposta in questo verso arriva dal ventilatore a piantana di Aeg.

aeg2

  • Si tratta di un sistema elettronico 2 in 1 con umidificatore, dal diametro di 40 cm circa e dotato di tre velocità e 2 modalità vento.
  • L’umidificazione avviene attraverso nebulizzazione ad ultrasuoni e il sistema è dotato di ampio serbatoio da 3 litri di acqua.
  • Il costo del ventilatore  AEG è di 91.10 euro.

Trisa

E infine ecco un ventilatore  che ‘fa arredo‘.
trisa1

Si tratta della proposta del brand Trisa cromata in color rame che vanta un coerente diametro di 40 cm e un angolo regolabile.


  • Il sistema permette di regolare il flusso secondo tre velocità e vanta un ampio angolo di oscillazione.
  • Il ventilatore a piantana viene proposto al costo di 108.96 euro.

Altri consigli per una casa più fresca

A proposito di caldo ed estate, eccovi alcuni consigli per superarla al meglio sempre con un occhio anche ad arredamento e design:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento