Dimensioni e materiali consigliati per le scale per soppalchi

Eccovi alcuni suggerimenti da tenere in considerazione nella fase di progettazione delle scale per soppalchi, dai rapporti alle dimensioni ed ai materiali da utilizzare.

Le scale interne richiedono molta attenzione, soprattutto quando arriva il momento di progettarle in relazione a dei soppalchi.


Il soppalco è la zona che collega solitamente il piano superiore all’entrata delle stanze come le camere da letto e i bagni, si presenta ovviamente rialzato e vuoto nella sua sezione inferiore.

Scale per soppalchi: caratteristiche e dimensioni

Prima di analizzare il rapporto fra scala e soppalco, possiamo soffermarci un attimo sulle caratteristiche tecniche che una scala deve possedere.

Il parametro principale che differenzia le varie tipologie di scale è il rapporto fra la pedata e l’alzata , chiamato in gergo pendenza ed espresso in gradi.

In particolare, le scale si dividono in:

  • scale a mano: dove la pedata è compresa fra i 90 e i 75 gradi
  • scala industriale: dove la pedata è compresa fra 75 e 45 gradi
  • scala comune: dove la pedata è compresa fra 45 e 25 gradi.

L’alzata può essere compresa fra i 13 e i 20 centimetri, mentre la misura della pedata viene calcolata seguendo la famosa legge di Blondel.

Si tratta di un conteggio tecnico, che però merita di essere analizzato assieme al costruttore o al geometra che disegna la scala.

Dalla larghezza della pedata e dell’altezza dipende, in molti casi l’estetica stessa della scala.


Scale per soppalchi

Scale per soppalchi: fondamentale la fase di progettazione

Scegliere una scala con pedate e alzate importanti può richiedere quindi meno scalini e di conseguenza lo stile che si ottiene è di ampio respiro.

Se al termine della scala si incontra un soppalco, dobbiamo prestare molta attenzione, in quanto a sua volta esso deve presentarsi molto spazioso per garantire la dovuta continuità stilistica.

Al contrario, un soppalco molto stretto ‘chiama’ una scala altrettanto stretta, ovviamente a norma, ma che sappia giocare con altezze e pedate misurate.

Solo in questo modo è possibile assicurare continuità stilistica ai due elementi strutturali dell’abitazione.

La scelta dei materiali

Alle necessarie attenzioni tecniche si associa la scelta del materiale, che deve presentarsi affine in entrambi i casi. Se il soppalco è realizzato in legno, le scale dovrebbero assecondare il materiale, quindi presentarsi lignee oppure metalliche.

Se, invece, il soppalco è piastrellato oppure ricoperto con blocchi di gres porcellanato, le scale possono assumere una veste più moderna e quindi introdurre materiali anche contemporanei come la plastica o il vetro.

Tinte e colori

Attenzione, infine, alle tinte e ai colori. Se il soppalco è realizzato totalmente in legno naturale chiaro, le scale devono presentare uniformità di tinta, così come le sezioni aggiuntive come i corrimano devono sempre assecondare lo stile.

Se il soppalco si presenta grezzo o piuttosto neutro, le scale possono giocare con il colore e diventare un piacevole punto di rottura stilistica che collega i due piani della casa.

Altri consigli

Eccovi altri approfondimenti sulle scale per interni ed il loro design:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento