Materiali

Vantaggi del polyrattan, ottimo materiale per l’outdoor

Il Polyrattan è un materiale sintetico idoeneo per l'arredo di esterni e giardini

Il polyrattan è un materiale sintetico di ultima generazione che prende ispirazione dai materiali tradizionali come il legno di rattan tradizionalmente utilizzati per gli arredi da esterno per giardini e terrazze, oggi riprodotto grazie alla tecnologia con una fibra polimerica in grado di riprodurre l’effetto ad intreccio.

Vediamo perché nasce questo materiale, quali sono i vantaggi d’uso i motivi che spingono moltissime aziende a utilizzare questo materiale per realizzare arredi e mobili per l’outdoor.


Polyrattan: descrizione

Anche detto rattan sintetico è un materiale sintetico ideato affinchè potesse sostituire il rattan o vimini naturale, decisamente più raro, caro e difficile da manutenere. Il polyrattan è realizzato in politilene (pe), il più semplice dei polimeri sintetici e il più comune tra le materie plastiche in uso.

polyrattan
Rattan sintetico o polyrattan.

Viene prevalentemente utilizzato per realizzare mobili da giardino e terrazze perché non teme pioggia, freddo  e luce del sole, e per creare veri e propri angoli arredati nei grandi outdoor di ville al mare o a bordo piscina, dove salsedine, umidità, sole e cloro tenderebbero a consumare il prodotto in vimini naturale, seppur molto resistente.

Origini e diffusione

Il rattan sintetico inizia a diffondersi copiosamente dopo il Duemila in tutto il mondo grazie alla vasta produzione delle principali case produttrici di arredo per esterno che, pian piano, hanno modificato la propria produzione in materia prima naturale con nuove linee di produzione in materiale sintetico.

Il prezzo del prodotto finale è così sceso vertiginosamente facendosi spazio in ogni categoria di mercato e sostituendo in gran parte il manufatto in vimini, legno o qualsiasi altro materiale naturale, di certo più affascinante ma che richiede una manutenzione periodica.


legno di rattan
Rattan lavorazione delle fibre naturali

Rattan è il legno ricavato da diverse specie di palma che viene intrecciato a mano. con questo bellissimo materiale si producono mobili belli e molto resistenti nel tempo, anche grazie a trattamenti in superficie che li rendono più resistenti alle diverse condizioni metereologiche. Richiede poi un lungo lavoro artigianale e la ricerca della materia prima da lavorare. I primi produttori di rattan naturale sono i paesi asiatici.

Allo stesso modo anche il polyrattan viene prodotto oggi soprattutto in Vina, Vietman e Indonesia per due motivi:



  • perché nella produzione del rattan sintetico è necessaria comunque una lavorazione ancora manuale, il cosiddetto intrecciamento delle fibre, che richiede ingenti risorse umane
  • perché qui la manodopera industriale costa molto poco.
Sedie in rattan sintetico
Rattan sintetico sedie.

Perché scegliere il polyrattan

Perché scegliere un arredamento in polyrattan anziché in fibra naturale, legno, rattan? Possiamo dire che i vantaggi pr il cliente finale sono davvero tanti e tutti in linea con lo stile di vita moderno che richiede al design un prodotto flessibile, funzionale ed economico.

I mobili in rattan sintetico hanno tutte le qualità per adattarsi benissimo all’esterno, per durare nel tempo e per essere anche esteticamente belli.

Inoltre sono arredi leggeri, non diventano molto pesanti come i manufatti in vimini o legno, facilmente trasportabili e maneggevoli e soprattutto facili da pulire: è sufficiente uno straccio e l’acqua con l’aggiunta di un igienizzante.

Non da sottovalutare poi il profilo economico: un arredo in polyrattan è per tutti. Esistono sul mercato diverse fasce di prezzo in base alla tecnologia di produzione, al profilo estetico e al design ma è possibile dire che è un prodotto accessibile a tutti, chiunque può acquistare il suo salotto da giardino in polyrattan.

Vediamo ora quali sono i vantaggi che offre il rattan sintetico al cliente finale.


Rattan sintetico mobili per esterno.

Vantaggi

Il rattan sintetico è:

  • molto durevole, resistente ai raggi Uv del sole e all’acqua. Nessuna altra fibra plastica offre le stesse garanzie di solidità e resistenza alle intemperie del rattan sintetico. E’ resistente ai raggi Uva e Uvb, non teme il freddo e non degenera con il tempo, con il rischio di rilascio di agenti tossici. Le sedie e i  tavolini nel tempo non si deformano e non perdono il loro colore originale: problema che invece si può verificare con altri tipi di materiali plastici verificato che con il tempo assumono uno sgradevole effetto ingiallito e rovinato su sedute o tavoli da esterno.
  • leggero: utilizzato su telai di alluminio è in grado di offrere ai mobili leggerezza senz apari.
  • manutenzione veloce e facile: il polyrattan si lava in un attimo senza paura di usura o di perdita di colore. Resistente a sale marino, cloro e sostanze di ogni genere basta davvero poco per igienizzare i mobili in rattan sintetico. Basta dell’acqua, uno spray igienizzante e una spugnetta. Per togliere la polvere è sufficiente uno scopettino per eliminare i residui dagli intrecci.
  • i costi ridotti.
  • estetica: pensata per avere una superficie intrecciata che ricordasse il rattan tradizionale oggi la lavorazione di questo materiale ha raggiunto traguardi inaspettati. Vengono infatti realizzati interi salotti, attrezzature per giardino, mobili per la ristorazione, lettini per piscine e stabilimenti balneari, tutto dall’estetica gradevole  e facilmente gestibile perchè resistente, facilmente pulibile e trasportabile.
Mobili in Rattan naturale

Svantaggi

Non ci sono veri e propri svantaggi nell’uso e nell’acquisto di rattan sintetico. Unicamente il legno naturale è più pregiato rispetto a un prodotto industriale.

Il rattan naturale si realizza manualmente grazie all’abilità d’intreccio di fibre naturali che rappresentano stile e allo stesso tempo una scelta ecologica e sostenibile. Il rattan naturale è un intreccio di fibre naturali, provenienti da piante tropicali che regalano al prodotto un fascino e una bellezza senza eguali.

Il prodotto naturale al confronto del prodotto sintetico è un materiale vivo e organico e a basso impatto ambientale perché non incide sulla deforestazione e mantiene intatta la salute e la stabilità degli ecosistemi naturali di origine.

Il rattan naturale trattato con specifici prodotti diventa inoltre resistente alle intemperie, all’acqua e alla salsedine.
Di certo è una scelta economicamente meno popolare.

Polyrattan: un prodotto ecosostenibile

pur essendo un prodotto chimico, sostanzialmente un polimero, il polyrattan è una materia a basso impatto ambientale: vediamo perché

  • il polyrattan di ultima generazione viene realizzato tagliando la percentuale di polipropilene necessario alla sua produzione e quindi, diminuisce il fabbisogno di petrolio, che si avvicina sempre di più allo zero.
  • la materia prima sintetica è ormai totalmente realizzata polipropilene di riciclo e riciclabile a favore di una economia circolare
  • produrre in sintetico vuol dire anche sostituire la produzione con fibra naturale, una volta ad uso esclusivo per l’arredo esterno. Il prodotto di origine naturale in rattan ha nel passato dato vita a coltivazioni intensive di palme e allo sfruttamento intensivo di materia prima e manodopera nei paesi orientali, senza che ci fosse un’adeguata legislazione in merito.
Ratan sintetico per ristoranti e ambienti ricettivi


Polyrattan: arredo per esterni

Con il rattan sintetico si creano spazi arredati in esterno, sia giardini sia terrazzi.

Sul mercato so no facilmente acquistabili interi salottini composti da poltrone, divanetti e tavoli da giardino, di diversi colori e accessoriati con cuscini e schienali in tessuto facilmente lavabile.
I tavoli vengono spesso arricchiti con un top in vetro resistente agli urti.

I mobili in sintetico sono disponibili per ogni fascia di cliente dai prodotti meno costosi a veri e propri salotti di design.

Molto diffuso l’uso della materia sintetica per la realizzazione di lettini, sdraio e varie sedute a bordo piscina o negli stabilimenti balneari e nei ristoranti all’aperto.

La scelta ricade sul polyrattan perché è di facile manutenzione, è leggero da spostare e durevole nel tempo resistendo a salsedine o cloro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close