Finestre

Tutto quel che c’è da sapere sulle tapparelle elettriche, per una casa intelligente

Come funzionano, quali vantaggi offrono e come installarle

Le tapparelle elettriche sono un’ottima soluzione per una casa all’insegna della domotica.

Cosa sono

Si tratta di tapparelle in cui il sollevamento e l’abbassamento non avvengono tramite l’azione manuale sul cintino, ma mediante motore elettrico che viene comandato da un pulsante o un telecomando.


Comode e pratiche, sono adatte a tutte le esigenze e, soprattutto, sono particolarmente indicate per anziani e persone con disabilità.

Collegabili alle principali App per una “casa intelligente”, possono essere azionate anche con il solo comando vocale, nonché programmate per aperture – totali o parziali – in specifici orari.

Oggigiorno, è comunque possibile anche motorizzare le classiche tapparelle esistenti.

Elemento fondamentale all’interno delle abitazioni domotiche, le tapparelle elettriche sono caratterizzate da tecnologie intelligenti e rappresentano un’ottima alternativa alle tradizionali tapparelle meccaniche.

Possono essere gestite e controllate senza alcuno sforzo e nella massima sicurezza, mediante l’utilizzo di sistemi elettrici quali telecomandi e pulsantiere. In alcuni casi, vengono azionate addirittura tramite un semplice comando vocale.

Tapparelle elettriche: come funzionano

Le tapparelle elettriche si presentano come normalissime tapparelle e, dall’esterno, non si nota alcuna differenza.


L’unica differenza, la si può notare internamente, ed è costituita dall’assenza della corda e relativo avvolgitore.

  • Nel caso delle  elettriche, all’interno del cassone è presente un motore di forma tubolare, il cui compito è avvolgere e riavvolgere la tenda.
  • Viene azionato da un comando a pulsante, a onde radio, o tramite wifi (con comando remoto da smartphone).
  • A questo punto, il motore genera un movimento bidirezionale che permette alla struttura di scendere e salire a piacimento.

In genere, questi motori elettrici hanno dimensioni molto ridotte ma sono comunque molto potenti. Possono infatti arrivare a sollevare anche tapparelle da 140 Kg.

Tapparelle elettriche: vantaggi

Oltre ad essere un elemento di casa moderno e tecnologico, costituiscono elementi molto comodi, pratici e confortevoli.



Questi infissi sono un’ottima alternativa agli infissi classici, e diventano di utilità basilare per alcuni soggetti quali gli anziani o i disabili.

Ormai, nelle case moderne vengono installate le tapparelle elettriche, ma è possibile rendere automatizzate anche le classiche tapparelle tradizionali.

Più avanti spiegheremo come fare nel dettaglio. Ora, occupiamoci invece di elencare i vantaggi che offrono queste soluzioni automatizzate.

  • Eliminazione del cintino di sollevamento e del rullo avvolgitore. Ciò migliora l’aspetto estetico della finestra ed inoltre, non sarà più necessario dover sostituire periodicamente il cintino, eliminando, tra l’altro, anche il rischio di rotture improvvise che possono risultare pericolose per le persone e dannose per la tapparella
  • Nessuno sforzo per il sollevamento o l’abbassamento della tapparella. Basta premere un pulsante o, addirittura, impartire un comando vocale
  • Possibilità di azionarle anche a distanza
  • Maggior silenziosità

Le varie tipologie

Il mercato offre diversi modelli di tapparelle elettriche, che si differenziano tra loro per forme, materiali, potenza del motore, alimentazione e sistema di attivazione.

Tuttavia, è buona cosa sapere che – come meglio spiegato più avanti – tutte le tapparelle meccaniche possono essere trasformate in elettriche.

Per fare ciò, è importante affidarsi all’esperienza di un elettricista ed acquistare con molta attenzione il motore, prendendo in considerazione vari fattori.


L’automatizzazione può avvenire anche mediante kit fai da te.

Sistema di comando

Il sistema di comando può essere attivato tramite pulsanti o con telecomando:

  • nel primo caso, il motore viene direttamente collegato all’impianto elettrico;
  • nel secondo caso, invece, il sistema viene azionato anche a distanza (tramite onde radio) e il motore non è direttamente collegato all’impianto elettrico.

 Come installare le tapparelle elettriche

L’installazione è semplice, pratica ed economica, specie se si decide di operare su infissi già installati e solo da automatizzare.

Basta acquistare il motore, da rapportare a peso, materiali e dimensioni della tapparella, accertandosi inoltre circa la misura del rullo dove andrà installato il motore stesso. Dopodiché va deciso se installare un sistema a filo o a onde radio.

Nel primo caso, il motore va collegato direttamente all’impianto elettrico. Nel secondo caso, invece, si deve collegare il comando centralizzato sulla parete.

Come si può rendere una tapparelle elettrica?

Tutte le tapparelle meccaniche (comprese persiane, veneziane e tende da sole) possono essere trasformate in elettriche.

Il procedimento è piuttosto semplice. Non si tratta di operazioni particolarmente complesse. Tuttavia, è necessaria una buona manualità e una certa dotazione di attrezzi. Pertanto, è consigliabile far eseguire l’installazione delle tapparelle elettriche da un tecnico specializzato.

Le tapparelle diventano elettriche tramite l’installazione di motori tubolari all’interno del rullo ottagonale di avvolgimento.

In commercio si trovano pratici kit che permettono di trasformare una tapparella con sollevamento a cintino in una tapparella motorizzata.


Tutti i passaggi

Ecco quali sono i passaggi fondamentali per la trasformazione:

  1. aprire il cassone ed asportare il rullo di richiamo del cintino
  2. sfilare la puleggia (ruota) presente all’interno del cassone
  3. fissare nelle pareti laterali interne del cassonetto due supporti atti a ricevere l’asta motorizzata
  4. montare adattatore e corona sul motore tubolare ed infilare il motore all’interno del rullo in corrispondenza dei collegamenti elettrici (se necessario, inserire la calotta fissa o regolabile sul rullo dalla parte opposta al motore)
  5. fissare le staffe sul lato manovra e sul lato opposto del rullo
  6. inserire il rullo con il cuscinetto nella parte opposta al motore
  7. fissare il rullo, con il motore inserito all’interno, sui supporti in dotazione
  8. agganciare la tapparella al rullo di avvolgimento fissandola con gli appositi agganci in dotazione
  9. collegare i cavi elettrici
  10. chiudere il cassone

Nel caso si volesse installare un motore con manovra di soccorso, la procedura è la medesima.

L’unica variazione sta nel fatto che questi motori sono dotati di uno snodo metallico da inserire sulla “testa” del motore. Va fissato frontalmente (snodo 90°) oppure sulla parete inferiore del cassonetto (snodo 45°)  tramite un gancio esterno che permette la movimentazione della tapparella anche in caso di mancanza di corrente elettrica.

Tipi di motore

La scelta della tipologia di motore per tapparella è soggettiva, e la sua portata viene calcolata in base alle dimensioni e al materiale in cui è realizzata la tapparella stessa.

I motori elettrici per tapparelle con 4 fili di collegamento permettono di movimentare in salita e in discesa gli avvolgibili tramite pulsantiera a muro.

I motori radiocomandati, invece, con 3 fili di collegamento, sono dotati di un comodo telecomando sintonizzato con la centralina interna al motore.

Come alzare le tapparelle elettriche senza corrente

Ovviamente questa tipologia di tapparelle per poter funzionare, devono essere collegate alla corrente elettrica.

Come succede se viene a mancare la corrente?

Per azionarle senza elettricità ci sono sostanzialmente 2 soluzioni.


  • Al momento dell’acquisto, scegliere un motore che permetta la manovra di soccorso. Si tratta di motori dotati di un gancio esterno in cui, in caso di mancanza di corrente, viene inserita un’asta (tipo quella delle tende da sole) con cui alzare o abbassare la tapparella a piacimento
  • Collegare l’alimentazione della tapparella ad un gruppo di continuità elettrico

Tapparelle elettriche a batteria

Esistono anche tapparelle elettriche a batteria – o wireless.

Viene inserita una centralina dotata di batteria all’interno del tubolare della tapparella che viene comandata da un telecomando. Questo tipo di tapparella è usata in tutti quei casi in cui non si vogliono installare pulsanti a muro.

Tapparelle elettriche wifi

Le soluzioni legate alla Smart Home offrono un maggiore comfort di utilizzo.

Tramite specifiche App, installate sullo smartphone o sul tablet, è possibile controllare le aperture (e le chiusure) delle tapparelle a distanza. Lo smartphone diventa quindi un vero e proprio telecomando.

Per poter usufruire di questo sistema, è necessario che i prodotti siano già dotati di motore, o che comunque sia possibile installarne uno.

Inoltre sono indispensabili una centralina a cui collegare un router Wi-Fi e una connessione a Internet. Una volta installato il sistema, basterà scaricare l’App fornita dal produttore del serramento, della centralina o del kit per automazioni.

Infine, se la tapparella è collegata anche ad un impianto antifurto, l’utente riceverà una segnalazione in caso di tentativo di effrazione o manomissione.

Alexa e Google Home

Per poter collegare le tapparelle elettriche ad Alexa o Google Home, è fondamentale che:

  • il motore elettrico sia collegato a un interruttore wi-fi
  • che l’interruttore consenta di azionare il meccanismo da remoto, senza quindi la necessità di schiacciare un pulsante sul muro o un tasto del telecomando.

Grazie ad Alexa e Google Home, ovunque ci si trovi, sarà possibile alzare o abbassare le tapparelle di casa propria, semplicemente utilizzando un comando vocale.


Sul mercato ci sono varie marche compatibili sia con Alexa che con Google Home. I vari modelli si differenziano in base alla modalità di installazione ad incasso (nel cassonetto, in una scatola di derivazione dell’impianto elettrico, in un quadro a muro…) e in base alle funzionalità dell’interruttore stesso.

Manutenzione delle tapparelle elettriche:

Richiedono una scarsa manutenzione. Tuttavia, per garantire un perfetto funzionamento e la durata nel tempo, è necessario lubrificare il meccanismo almeno una volta all’anno.

Prima di procedere alla lubrificazione, è consigliabile pulire con estrema cura le tapparelle eliminando ogni traccia di sporco e di polvere.

Costo delle Tapparelle elettriche

Automatizzare le tapparelle non è particolarmente dispendioso. Analizziamo nel dettaglio alcune voci per farsi un’idea indicativa.

  • Un motore con capacità di sollevamento di circa 40 kg costa circa 35,00 euro. Quelli con capacità di 100 kg possono anche superare i 50,00 euro.
  • Per le tapparelle elettriche con telecomando, va prevista una spesa aggiuntiva (15,00-20,00 euro) per il telecomando a distanza.
  • Per l’optional che prevede il funzionamento anche in caso di assenza di corrente elettrica, mettere in conto altri 50,00 euro.

Se invece si opta per tapparelle elettriche con wifi, allora i costi aumentano notevolmente. Considerando l’acquisto di un motore per il comando a distanza – e relativi accessori – oltre al kit di domotica, il costo va dai 300,00 ai 500,00 euro.

Nel caso invece in cui si ricorra all’intervento di un tecnico specializzato, il costo varia in base all’azienda. In questo caso, è bene richiedere diversi preventivi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button