Corian: un materiale di ultima generazione da scoprire

Scoprite tutto sul corian: che cos’è? i prezzi, la manutenzione e le applicazioni di questo materiale

Se c’è un materiale che ha realmente rivoluzionato la costruzione di piani cucina e piani bagno è il corian, ormai proposto in molte varianti di finitura per completare gli ambienti domestici.

Ma scopriamo questo materiale, molto diffuso ma poco conosciuto nelle sue caratteristiche tecniche. Il corian è stato inventato dall’azienda Dupont nel lontano 1967, ma solo in tempi recenti il materiale ha saputo dare il meglio id sé, migliorando la sua composizione e anche il suo aspetto estetico.

bagno in corian: bell'esempio di lavelli corian

bagno in corian: bell’esempio di lavelli corian

Che cos’è il Corian?

Tecnicamente, il corian è un materiale composto da due terzi di idrossido di alluminio e da un terzo di resina acrilica, per cui presenta una composizione plastica e minerale.

Scoprite anche gli altri materiali high tech per l’arredamento: Solid surface




Alla composizione vengono aggiunti i pigmenti colorati, che ne determinano sia l’aspetto che la cromia.
Il corian viene lavorato al tornio come il legno, quindi può essere realizzato in infinite varianti di forme e di misure.

Corian caratteristiche

Alla luce della sua composizione, possiamo capire che questo materiale si propone resistente tanto quanto la pietra, ma è privo dei difetti di resistenza che possiamo incontrare nei piani realizzati in truciolare o in materiali sintetici.

vasca in corian

Le caratteristiche tecniche del corian vanno inizialmente ricercate nella sua resistenza agli agenti esterni, soprattutto alla luce e al calore. Si tratta di un materiale traslucente, quindi luminoso nella sua essenza. Per questo motivo, quando guardiamo una lastra di corian bianca possiamo notare una luminosità diversa, molto simile alla plastica ma molto più leggera e incisiva.

lavabo in corian




Nel sito ufficiale di www.corian.it si incontrano molte spiegazioni utili sulla sua manutenzione.  

Corian manutenzione e pulizia

I produttori spiegano che  è un materiale che sa resistere bene alle temperature, ma che chiede di essere trattato come qualsiasi altro materiale, ovvero di non tagliarci sopra gli alimenti ma di impiegare gli appositi taglieri e anche di non appoggiarci pentole bollenti, altrimenti il materiale si rovina.

Per quanto riguarda la manutenzione, essa si rivela molto semplice, in quanto per la pulizia quotidiana è bastevole impiegare una normale spugna con detergente. Se si formano delle macchie tenaci, i produttori consigliano di impiegare un composto di acqua e candeggina, da lasciare agire per qualche ora e quindi sciacquare con abbondante acqua fresca e asciugare con un panno pulito.

A conti fatti, questo materiale non si propone così diverso dai piani plastici, ma è più resistente e più malleabile, più ecologico e anche più duttile da lavorare. Non a caso, moltissimi designer e produttori hanno scelto di impiegare questo materiale per l’arredamento della casa nella realizzazione di lavabi, sanitari e anche di vasche da bagno.

Corian: prezzi e costo

Il Corian non è propriamente un materiale a buon mercato: a livello indicativo possiamo prendere l’esempio di un piano cottura, di dimensione 300×60. Il prezzo del corian varia in funzione dello spessore:




  • Partiamo da circa 900 euro per uno spessore di 12mm per arrivare ai 1300 euro per uno spessore intorno ai 10 centimetri, posa esclusa ovviamente.

Corian o okite?

La possibilità di modellare il corian in modo pressoché infinito e di colorarlo a piacimento, lo ha reso un materiale eletto soprattutto nel campo del design , dove vengono richieste basi duttili e facili da lavorare.

Per chi fosse indeciso fra la scelta del Corian e quella dell’Okite invece eccovi il nostro approfondimento dedicato proprio a questo tema: Piano cucina in corian o okite?

Ecco altri materiali innovativi:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.