Come risparmiare con il bucato: trucchi e consigli per muoversi con astuzia

Risparmiare con il bucato è possibile? La riposta è sì, in quanto l’informazione attuale permette di scovare tanti piccoli trucchi che rendono il bucato più semplice, meno dispendioso e più amico dell’ambiente.

Un tempo non esistevano tutte le proposte di saponi, anche ecologici, alle quali siamo tutt’oggi abituati, quindi chi voleva lavare i panni doveva farlo assecondando le poche (e molto inquinati) soluzioni disponibili.

I tempi sono cambiati, per fortuna, e al giorno d’oggi chi si prende cura del bucato può contare su unabbondante scelta di soluzioni, naturali o chimiche, buone o meno buone, ma sicuramente varie e alla portata di tutti.

come risparmiare con il bucato

Risparmiare con il bucato riducendo il consumo di acqua

La prima regola per risparmiare con il bucato interessa i consumi primari, ovvero quelli legati all’acqua.




Chi dispone di lavatrici in classe energetica elevata può contare su un’ottimizzazione dei consumi. Questo aiuta a gestire il dispendio di acqua e a scegliere programmi adatti alla tipologia dei tessuti e al grado di sporco.

Alcune lavatrici hanno anche specifici sensori che permettono di bilanciare l’apporto idrico in base alla quantità di bucato.  Questo aspetto si rivela particolarmente intelligente, perché permette di usare le giuste risorse al momento adeguato.

Se ad esempio in casa disponiamo di una lavatrice da 8 kg ma abbiamo un carico da 5 kg, non sarà più necessario attendere giorni nè rischiare di sprecare acqua in eccesso. Sarà lo stesso elettrodomestico che regolerà in maniera automatica i suoi dosaggi.

Inoltre un altro fattore da considerare è la possibilità di utilizzare programmi ad hoc in base alla quantità di sporco.

Controllare i consumi elettrici

Il secondo passo interessa l’apporto energetico. Basta dare un’occhiata alla propria tariffa elettrica per comprendere se è utile fare il bucato alla sera oppure nei fine settimana.




Muoversi in questo modo si rivela una scelta che alla lunga permette di risparmiare molte risorse e anche di non appesantire la già intensa attività elettrica quotidiana.

Questo vi aiuterà anche a organizzare i carichi con una certa programmazione. Inoltre non bisogna trascurare l’importanza di acquistare una lavatrice che abbia un basso consumo energetico. Questo si può facilmente controllare su qualsiasi etichetta, dove è riportato a bella vista il coefficiente energetico dell’elettrodomestico.

Se poi avete anche un’asciugatrice, cercate di evitarne l’utilizzo il più possibile, almeno durante le belle giornate.

Utilizzare saponi ecologici

Un altro metodo per risparmiare con il bucato interessa la scelta dei saponi. Preferire saponi ecologici, quindi a basso contenuto di tensioattivi è una scelta lungimirante.

Sono tanti i vantaggi: preservano la buona salute dei capi e delle tubazioni e inoltre evitano fenomeni allergici nella cute.




noci lavanti per risparmiare con il bucato

Un buon detersivo ecologico costa qualcosa in più dei detersivi normali, ma il mercato offre tante proposte e oramai i prezzi si stanno parificando, grazie all’elevata richiesta di questa tipologia di prodotti.

Chi ama la natura può affidarsi alla bontà del sapone di Marsiglia, ecologico per tradizione e decisamente efficace.

Tuttavia meritano attenzione anche le nuove proposte di noci lavanti, sacchetti che contengono le noci del sapone.

Si tratta di elementi naturali che lavano alla perfezione i capi e che presentano un costo decisamente equilibrato.

Nostalgia del profumo di bucato? Niente paura, perché una goccia di olio essenziale naturale può rendere il bucato profumatissimo e ancora una volta rispettoso della pelle e dell’ambiente.

Per il tuo bucato, ecco altre guide utili:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.