RIscaldamento

Mini guida al camino elettrico

Scopriamo come funzionano, quando costano e quanto consumano

Il camino elettrico per la casa è un complemento d’arredo che grazie alle sue caratteristiche tecniche si presta ad essere inserito potenzialmente in qualunque ambiente per valorizzarne l’atmosfera.

Questo complemento d’arredo, infatti, coniuga estetica e funzionalità e offre anche a chi vive in condomio la possibilità di riscaldare velocemente la casa e rilassarsi ammirando un gioco di fiamme molto simili a quelle vere.


Scoprite, allora, tutto sul camino elettrico per la casa inclusa una selezione di modelli scelta per l’ottimo rapporto qualità e prezzo.

Come è fatto e come funziona un caminetto elettrico

Il camino elettrico può essere considerato una sorta di evoluzione della stufa elettrica a cui è accomunato per il principio di funzionamento ma differisce profondamente per estetica.

Questa tipologia di camini è costituita da:

  • una cornice in metallo o altro materiale, il cui aspetto varia in base all’estetica,
  • un simulatore di fiamma che lo rende visivamente molto simile a un camino tradizionale, resistenze elettriche ad elevata potenza,
  • un sistema di aerazione forzata che consente al calore di fuoriscire riscaldando l’ambiente circostante,
  • termostati per regolare la temperatura e sensori di sicurezza.

Alcuni modelli evoluti offrono anche timer, sistemi per lo spegnimento automatico al verificarsi di determinate condizioni e altre utili funzioni.

I camini elettrici sono privi di canna fumaria, fattore che ne riduce l’ingombro, e inoltre non emettono polveri o ceneri che rendono necessaria una manutenzione costante.


Qual è la potenza di un camino elettrico?

Considerate 0,1 kW (kilo Watt) per metro quadrato. Ad esempio, per una stanza di 20 metri quadrati, la potenza richiesta è di 2kW. La potenza media dei caminetti elettrici varia a seconda del modello, in media è compresa tra 1kW e 2kW.

Quanto consuma e costa utlizzare un caminetto elettrico?

In termini di consumo, si prevede quindi un consumo di 2 kWh o di circa 0,6 € circa all’ora ai prezzi attuali dell’elettricità (Media 0,276kw/h  Terzo Trimestre 2022). Si tratta quindi di una cifra piuttosto elevata rispetto ad altre forme di riscaldamento.

Tipologie di camino elettrico

Esistono diverse tipologie di camino elettrico che si possono differenziare per estetica o funzionalità.



In base all’estetica di distingue tra:

  • Camini elettrici da parete che possono essere appesi come dei quadri tramite un apposito kit per il fissaggio
  • Camini elettrici da pavimento,che devono essere fissati a ridosso di una parete in un punto qualsiasi della stanza.

I camini elettrici in relazione alla loro funzione si dividono tra:

  • camini elettrici combinati, che offrono un effetto fiamma molto realistico e riscaldano l’ambiente in cui sono inseriti. Nei modelli più evoluti questi due funzioni sono indipendenti, quindi, è possibile godere della vista della fiamma senza scaldare o viceversa;
  • camini elettrici ad effetto fiamma, che simulano la presenza del fuoco ma hanno solo fini estetici in quanto non riscaldano

Vantaggi e svantaggi del camino elettrico

L’installazione presenta diversi vantaggi ma anche qualche svantaggio da conoscere per fare una scelta e un acquisto oculato.

Scoprite, allora, quali sono i fattori che possono spingere o dissuadere all’acquisto di questo complemento d’arredo.

Vantaggi

La scelta per la casa:

  • non necessita di canna fumaria, di conseguenza può essere posizionato in qualunque appartamento anche in condomio e in qualunque stanza
  • non necessita di installazione ed è pronto all’uso, quindi, non bisogna preventivare operazioni di muratura che possono rivelarsi onerose da un punto di vista economico o lunghe nei tempi
  • può essere spostato facilmente da una stanza all’altra, sopratutto, se si opta per un modello a parete
  • non necessita di manutenzione in quanto non produce cenere o altri sottoprodotti della combustione
  • ha un buon rendimento termico e può integrare in maniera efficace il riscaldamento centralizzato
  • riscalda per irraggiamento preservando la salubrità dell’aria
  • è sicuro, grazie alla presenza di sensori anti-surriscaldamento
  • è economico, in quanto il suo costo nonostante possa variare in base al modello scelto è generalmente contenuto

Svantaggi

Il principale svantaggio che può scaturire dalla scelta questo camino è l’aumento della spesa per l’energia elettrica, che può anche arrivare a una cifra considerevole se il suo utilizzo è quotidiano.


Quanto costa un camino elettrico

Il prezzo di un camino elettrico può variare notevolmente in base alle sue dimensioni, al design e alle carattersitiche tecniche.

In genere, il costo di un modello base parte dai 100€ e può arrviare a qulache migliaio di euro per quelli più sodifsticati sia da un punto di vista estetico che tecnologico.

I migliori modelli di camino elettrico

Scoprite una selezione per la casa scelti in base al loro aspetto estetico, funzioni e ottimo rapporto qualità/prezzi.

Camino elettrico Leroy Merlin

Presso Leroy Merlin è disponibile una selezione dei modelli più comuni sia da parete che da incasso.

Caminetto EQUATION nero 2000 W

Questo camino da incasso ha una struttura in metallo di colore nero e per le sue linee minimaliste si adatta alla perfezione a valorizzare ambienti arredati in stile moderno.

Aggiunge un tocco di calore, soprattutto, quando predonomina materiali freddi come acciaio o vetro o colori neutri come bianco, nero, beige e grigio.

Presenta una potenza di  1.000 o 2.000 W ed è adatto a riscaldare ambienti fino a 20 m².

Questo camino elettrico misura 88,5 x 56 x 13,5 è in vendita al prezzo di 169€.


Caminetto elettrico Chiara Slim bianca 1500 W bianco

Questo elegante caminetto adatto ad ambienti dall’atmosfera classica è realizzato in legno MDF bianco e la funzione fiamma puà essere utilizzata indipendentemente da quella di riscaldamento.

L’effetto fiamma presenta due intensità di potenza (700 / 1500 W) ed è dotato di telecomando.

Questo camino elettrico misura 98 x 82 x 32 cm ed è in vendita al prezzo di 599€.

Offerte di camini elettrici su Amazon

Su Amazon è possibile trovare molteplici modelli che differiscono per stili, funzioni e prezzi.

Camino elettrico Klarstein Kaprun

Questo camino dall’aspetto classico è perfetto per essere inserito in ambienti arredati in stile rustico o magari in taverne.  Offre la funzione fiamma separata da quella del riscaldamento, due livelli di potenza fino a un massimo di 1.800 W e il sistema Open Window Detection  lo fa spegnere in automatico quando si abbassano rapidamente le temperature.

Il camino elettrico per casa Klarstein Kaprun misura 77 x 70 x 33 cm ed è in vendita al prezzo di 199,99€.

Camino elettrico KLARSTEIN Etna Pozzolana

Questo elegante camino dallo stile classico e senza tempo presenta una funzione riscaldante con due potenze (900 o 1.800 W) indipendente da quella della fiamma.


È, inoltre, dotato di timer che consente di programmare il funzionamento per una settimana e di OpenWindow Detection che rilevando un brusco calo delle temperature lo fa spegnere per risparmiare energia.

Il camino elettrico per casa KLARSTEIN Etna Pozzolana misura 75 x 70 x 30 cm ed è in vendita al prezzo di 259,99€

Camino elettrico Klarstein Studio Light & Fire

Questo camino del design moderno e sofisticato è realizzato in MDF bianco, presenta due potenze (1000 o 2000 watt), ed è dotato di timer settimanale e telecomando.

Il camino elettrico Klarstein Studio Light & Fire misura 141 x 64 x 31 cm ed è in vendita al prezzo di 449,99€.

Le vostre domande

Spazio ora alle vostre domande principali su questo tema.

Qual’è la differenza tra camino elettrico e biocamino

Un camino elettrico e un biocamino differiscono essenzialmente per il tipo di alimentazione utilizzata per produrre il calore, rispettivamente la corrente elettrica e il bioetanolo. Per tale ragione il camino a bioetanolo è considerato più ecologico, infatti, la corrente elettrica è spesso generata ancora a partire da combustibili fossili.

Un’altra differenza è data dal tipo di fiamma, nel camino elettrico è finta mentre nel caminetto a bioetanolo è vera e provocata dalla combustione del liquido infiammabile.


L’alimentazione del camino elettrico può essere, inoltre, più onerosa da un punto di vista economico e nel caso di interruzione di energia elettrica smette di funzionare.

Un caminetto elettrico riscalda davvero?

Come abbiamo visto caminetti elettrici hanno una potenza di riscaldamento compresa tra 1.000 e 2.000 W, che non è sufficiente per farne il sistema di riscaldamento principale.

Vanno abbinati quindi ad altre forme ma si fanno apprezzare per la loro funzione decorativa.

Esistono camini elettrici Ikea?

No, sebbene online molti siti li citino non esistono, lo potete verificare direttamente sul sito ufficiale Ikea.com/it

Altre informazioni sul camino

Tante guide da leggere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button