Infissi a taglio termico: cosa sono?

Gli infissi a taglio termico sono quelli più efficienti e isolanti: scopriamo qualcosa in più sulle caratteristiche tecniche di queste chiusure che garantiscono un notevole risparmio energetico.

Gli infissi a taglio termico sono la soluzione giusta per la casa, soprattutto in fase di ristrutturazione. Il loro costo è maggiore rispetto ad altri infissi, ma si possono considerare come un investimento per il futuro, dato che contribuiscono alla riduzione dei consumi energetici e permettono un risparmio in bolletta. Di che cosa si tratta e in che modo contribuiscono al benessere della casa?

Infissi tradizionali in alluminio

Gli infissi classici in alluminio possono creare dei problemi, perché sono realizzati con un materiale che risulta essere un conduttore e non isola bene l’interno. Questo costituisce, quindi, un difetto quando si parla di isolamento. L’alluminio infatti, se utilizzato per la realizzazione delle finestre, crea dei cosiddetti ‘ponti termici’.

Si creano cioè dei punti in cui il calore passa facimente dall’interno all’esterno e viceversa. In questo modo, il caldo prodotto dai termosifoni o il fresco dei condizionatori va perso velocemente e l’aria esterna penetrerà facilmente attraverso le giunture delle finestre.

Infissi a taglio termico

Poiché l’alluminio ha prestazioni interessanti in termini di durata e resistenza meccanica, ed è riciclabile e poco costoso,
quindi adatto alla creazione di infissi, si è trovato una soluzione per rendere le finestre in alluminio più isolanti.

Si è iniziato a produrre finestre a taglio termico, detti anche ‘profili caldi’, un trattamento, che si basa sul principio dell’interruzione della continuità metallica. Invece di utilizzare le guarnizioni classiche, presenti nelle altre tipologie di infisso, che non proteggono dalle infiltrazioni d’aria o dalle intemperie, le finestre a taglio termico utilizzano dei materiali a bassa conducibilità termica in prossimità della camera interna.

I profili a taglio termico sono così divisi in 2 parti. Una parte è all’interno della stanza e l’altra all’esterno. Sono meccanicamente collegate tra loro da elementi isolanti, in modo che il calore non possa più passare facilmente attraverso i profili di alluminio, ma venga bloccato dal materiale isolante. Questi elementi isolanti garantiscono la cosiddetta ‘rottura del ponte termico’.

Essendo il PVC un materiale molto isolante, non ha bisogno del taglio termico. Non si fanno dunque infissi in PVC a taglio termico.

LEGGI TUTTO SUGLI… infissi in legno

infissi a taglio termico

infissi a taglio termico

Infissi a taglio termico e vetri

Ad un infisso in alluminio a taglio termico, vanno abbinati i vetri giusti, in modo da avere un migliore isolamento. Quelli ideali sono i doppi vetri isolanti basso-emissivi.

Si tratta di due (a volte tre) lastre di vetro separate tra loro da una camera d’aria per un migliore isolamento termico ed acustico. La canalina interna contiene dei materiali capaci di assorbire l’umidità, così da evitare la formazione della condensa tra i vetri e a volte un gas isolante per aumentare la performance d’isolamento. Infine, le lastre sono sigillate con una colla a caldo.

Riduzione dei consumi energetici

Preferire questa tipologia di infissi è una scelta intelligente per aumentare il comfort della casa, ma anche sostenibile perché riduce i consumi.

Negli ultimi anni, l’efficienza energetica è al centro dell’attenzione quando si parla di ristrutturazione o di sostituzione delle finestre. Per questo motivo c’è la possibilità di usufruire di una detrazione del 65% per la sostituzione di infissi conformi alle nuove normative.

Incentivi per il risparmio energetico per gli infissi

Per accedere agli incentivi per il risaprmio energetico è necessario conservare le fatture e le ricevute dei pagamenti effettuati tramite bonifico bancario. Si può richiedere la detrazione tramite una comunicazione all’ENEA, che si effettua anche da casa. Devono essere inseriti i dati di chi usufruirà della detrazione, alcune informazioni sull’edificio, il tipo di intervento eseguito e il suo costo.

La documentazione necessaria, deve essere inviata all’ente entro i 90 giorni che seguiranno la fine dei lavori.

Per conoscere la tipologia di finestre più adatta alla propria casa rivolgetevi agli esperti di infissi a taglio termico, che si trovano facilmente su infissi365. Fate una scelta pratica e riducete i consumi energetici di casa.

{ 0 comments }

REDAZIONE

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento