Tutti i consigli per scegliere la migliore erba sintetica, i diversi tipi di prato sintetico, i prezzi, come posarla e dove comprarla

Speciale prato sintetico, quanto costa un tappeto di erba sintetica?  qual’è il prezzo al metro quadro? Come scegliere la migliore qualità?

Sono tante le domande da porsi quando volete installare l’erba artificiale su un balcone, una terrazza o nel vostro giardino.


L’erba sintetica presenta molti vantaggi fra cui quello di permettervi di ottenere  un bel giardino senza aspettare troppo tempo, con un minimo di manutenzione e lavori.

Ma prima di iniziare, è meglio averne chiare tutte le caratteristiche per scegliere il modellopiù adatto ai vostri desideri e al ostro budget.

Scoprite la nostra guida ai  diversi tipi di erba sintetica, il confronto sui prezzi e le tecniche di  installazione.

Confronto dei tipi di tappeti erbosi sintetici

L’erba sintetica si è evoluta nel corso degli anni fino a diventare più naturale e realistica. Si presenta sotto forma di una sorta di tappeto verde o “moquette“, intrecciato su tutta la sua superficie per dare un’impressione di erba più reale e naturale.

La base, o suola, è in poliuretano o lattice, mentre i trefoli sono generalmente in polipropilene o polietilene colorato, materiali flessibili e resistenti, per resistere alle sollecitazioni.

Sebbene la base sia comune, esiste un’ampia varietà di erba sintetica, per soddisfare esigenze e aspettative diverse, a seconda dell’uso o dell’effetto che si intende ottenere.


Per aiutarvi a scegliere la vostra erba artificiale per abbellire il vostro giardino, terrazza o piscina, ecco un confronto delle diverse tipologie.

Si possono trovare soluzioni di tutti i prezzi e in tutti i colori ma è consigliabile acquistare un tappeto sintetico di buona qualità con fili di buona lunghezza in base alle proprie esigenze.

La lunghezza dei fili

L’altezza dell’erba artificiale è il primo elemento di differenziazione.

Le lunghezze variano dalla misura più corta, che ricorda l’erba appena tagliata, a quelle più lunghe, che imitano un prato fitto e robusto. A seconda dell’utilizzo, sarà necessario scegliere di conseguenza.

Per un manto sintetico che sarà messo alla prova (giochi con la palla, luogo di passaggio frequentato), sarà meglio scegliere dei fili corti, circa 20 mm.

D’altra parte, se si desidera evidenziare una particolare area che sarà poco frequentata, è possibile scegliere filamenti più lunghi. Per un effetto ottimale si consiglia un tappeto sintetico di 40 millimetri di lunghezza.

I fili di questo tappeto verde che imitano un vero e proprio prato sono in polipropilene.

Oltre alla densità  per m2 , anche il supporto dei fili d’erba è un criterio essenziale, poiché la longevità di un manto erboso artificiale dipende anche dalla tenuta dei fili sulla base.

La resistenza dell’erba sintetica

La differenza di prezzo tra i tappeti erbosi sintetici è dovuta principalmente alla loro densità e resistenza. Diversi indicatori vi aiuteranno a scegliere l’erba sintetica più adatta al vostro utilizzo.


In primo luogo, la resistenza alla lacerazione che si esprime in Newton (N). Più alto è il valore, più resistente sarà il vostro manto erboso artificiale allo stress.

Si consiglia pertanto di optare per un prodotto resistente a più di 80 newton per evitare che i ciuffi vengano strappati. Sotto i 45 Newton, la resistenza sarà estremamente bassa.

Dovete quindi ricordarvi di controllare la densità per metro quadrato per avere un prato più realistico e resistente.

Meglio anche controllare il peso per metro quadrato dell’erba artificiale, anch’esso indicatore della densità. Al di sopra dei 3 kg, si può contare su un’elevata resistenza.

È necessario contare un minimo di 20€ al m2 per una erba artificiale di buona qualità. In grandi aree, con un peso che va da 2 kg a 2,5 kg al m2. Questa è una qualità accettabile per l’installazione ad esempio su un balcone o una terrazza.

Per usi più intensivi, si consiglia di acquistare un’erba sintetica del peso minimo di 3 kg al m2.

Prato sintetico: prezzo di un tappeto di erba sintetica al m2

Il prezzo di un tappeto erboso sintetico per metro quadro può essere estremamente variabile.

E’ possibile trovare sul web molto bassi, a volte a meno di 5 € al metro quadrato ma non è possibile verificare la resistenza e l’intonacatura di questi manti erbosi artificiali prima dell’acquisto.

L’erba sintetica di alta qualità è generalmente venduta a circa 40€ al metro quadrato. Per fare la scelta migliore, è meglio vedere il prodotto, toccarlo, testare la resistenza, osservare la resa. E così evitare spiacevoli sorprese.


Il prezzo da solo non è un parametro di riferimento sufficiente come vi abbiamo anticipato.

È necessario considerare attentamente le caratteristiche tecniche, per trovare il miglior rapporto qualità/prezzo.

Considerate la densità e il peso per metro quadrato, lo spessore del prato, la sua resistenza ai raggi UV,…

Ad esempio, per un prodotto di fascia media, con fili da 35 mm, trattati resistenti ai raggi UV, il costo si aggira sui 30€ per metro quadrato. Per i fili più lunghi (42 o 48 mm), il prezzo medio è di circa 50 € al metro quadrato.

Sono disponibili anche piastrelle a clip. Se l’installazione è estremamente semplice, il prezzo è molto più alto. Sarà quindi pensare ad un budget che si aggiri su una media di 70€ al metro quadrato.

Il prezzo dell’erba sintetica dipende quindi principalmente dalla sua qualità (lunghezza e numero di fili), che può essere riassunta dal peso dell’erba artificiale al m2.

Per quanto riguarda il costo globale dell’installazione di un’erba sintetica, è sufficiente moltiplicare il prezzo al m2 dell’erba sintetica scelta per la superficie da coprire.

È essenziale calcolare il costo di un tappeto erboso sintetico per la vostra intera superficie e lo potete anche confrontare con quello dell’erba seminata o più facilmente di quello dell’erba a rotoli.

Dove comprare erba sintetica

In generale consigliamo di farvi avere un preventivo per il vostro tappeto erboso sintetico da un artigiano o da un paesaggista professionista che vi saprà orientare fra le varie proposte.


Chi ama il bricolage ed il fai da te può recarsi ad esempio da Leroy Merlin dove roverà una vasta gamma di offerta di erba artificiale.

Erba sintetica su Amazon

Lo svantaggio di Amazon come anticipavo è che non potrete vederla e toccarla per capire che sensazione vi darà ma se volete farvi comunque un idea sui prezzi ecco qualche proposta.

Come posare l’erba artificiale?

Come stendere un tappeto erboso sintetico? Quale posa scegliere per installare un’erba artificiale?

Per il manto sintetico esistono due tecniche di posa: posa libera o incollaggio a pavimento.

A seconda della configurazione del terreno, del suo utilizzo o del progetto, è possibile scegliere se posare liberamente il manto erboso sintetico sul terreno o incollarlo per una migliore tenuta.

La posa del vostro tappeto erboso artificiale è ovviamente un passo decisivo per ottenere l’effetto più bello. L’installazione è relativamente semplice e accessibile a tutti.

Preparazione del terreno: cosa mettere sotto l’erba sintetica

L’installazione di un rotolo o di una zolla di erba artificiale richiede la preparazione del terreno prima di iniziare i lavori di installazione.

Per un pavimento duro, ad esempio in cemento o calcestruzzo, è necessario pulire bene la superficie da coprire, rimuovendo tutti gli ostacoli come pietre, foglie o tutti i detriti che possono ostacolare la posa. Su terreno soffice, è necessario rimuovere tutte le piante e detriti prima di compattare correttamente il terreno. La superficie deve essere perfettamente piana.


È possibile utilizzare la sabbia per riempire i fori. È possibile coprire la superficie anche con uno strato di sabbia di 5 cm per facilitare l’operazione di spianatura. La sabbia vi permetterà anche di facilitare l’evacuazione dell’acqua.

Ricordarsi anche di non ostruire il drenaggio dell’acqua piovana. Stendere quindi una tela di pacciamatura su tutta la superficie da coprire. In questo modo si evita che le piante crescano nuovamente sotto l’erba artificiale. Ricordarsi di tenerlo saldamente a terra per evitare che l’aria scorra sotto. Dovrete chiodarla verso il basso in modo che lei non si muove.

La posa di un prato sintetico: come applicare l’erba sintetica

La posa di un prato o di un tappeto erboso sintetico è estremamente semplice.

Ecco i passi da seguire per eseguire una posa libera di un tappeto erboso sintetico.

Qualunque sia la superficie,  per prima cosa dovete srotolare sempre il rotolo di erba sintetica nella stessa direzione.

Come tagliare l’erba sintetica

Prendere le misure poi, se necessario, tagliate con una taglierina e con un righello di metallo. In caso di forme complicate (bordi piscina, balconi arrotondati), potete anche utilizzare un modello per ottimizzare questo passaggio.
Il taglio sull’unico lato sarà più facile.

Come fissare ed incollare l’erba sintetica

Poi si può passare a fissare la base. Potete utilizzare strisce di giunzioni, che si fissano a livello della suola per tutta la lunghezza. Controllate ad ogni giunto e per tutta la sua lunghezza che sia invisibile.

Dopo aver steso l’erba artificiale su tutta la superficie, è possibile fissarla al suolo sui bordi.


  • Su pavimenti duri è sufficiente applicare l’adesivo biadesivo su tutta la lunghezza dei bordi.
  • Per pavimenti meno duri, è necessario utilizzare chiodi o punti metallici adatti.

Dovete fissare l’erba artificiale su tutta la superficie, distanziando le chiusure di circa dieci centimetri. Potete usare una scopa una volta terminato per raddrizzare i fili d’erba.

Come pulire l’erba sintetica

Dovete assolutamente evitare acetone o solventi, o la candeggina che possono scolorire il vostro prato sintetico.
Se utilizzate dei detergenti vi consigliamo di diluirli fortemente.

Non utilizzate spazzole o rastrelli in metallo, che potrebbe strappare i fili di erba.

Per rimuovere le foglie, pulire o raddrizzare l’erba schiacciata, dovete utilizzare solo una scopa o una spazzola di plastica.

Potete regolarmente passare un getto d’acqua per pulirlo ma se il prato è molto sporco, potete strofinarlo con una spugna con acqua saponata, ma non dimenticate di sciacquarlo  molto bene con acqua pulita.

Attenzione: olio, grasso, alcool, aceto, urina e altri prodotti acidi possono scolorire o danneggiare il tappeto erboso sintetico se non vengono rimossi rapidamente.

Erba sintetica pro e contro

Eccovi in sintesi i principali vantaggi e le controindicazioni:

Vantaggi: rapidissima nella posa, garantisce subito di avere un elemento di decoro. Non necessita poi una particolare manutenzione e non ha bisogno di essere tagliata.

Punti  a sfavore: meno naturale ovviamente della vera, meno fresca in estate

Per una casa più verde

Scoprite anche questi utili consigli da leggere:

{ 0 comments }

ADMIN

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento