Consigli per pulire e mantenere al meglio la vostra casa

Come pulire la lavatrice. Alla scoperta di tutti rimedi naturali

Trucchi e consigli utili per far durare più a lungo la lavatrice ed avere un bucato sempre profumato 

Come pulire la lavatrice. Potrebbe sembrare uno scherzo o un gioco di parole, e invece è proprio così. Vi è mai capitato che il bucato appena lavato non sia particolarmente profumato? Ciò succede proprio perchè l’elettrodomestico è sporco e al suo interno proliferano germi e batteri. È segno che è arrivato il momento di rimediare.

Ecco quindi una serie di semplici trucchi e consigli per pulire la lavatrice in maniera naturale minimizzando l’impatto sull’ambiente.


Come pulire la lavatrice: rimedi naturali

Ecco i prodotti naturali che possono essere usati per questo scopo:

  • aceto
  • aceto di mele
  • limone
  • bicarbonato
  • oli essenziali

Come pulire la lavatrice internamente

Tutte le parti della lavatrice necessitano di una pulizia frequente ed accurata. Vediamo in che maniera utilizzare gli ingredienti sopra elencati per detergere nella maniera più accurata ed efficace ogni singola parte dell’elettrodomestico.

Il cestello

Si tratta della prima parte da igienizzare dal momento che è proprio qui dove vengono posizionati i panni.

  • Una volta al mese fate un lavaggio a vuoto, a 90 gradi, mettendo nella vaschetta del detersivo un bicchiere di aceto di mele o di vino bianco.
  • Ogni tre mesi pianificate un lavaggio a vuoto impostando il programma per i capi in cotone tenendo il cassetto aperto. Appena l’acqua lo riempie, versatevi un litro di aceto bianco. Riavviate quindi il ciclo e poi fermatelo. Lasciate che l’aceto faccia effetto e poi completate il lavaggio a vuoto.
  • Per avere sempre una gradevole profumazione, tutte le volte che lavate i panni aggiungete nel cestello dell’aceto di mele con qualche goccia di olio essenziale alla lavanda o limone, oppure spruzzatevi una soluzione di acqua e limone.

La guarnizione

La guarnizione è una parte molto delicata della lavatrice poichè al suo interno si accumula tanta sporcizia, ristagna l’acqua che genera il cattivo odore e proliferano muffe e batteri. La guarnizione si può pulire con:

  • un composto di aceto, limone e bicarbonato di sodio
  • detersivo per i panni sciolto in acqua calda
  • soluzione di acqua e aceto

Il filtro

La manutenzione del filtro della lavatrice può avvenire anche una volta l’anno. Una volta svitato va lavato sotto il getto dell’acqua corrente e strofinato con uno spazzolino e della pasta di bicarbonato per disincrostare i residui di calcare e di sporco. Per una pulizia più profonda potete lasciarlo in ammollo in acqua e aceto prima di strofinarlo.


Il cassetto del detersivo

In genere è la parte più sporca perché vi si depositano i residui di detersivo e ammorbidente. Va quindi pulito regolarmente per evitare la formazione di muffe, batteri e cattivi odori.

Ecco come procedere. Mettete a bagno il cassetto in acqua calda e bicarbonato di sodio per un’ora. Questa soluzione aiuterà a sciogliere residui di sporco e calcare. Eliminate quindi i residui rimasti con uno spazzolino.
Per avere una vaschetta sempre profumata, aggiungete, al termine del lavaggio, qualche goccia del vostro olio essenziale preferito.

Come pulire la lavatrice esternamente

Per la parte più visibile e l’oblò basta un detergente delicato, magari al sapone di Marsiglia, oppure utilizzate un preparato casalingo a base di acqua e aceto o acqua e bicarbonato.



Un’altra soluzione efficace, ma un po’ più laboriosa per la preparazione, è quella composta da: 100 ml di aceto bianco, 500 ml di acqua, 4 gocce di olio essenziale di limone, 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia e 1 cucchiaio di bicarbonato.

Spruzzatene un bel po’ sulla parte esterna della lavatrice e rimuovetene l’eccesso con un panno morbido.

Come pulire la lavatrice che puzza

Se il vostro bucato ultimamente non profuma più di fresco e pulito è giunto il momento di fare un ciclo di lavaggio a vuoto con aceto bianco. Operazione da ripetere almeno una volta al mese. Vediamo come:

  • versate direttamente nel cestello 2 litri di aceto bianco diluiti con acqua
  • aggiungete 10 gocce di olio essenziale di lavanda
  • avviate un programma di lavaggio piuttosto lungo a più di 60 gradi
  • aggiungete 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio per potenziare l’effetto igienizzante e sgrassante dell’aceto (facoltativo)

Come pulire la lavatrice dal calcare

Ecco i metodi per eliminare il calcare dal cestello:

  • utilizzate regolarmente un anti-calcare: in polvere, liquido, da inserire nella vaschetta o direttamente nel cestello
  • lavate la lavatrice con aceto: versatene un bicchiere nel cestello o nella vaschetta per l’ammorbidente e fate partire un giro veloce a vuoto a 60 gradi

Come pulire la lavatrice dai residui di sporco

Per eliminare i residui di detersivo basta pulire l’interno dell’elettrodomestico con un spugnetta imbevuta di aceto ed eventualmente anche il bicarbonato. Per profumare la superficie, aggiungete un po’ di olio essenziale della fragranza preferita.

Come pulire la lavatrice con aceto e bicarbonato

Tra i rimedi casalinghi più gettonati, i protagonisti indiscussi sono quasi sempre loro: aceto e bicarbonato. Vediamo come impiegarli per la pulizia della lavatrice.


Fate un lavaggio a vuoto inserendo nella vaschetta dei detersivi 1 bicchiere di aceto e 2 cucchiaini di bicarbonato. Impostate la temperatura a 90 gradi per ottenere il massimo dell’igienizzazione. Evitate la centrifuga e fate scaricare l’acqua.

Come pulire la lavatrice con carico dall’alto

Per pulire e disinfettare una lavatrice con carico dall’alto procedete in questa maniera: fate fare un ciclo di lavaggio a vuoto e, quando l’acqua avrà raggiunto metà cestello, interrompete e aggiungete mezza bottiglia di aceto bianco.

Aspettate almeno 40 minuti prima di riavviare.
Per pulire la parte interna inserite nel cestello 1 kg di sale grosso e fate fare un lavaggio a vuoto, anche a bassa temperatura.

Come pulire la lavatrice: l’importanza della manutenzione

La pulizia della lavatrice rientra in quella che è la corretta manutenzione dell’elettrodomestico. Una pulizia regolare e costante permette alla macchina di:

  • funzionare meglio
  • consumare meno energia
  • durare più a lungo

Altri consigli

Nei seguenti articoli troverete tanti suggerimenti per utilizzare prodotti naturali per la pulizia e la manutenzione dei vostri elettrodomestici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close