Consigli per pulire e mantenere al meglio la vostra casa

Guida alla pulizia del frigorifero utilizzando anche rimedi e prodotti naturali per una perfetta manutenzione

Tanti consigli utili per un frigo che funziona senza problemi e privo di cattivi odori 

Speciale guida su come pulire il frigo: è un’operazione abbastanza semplice ma è importante che venga eseguita periodicamente. È utile per tenere sotto controllo i cattivi odori, evitare la formazione di ghiaccio e rimuovere alimenti scaduti che potrebbero generare muffe e batteri.

Ecco una guida che vi spiega come procedere e quali sono i rimedi anche naturali da adottare.


Come pulire il frigo

Per comodità vi consigliamo di effettuare questa operazione il giorno che dovete andare a fare la spesa, quando il vostro frigorifero è praticamente quasi vuoto.

Procedete quindi come segue:

  • staccate la spina (non obbligatorio)
  • svuotatelo da tutti gli alimenti e approfittate per assicurarvi che non vi siano cibi scaduti o avariati
  • sistemate tali alimenti al fresco (sul balcone se è inverno oppure in una borsa termica)
  • togliete tutte le parti rimovibili (cassetti, griglie, scomparti…). A questo punto potete iniziare con la vera e propria pulizia sia delle parti interne che esterne.Per raccogliere eventuale acqua gocciolante, posizionate un asciugamano sul fondo del frigorifero.
Come pulire il frigo
Come pulire il frigo: importante farlo almeno una volta alla settimana per evitare cattivi odori

Ogni quanto pulire il frigo?

Per un’igiene ottimale, il frigorifero andrebbe pulito almeno una volta al mese.

Come pulire il frigo: rimedi naturali

In commercio ci sono numerosi prodotti ovviamente a base chimica. In realtà sono sufficienti alcuni rimedi fai da te per poter pulire al meglio il vostro frigorifero. Si tratta di sistemi naturali, economici e a basso impatto ambientale.


Vediamoli nel dettaglio.

Bicarbonato

Un cucchiaio di bicarbonato sciolto in mezzo litro d’acqua tiepida è la soluzione perfetta per rimuovere le macchie sia all’interno che all’esterno del frigo.



Aceto bianco

Da usare per le macchie più resistenti: basta metterne una discreta quantità direttamente su un panno spugna. L’aceto bianco è perfetto anche per pulire i comparti di vetro o a griglie estraibili: è sufficiente lasciarli in ammollo in una soluzione di acqua calda e un bicchiere di aceto bianco per minimo 30 minuti.

Limone

Una volta effettuato “il grosso” della pulizia, si può fare una ripassata “di fino” passando le superfici con un panno in microfibra imbevuto di acqua e limone (il succo di un limone in una tazza d’acqua).

Come pulire il frigo che puzza

Aglio, cipolle, formaggi stagionati, salumi… Per quanta attenzione si possa fare, può capitare di ritrovarsi con il frigorifero che puzza. Ma risolvere il problema si può. E non esiste un solo rimedio:

  • aceto: questo prodotto aiuta a neutralizzare gli odori ma anche a tenere lontano muffe e batteri. Basta versare un po’ di aceto di vino su un panno in microfibra e passarlo su tutte le superficie, sia quelle in vetro che in plastica
  • aceto fatto bollire: assicura un’azione di pulizia più profonda. Si consiglia di aggiungere anche il succo di mezzo limone per mitigare l’odore
  • succo di limone. Mischiatelo a dell’acqua tiepida e pulite direttamente le superfici. Il vetro sarà subito più brillante, la plastica senza aloni e resterà un piacevole profumo agrumato

Se non avete tempo di lavare il frigo nell’immediato, potete tamponare la situazione sistemando metà patata cruda a metà altezza del frigorifero per un giorno: assorbirà tutti i cattivi odori.


Per prevenire il problema andrebbero poi applicate piccole accortezze quotidiane:

  • conservare i cibi dall’odore forte e pungente in appositi contenitori per alimenti
  • aceto e bicarbonato. Tenete in un angolo del frigo questo preparato: serve a neutralizzare subito gli odori forti
  • bicarbonato. Posizionate su uno dei ripiani una bacinella di vetro con qualche cucchiaio di bicarbonato: serve ad assorbire i cattivi odori.

Come pulire il frigo nuovo

Dopo l’acquisto è fondamentale pulire il frigorifero nuovo sia per igienizzarlo che per eliminare quel tipico odore di chiuso e di plastica che lo caratterizza.

Anzitutto svuotate il frigo di tutte le sue parti removibili, lavabili separatamente. Procedete quindi alla pulizia interna utilizzando un panno morbido imbevuto in acqua tiepida e bicarbonato di sodio oppure con dell’aceto bianco. Al termine, asciugate bene con un panno pulito.

Come sbrinare il frigo

Per una pulizia molto profonda allora bisogna cominciare con lo sbrinare l’apparecchio. Dopo averlo svuotato è indispensabile staccare la spina.

Come pulire il frigo

A questo punto ci sono due modalità per operare in base alla tipologia di frigo.

Eccovi comunque la nostra guida dettagliata su come sbrinare il freezer.

Frigorifero con sistema no frost

Si sbrina automaticamente. Questo tipo di apparecchio è dotato di un punto di scarico dell’acqua dove è possibile collocare una ciotola per la raccolta e un panno o un asciugamano di spugna per assorbirla.

Frigorifero privo di sistema no frost

Non si sbrina automaticamente. Per velocizzare lo scioglimento del ghiaccio basta inserire nel freezer una ciotola piena di acqua calda oppure azionare il getto di aria calda del phon.


Quando la maggioranza del ghiaccio si sarà sciolta completamente, si può procedere a staccare i residui con una spatola e a ripulire l’interno del vano freezer con acqua calda e bicarbonato.

Rimettere in funzione il frigorifero

Terminate le operazioni di pulizia assicuratevi che tutte le superfici interne siano perfettamente asciutte. Ricollegare quindi l’apparecchio alla corrente (se avevate tolto la spina), e riassemblate i vari elementi.
Prima di riempirlo con i prodotti alimentari aspettate che si assesti alla giusta temperatura.

Come inserire gli alimenti

Ecco alcune semplici regole per la collocazione dei cibi all’interno del frigorifero.

  • Manteneteli lontani dalla parete di fondo per assicurare la corretta diffusione del freddo
  • Utilizzate appositi contenitori per una migliore conservazione
  • Evitate il sovraccarico

Manutenzione del frigo

Per evitare che il vostro frigo diventi un vero e proprio ricettacolo di germi e batteri, è necessario fare attenzione prima di tutto al suo contenuto e al suo funzionamento.
Ecco alcune piccole accortezze da attuare quotidianamente per una corretta manutenzione:

  • controllate regolarmente le condizioni del cibo: frutta, verdura, formaggi, in decomposizione potrebbero contaminare altri prodotti
  • non riporre mai cibi ancora caldi nel frigorifero. Ciò aumenta la temperatura interna dell’apparecchio e oltre a richiedere un maggiore consumo energetico crea l’habitat perfetto per alcuni batteri
  • non tenere la porta del frigo aperta troppo a lungo
  • la carne non deve assolutamente venire a contatto con altri prodotti alimentari

Altri consigli per i vostri elettrodomestici

Ecco altri post relativi alla pulizia e manutenzione dei vostri elettrodomestici

Speciale Frigorifero

Non perdetevi anche le nostre guide sul frigorifero

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close