Cucine: la categoria per aiutarvi ad arredarla

Piano acciaio inox: caratteristiche, proprietà, pregi e difetti

Così resistente che dalle cucine professionali è entrato nelle cucine di tutti i giorni

Fino a qualche anno fa, il piano in acciaio inox per la cucina era una prerogativa delle cucine professionali, ad esempio quelle dei ristoranti. Da qualche anno, però, la sua presenza sta diventando sempre più una costante anche per le cucine delle abitazioni private. Oltre alle indubbie proprietà igieniche, dona infatti anche un tocco esclusivo alla cucina che lo ospita. Ma non è tutto, tante altre sono le sue caratteristiche che lo rendono una scelta alquanto vantaggiosa.


Piano acciaio inox: caratteristiche

L’acciaio inox è un materiale molto resistente, che ben risponde alle esigenze che derivano da tutte le fasi di lavorazione che si svolgono normalmente in cucina (conservazione, preparazione, cottura, impiattamento etc…)

Senza dimenticare che le straordinarie proprietà del materiale che lo rendono così funzionale, sono anche molto apprezzata a livello estetico.

L’acciaio inox è una lega costituita da ferro e carbonio ed è ampiamente utilizzato per le sue doti di non assorbimento, igienicità e indistruttibilità. Andiamo a conoscerlo un po’ più nello specifico.

Acciaio inox: cos’è

L’acciaio inossidabile è un metallo costituito da vari elementi di lega:

  • Ferro, l’elemento legante principale, presente in una percentuale che supera il 50%
  • Carbonio, con una percentuale uguale o inferiore al 1,2%
  • Nichel, che assicura la stabilità e la forza
  • Cromo (in quantità non superiori al 10,5%), le cui caratteristiche conferiscono il potere di resistere alla ruggine
  • Molibdeno, che conferisce ulteriore resistenza alla ruggine in condizioni estreme

Definizione

L’espressione “acciaio inox” deriva dal francese “inoxydable” che significa “inossidabile”, chiaro riferimento alla sua capacità di non ossidarsi.

Tipologie di acciaio inox

Di acciaio inox non ne esiste uno solo; ce ne sono diverse tipologie, classificate secondo le loro componenti. Vediamo i principali concentrandoci principalmente su quelli utilizzati in ambito casalingo e alimentare.


Austenitico

La tipologia più comunemente utilizzata. È costituito da:

  • nichel (25-42%)
  • cromo (20-27%)
  • molibdeno (3-6%)
  • carbonio al di sotto dello 0,1%

Presenta svariati vantaggi:



  • enorme resistenza alla corrosione
  • può essere utilizzato puro
  • semplice da pulire e da mantenere
  • riciclabile al 100%

Martensitico

Tipologia molto forte e durevole, non resistente alla corrosione come l’austenitico, è ideale per oggetti come lame di turbine e coltelli. In questa tipologia di acciaio inox la quantità di carbonio è compresa tra 0,1 e 0,50%, mentre quella di cromo tra 11 e 18%.

altro esempio di piano in acciao inox per la cucina

Acciaio inox: nomenclatura AISI

Le varie tipologie di acciaio inox vengono classificate secondo la nomenclatura AISI, acronimo di American Iron and Steel Institute, l’ente specializzato.

Acciaio inox AISI 304

Comunemente definito 18/10 o 18/8, in riferimento alla quantità di Cromo e Nichel presenti nella lega, si tratta del tipo di acciaio più utilizzato in assoluto. Estremamente resistente, non deve stare a contatto con sostanze chimiche, come l’ammoniaca.

Acciaio inox AISI 441

Una valida alternativa all’AISI 304, perché ha una buona resistenza alla corrosione ed ha un prezzo competitivo dal momento che è assente il Nichel.

Di solito viene usato per piani cottura, lavello, strutture di sedie e tavoli.

Acciaio inox 18/10

Uno dei più conosciuti in assoluto, contiene il 18% di Cromo e il 10% di Nichel.
Attenzione. Si tratta dell’AISI 304 più sopra descritto.


Piano acciaio inox: pro e contro

Vantaggi

Trattandosi di un materiale dalle ottime caratteristiche tecniche ed estetiche, riassumiamo qui di seguito quali sono i vantaggi di installare nella propria cucina un piano in acciaio inox:

  • resistente alla corrosione
  • igienico
  • ottimo rapporto resistenza/peso
  • resistente al calore
  • ottima saldabilità
  • resistente alle macchie
  • esteticamente gradevole
  • facile da pulire e lucidare
  • durevole (è considerato un materiale “quasi eterno”)
  • richiede bassi costi di manutenzione
  • riciclabile al 100%

Svantaggi

E dopo tanti pregi, passiamo ora alle note dolenti, passando in rassegna i contro di un piano in acciaio inox:

  • prezzo: è abbastanza costoso, soprattutto se integrato a fuochi e lavello
  • le finiture lucide sono molto delicate e poco resistenti alle impronte e ai graffi
  • il calcare dell’acqua lo macchia facilmente; pertanto, va sempre asciugato perfettamente
  • il ristagno di cloro lo può ossidare

Piano acciaio inox: finiture

Le finiture per un piano in acciaio inox sono fondamentalmente due:

  • spazzolato: presenta un aspetto opaco e scabro ed esteticamente più elegante. Questa tipologia di acciaio lo rende anche meno sensibile ai graffi
  • patinato / vibrato

Piano acciaio inox per impastare

Il piano in acciaio per impastare altro non è che la versione moderna della spianatoia di legno che utilizzavano le nostre nonne per impastare.

Si trovano nei negozi specializzati in strumenti per la cucina, come ad esempio Brico e Kasanova, ma anche comodamente on line su Amazon.

Una spianatoia in acciaio, rispetto alla sua progenitrice presenta sicuramente dei vantaggi. Vediamoli più nello specifico:

  • igienica: si pulisce più rapidamente anche perchè, rispetto al legno, non assorbe alcuna sostanza usata per la preparazione del cibo
  • l’impasto non resta attaccato
  • molto resistente, dura praticamente per sempre
  • più leggera rispetto ad una spianatoia in legno delle stesse dimensioni
  • esteticamente più bella: può essere lasciata in bella vista come complemento di design della cucina

Piano acciaio inox: pulizia

Per la pulizia quotidiana si consiglia di utilizzare un panno morbido, acqua tiepida e sapone neutro, oppure un prodotto specifico per l’acciaio. Si raccomanda di eseguire i movimenti seguendo il verso della satinatura. Risciacquare abbondantemente ed asciugare con cura con un panno morbido asciutto.

In caso di macchie più ostinate, ecco qualche alternativa:

  • acqua e aceto (80% acqua e 20% aceto)
  • succo di limone disciolto in acqua
  • detergenti per la casa non abrasivi e/o corrosivi

Eccovi il nostro speciale sulla pulizia di questo tipo di piano cucina.


Consigli per la manutenzione

Trattandosi di un materiale che si segna facilmente, evitare di:

  • trascinare sul piano utensili da cucina e oggetti che possono rigare la superficie
  • pulire con detergenti corrosivi (cloruri, bromuri, ioduri), soluzioni a base di cloro (es. candeggina), acido muriatico e acidi in genere
  • utilizzare coltelli o utensili affilati direttamente sul piano
  • lasciare appoggiati per lungo tempo sul piano oggetti in materiale ferroso (griglie per fornelli, forbici, barattoli…)
  • far ristagnare depositi d’acqua poiché potrebbero ossidare la superficie

Piano acciaio inox su misura

Oltre alle misure standard già presenti sul mercato, è possibile far realizzare piani di lavoro in acciaio inox su misura, specifici per le proprie esigenze.

Quelli prodotti da PlakSteel, ad esempio, sono realizzati integralmente partendo da un acciaio inox austenitico 304L, con spessore 1,5 mm.

Ogni piano viene realizzato su ordinazione e con la finitura e le dimensioni scelte dall’acquirente.

Sul sito https://www.plaksteel.it/ sono indicati i formati più richiesti, ma vi è anche la sezione apposita per fare richieste personalizzate. Vasta cliccare negli appositi spazi per conoscere il prezzo finale ed eventualmente procedere con l’inoltro dell’ordine.

Piano acciaio inox: prezzi

I costi variano ovviamente in base alle misure del piano e al tipo di finitura scelta.

  • Si parte da:
  • un minimo di 260,00 euro per un piano di lavoro in acciaio inox 60×60 cm con finitura spazzolata
  • sino ad un massimo di 590,00 euro per un piano di lavoro in acciaio inox 180×65 cm con finitura vibrata.

Ovviamente si tratta di cifre indicative, in quanto un altro fattore discriminante,di non poco conto, è l’azienda produttrice a cui vi rivolgerete.

Altri consigli per la cucina

Ecco anche altri consigli utili per i materiali della vostra cucina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button