Impermeabilizzazione terrazzo: le soluzioni per proteggere l’immobile

L’impermeabilizzazione terrazzo è un’operazione necessaria se vogliamo assicura lunga vita alla struttura ed evitare spiacevoli problemi di infiltrazioni. Eccovi i nostri consigli.

È innegabile che le case con terrazzo possiedano un valore aggiunto, dato dalla possibilità di frequentare spazi all’aperto. Ma le superfici calpestabili dei terrazzi sono soggette a criticità dovute agli agenti atmosferici.

La prima regola per non avere problemi si basa sulla buona costruzione.

Bisogna rispettare le regole di edilizia e soprattutto prevedere l’azione degli agenti atmosferici. Per questo motivo bisogna assicurare l’impermeabilizzazione del terrazzo fin dalle origini.




impermeabilizzazione terrazzo

Impermeabilizzazione terrazzo: perché è importante

Vi sono delle procedure ordinarie e straordinarie che aiutano l’impermeabilizzazione. Queste mirano a mettere le superfici calpestabili al riparo dalle infiltrazioni che potrebbero generare gravi danni soprattutto alla struttura dell’immobile.

Tutto può iniziare dai solai, che devono resistere alle infiltrazioni d’acqua che si verificano con la pioggia, con la neve e il gelo.

In altri termini, l’acqua non deve filtrare dal pavimento per entrare nei muri e creare umidità che può rovinare la base portante dell’edificio.

Le infiltrazioni provocano solitamente aloni e fanno staccare l’intonaco. Questi sono i primi segnali di un’infiltrazione di umidità, quindi appena vengono notati è importante agire prima che la situazione degeneri.




È importante considerare che quando l’acqua entra nella struttura può venire in contatto con le parti metalliche e arrugginirle, provocando seri danni strutturali in futuro.

come fare impermeabilizzazione terrazzo

Impermeabilizzazione terrazzo: necessaria

Come procedere?

L’impermeabilizzazione può essere messa in atto in via preventiva, per evitare che tutto ciò accada.

  • Chi deve intervenire su un terrazzo già costruito, è costretto ad affrontare l’intero rifacimento: bisogna demolire il pavimento e il massetto, inserire una guaina impermeabile e quindi creare nuovi strati impermeabilizzanti.

Chi invece desidera muoversi d’anticipo e ha a disposizione un terrazzo di nuova costruzione, può procedere con l’impermeabilizzazione con appositi prodotti.

Si tratta di sostanze protettive che vengono impiegate con criterio e che possono essere rinnovate ogni dieci anni o meno, a seconda della tipologia climatica del luogo.




Le opere di impermeabilizzazione devono essere effettuate con l’ausilio di tecnici specializzati. Il consiglio è di associarle a una buona distribuzione dei condotti dell’acqua, quindi le grondaie e i canali di scolo.

L’obiettivo deve essere quello di tenere scoli e punti di raccordo dell’acqua più lontani possibile. In questo modo si evita di far stagnare l’acqua e di farla entrare in contatto con la superficie calpestabile del terrazzo.

Altri consigli per il vostro terrazzo

Sempre in tema di terrazzi, ecco altre guide utili:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.