I nostri suggerimenti per utilizzare l’aceto in lavatrice per migliorare il lavaggio

Come utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice: ecco un altro consiglio tutto naturale e veloce per rinforzare i vostri tessuti e mantenere la lavatrice in ottimo stato.

L’aceto è un vero e proprio alleato delle pulizie domestiche ed è amico del bucato. Questo ingrediente naturale presenta, infatti, principi ammorbidenti, sgrassanti e decalcificanti.


Grazie a queste proprietà quindi può essere impiegato nel bucato e nella gestione della lavatrice in tutta semplicità e sicurezza.

Come utilizzare l'aceto per il lavaggio in lavatrice

Come utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice

Come utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice: i passaggi

Vediamo quindi come utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice in pochi e semplici gesti. Questo vi consentirà di muovervi in piena sicurezza per ottenere risultati soddisfacenti.

Aggiungete l’aceto al detersivo per la lavatrice

La prima regola per utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice ci chiede di impiegarlo in aggiunta al normale sapone per il bucato.

Proprio così perché, a differenza di quanto possiamo credere, l’aceto non rilascia il suo tipico odore pungente. Anzi, impiegato in questo modo, esalta il profumo del detergente per bucato e rende i capi molto più puliti e morbidi.

Aggiungiamo quindi nello scomparto del detersivo una mistura composta di ¾ di aceto e ¼ di acqua e poi aggiungiamo la consueta dose di detersivo per il bucato. Procediamo quindi con il classico lavaggio dei capi. Alla fine del ciclo ci accorgeremo che la biancheria sarà morbida e molto più profumata del solito.

Mettete l’aceto anche nel cestello

La seconda regola nell’utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice è ancor più semplice e ci chiede di aggiungere mezzo bicchiere di aceto direttamente nel cestello dei capi.


Questa tecnica è particolarmente valida per i capi bianchi e i capi neri. L’aceto aiuta, infatti a rendere i bianchi più bianchi e a ravvivare il nero naturale dei capi, provare per credere!

Come utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice: benefici per il nostro elettrodomestico

Ma l’aceto non è solo un alleato del bucato, ma un vero e proprio amico della lavatrice. Molto spesso, a causa del calcare presente nell’acqua e dei residui di saponi, la lavatrice può presentare cattivi odori, quando non presentare malfunzionamenti.

Una volta al mese aggiungiamo una bottiglia di aceto a vuoto nel cestello e facciamo partire il lavaggio a 90° senza la centrifuga. In questo modo l’aceto lavora sui componenti della lavatrice, soprattutto sullo scarico, perché addizionato dall’alta temperatura dell’acqua. Il risultato è una lavatrice pulita, ben funzionante e priva di cattivi odori.

Ecco che l’aceto, se usato con costanza, ci aiuta anche a risolvere il problema del calcare, che si può formare sugli ingranaggi e anche sulle tubazioni. Impiegando l’aceto con costanza eviteremo di dover acquistare prodotti costosi e che sono spesso nocivi per l’ambiente.

L’aceto è, infatti, un prodotto naturale che non fa male all’ambiente e presenta un costo davvero economico.

La guida per utilizzare l’aceto per il lavaggio in lavatrice ci spiega anche che questo prodotto può essere impiegato diluito con acqua e limone per pulire la sezione esterna dell’elettrodomestico, anche l’oblò e le vaschette.

Si tratta, infatti, di una mistura semplice quanto efficace, che pulisce, profuma e sgrassa ogni tipo di superficie lasciandola pulita e brillante.

Altri consigli per il vostro bucato

Ecco tanti suggerimenti specifici per il bucato in lavatrice ed anche anche tanti consigli per asciugare i vostri vestiti al meglio.

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento