Colori

Come identificare il codice colore per i colori in arredamento

Consigli pratici e facili da seguire

Come identificare il codice colore per i colori in arredamento? La domanda ci è stata posta da una nostra lettrice che aveva difficoltà a capire che colore fosse quello di un mobile visto su un sito di arredamento di interni.

Prima di rispondere però facciamo un piccolo passo indietro e cerchiamo di spiegarvi bene cosa sono e a cosa servono i codici colori.


Cosa sono i codici colori

I codici colore sono stringhe di caratteri utilizzate per identificare e specificare i colori in un sistema di codifica.

Ci sono diversi sistemi di codifica dei colori, ognuno dei quali utilizza un formato specifico per rappresentare i colori.

RGB

Il più comune è il sistema di codifica RGB (Red, Green, Blue), che utilizza tre valori compresi tra 0 e 255 per specificare la quantità di rosso, verde e blu presente in un colore. Ad esempio, il codice RGB (255, 0, 0) rappresenta il colore rosso pieno, mentre il codice RGB (255, 255, 0) rappresenta il colore giallo.

HeX

Un altro sistema di codifica dei colori comune è il sistema HeX (Hexadecimale), che utilizza una stringa di sei caratteri (0-9, A-F) per rappresentare i colori. Ad esempio, il codice HeX #FF0000 rappresenta il colore rosso pieno, mentre il codice HeX #FFFF00 rappresenta il colore giallo.

RAL

Ed infine Il sistema RAL (Reichs-Ausschuß für Lieferbedingungen und Gütesicherung, ovvero Comitato imperiale per le condizioni di fornitura e la garanzia della qualità) è un sistema di codifica dei colori utilizzato principalmente in Europa. Il sistema RAL include circa 2.000 colori, ognuno dei quali è identificato da un numero di quattro cifre.


Ad esempio, il codice RAL 1004 per il colore “giallo oro” è un colore giallo chiaro con una tonalità dorata.

A cosa servono i codici colori in arredamento?

I codici colore in arredamento sono utilizzati per identificare e specificare i colori degli elementi di arredamento, come tappeti, tessuti per il rivestimento dei mobili, vernici e altro ancora.

Questi codici sono solitamente utilizzati dalle aziende di arredamento per garantire che gli elementi di arredamento prodotti o forniti siano uniformi nei colori.



I codici colore possono essere utilizzati anche dai designer d’interni per specificare i colori da utilizzare in un progetto di arredamento. In questo modo, i designer possono assicurarsi che gli elementi di arredamento scelti siano in linea con il progetto complessivo e che i colori siano coordinati tra loro.

Inoltre, i codici colore possono essere utilizzati dai clienti per acquistare elementi di arredamento di un determinato colore. Ad esempio, se un cliente vuole acquistare un tappeto di un determinato colore, può cercare il codice colore per il colore desiderato e utilizzarlo per trovare il tappeto corrispondente.

Chiarito perchè vi saranno sicuramente utili per arredare casa, torniamo alla domanda originale.

Come identificare il codice colore per i colori in arredamento?

Ci sono diversi modi per trovare il codice colore:

  • Utilizzare una tabella dei colori: molte aziende di arredamento forniscono tabelle dei colori che mostrano i codici RGB o HeX per i loro colori. Se hai un campione di colore o una scheda dei colori dell’azienda, puoi utilizzare questa informazione per trovare il codice colore corrispondente.
  • Utilizzare uno strumento online per trovare il codice colore: esistono molti strumenti online che ti permettono di selezionare un colore e visualizzare il codice RGB e HeX corrispondente.
  • I software di progettazione grafica: molti software di progettazione grafica, come Adobe Photoshop o GIMP, hanno strumenti per selezionare e identificare i colori nell’immagine. Una volta selezionato il colore, puoi vedere il codice RGB o HeX corrispondente nella finestra delle proprietà del colore.
  • Utilizzare una calcolatrice dei colori online: esistono molti strumenti online che ti permettono di inserire il codice RGB o HeX di un colore e visualizzare il colore corrispondente.
  • Utilizzare il vostro sistema operativo: molti sistemi operativi, come Windows o macOS, hanno strumenti integrati per selezionare e identificare i colori sullo schermo. Una volta selezionato il colore, puoi vedere il codice RGB o HeX corrispondente.

Tutto sui colori in arredamento

E per finire ecco alcuni approfondimenti da non perdere.

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button