Poliuretano espanso per imbottiti: scopriamo il materiale e i suoi usi

Scopriamo insieme tutte le proprietà e le caratteristiche del Poliuretano espanso per imbottiti e le sue applicazioni nel campo dell’arredamento

Poliuretano espanso per imbottiti

Poliuretano espanso per imbottiti: un materiale molto usato per produrre sedute ed elementi di arredamento

Amiamo alla follia le imbottiture di ultima generazione, comodissime e abili nel non deformarsi con l’uso quotidiano dei nostri elementi. Ma conosciamo veramente i materiali che stiamo usando? La ricerca merceologica ha fatto passi da gigante nel settore e le imbottiture tradizionali in piuma d’oca hanno sempre più lasciato spazio ad imbottiture realizzate in schiume poliuretaniche espanse a base di poliestere o di polietere. Il poliuretano espanso flessibile è comunemente noto come gommapiuma, e questo materiale ha subito un’evoluzione incredibile nella sua composizione e nella sua lavorazione, presentandosi differenziabile nella densità e quindi abile nel rispondere alle esigenze dei consumatori più attenti.

Quali sono i campi di applicazione del poliuretano espanso? Per quanto riguarda l’arredo, il materiale viene ampiamente usato nella creazione di imbottiture di divani, poltrone, pouf e nella definizione dei letti imbottiti. Le ragioni dell’impiego vanno ricercate nelle caratteristiche strutturali del poliuretano, in quanto esso non si deforma, dura molto tempo prima di rovinarsi e si presta ad essere tagliato e impiegato in una varietà di forme pressoché infinita. Se a queste caratteristiche aggiungiamo che la sua resa può durare tempi molto lunghi e che il materiale si presenta anallergico, antiacaro e antimuffa, abbiamo compreso la ragione della sua importanza e della sua diffusione su scala mondiale.

Dobbiamo, però, riservarci un piccolo punto di criticità rispetto al materiale. Come accade in ogni scelta, ci sono dei lati positivi e dei lati negativi. L’unico lato negativo del poliuretano è la sua origine, completamente chimica. Una tempo le imbottiture venivano eseguite con le classiche piume d’oca o di altri animali, oppure con vegetali appositi. Oggi il costo delle piume si presenta proibitivo, ma esse rimangono l’alternativa naturale al poliuretano e alle schiume di ultima generazione.

Vista la grande evoluzione del materiale, esso si presenta come una scelta poco naturale ma infinitamente funzionale all’abitazione. Si tratta di un compromesso, in quanto il poliuretano aiuta gli abitanti a disporre di elementi indeformabili, salubri per le articolazioni nonché infinitamente durevoli nel corso del tempo. La densità del materiale dipende dal suo grado di lavorazione ed essa si presenta come la chiave di volta nella durezza o nella morbidezza di una seduta o dell’imbottitura di un letto. Questa regola non vale solo per gli adulti, ma anche per i bambini, in quanto i materassini e le poltroncine dedicate al mondo dell’infanzia sfruttano le potenzialità del materiale per originare elementi dedicati alla crescita e al mantenimento di una corretta postura. La stessa regola vale per le sedie da ufficio, dove l’imbottitura della seduta e dello schienale sono realizzate prevalentemente con questo materiale.

Ora che abbiamo conosciuto a fondo la bontà e le caratteristiche del poliuretano possiamo capire la svolta che questo materiale ha apportato nel mondo dell’arredo. Chi sceglie di optare per soluzioni naturali può, in ogni caso, proseguire con le care e vecchie piume, mentre chi cerca elementi più stabili può affidarsi al poliuretano in tutta sicurezza, in quanto il materiale si presenta al giorno d’oggi come salubre e altamente sicuro per la salute di grandi e piccoli abitanti.

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?