Sicurezza della casa

Guida alla scelta del rilevatore di monossido di carbonio

Il rilvatore di CO offre una maggiore sicurezza per la vostra casa

Guida alla scelta del rilevatore di monossido di carbonio per la vostra casa, un accessorio di domotica indipensabile per la sicurezza della vostra abitazione.

Tutti noi possiamo venire a contatto con il monossido di carbonio in piccole dosi quando ci sediamo ad esempio vicino al camino o usiamo una stufa a gas, ma un eccesso di questo gas può diventare rapidamente velenoso e persino mortale.


Ad esempio negli Stati Uniti oltre 400 persone all’anno muoiono per esposizione accidentale al monossido di carbonio e più di 20.000 finiscono in ospedale a causa dell’avvelenamento da CO.

Non è quindi un problema da prendere alla leggera.

A cosa serve il rilevatore di monossido di carbonio

Il monossido di carbonio è reso ancora più pericoloso da quanto sia difficile per gli esseri umani riconoscerlo. Non possiamo sentirne l’odore o vederlo e i primi sintomi che si manifestano assomigliano a disturbi comuni come l’influenza.

La cosa migliore che potete fare per proteggere voi e la vostra famiglia dai pericoli dell’avvelenamento involontario  è investire in un rilevatore di monossido di carbonio.

Rilevatore di monossido di carbonio
rilevatore di monossido di carbonio


I rivelatori di CO non sono molto costosi e salvano letteralmente delle vite.

Se è in funzione, vi avviserà di eventuali fughe con allarmi sonori e visivi per permettervi di uscire velocemente di casa e chiamare i servizi di emergenza.

Ecco perché questo accessorio dovrebbe essere considerato una necessità in ogni casa.



I diversi tipi di rivelatori di monossido di carbonio

Passiamo ora alle cose principali che dovreste sapere per fare la scelta migliore.

Sul mercato si trovano sostanzilamente tre tipologie tra cui scegliere.

Modelli di base

Se non volete spendere troppo, potete optare per un rilevatore entry level. Questi  modelli offrono capacità di rilevamento del monossido di carbonio e un allarme per avvertirvi quando la CO nell’aria supera un certo livello.

È possibile trovare decenti rivelatori di monossido entry level partendo da circa 15-20 Euro.

Sono disponibili sia con alimentazione a batteria che cablata e dovrebbero essere acquistati solo se si dispone di un’unità separata in casa che offre capacità di rilevamento del fumo per avere una sicurezza più completa.

Modelli Combo rilevatori sia di CO che di fumo

Se volete risparmiarvi la fatica di acquistare e installare sia un rilevatore di fumo che un rilevatore di CO, allora avete un sacco di opzioni di combinazione tra cui scegliere. Le combinazioni di rilevatori di monossido di carbonio e di fumo costano di più dei rilevatori di CO di base, ma è comunque possibile trovare modelli abbastanza a buon mercato che costano circa 40 Euro.


Queste opzioni possono farvi risparmiare tempo rispetto a installazioni multiple e spesso vi faranno risparmiare anche denaro rispetto all’acquisto di entrambi i rivelatori separatamente.

Modelli Smart

L’opzione più recente sulla scena, sempre più apprezzata, è rappresentata dai rilevatori intelligenti di monossido di carbonio. La maggior parte di questi sono rivelatori combinati di CO e di fumo ma costano molto di più delle singole unità non intelligenti.

Costano circa 100 euro, ma possono avvisare di pericolosi livelli di CO in casa anche da remoto quando siete al lavoro o in vacanza.

Vi offrono una sicurezza e una tranquillità che gli altri rilevatori di CO semplicemente non possono uguagliare.

I dispositivi intelligenti sono anche più curati a livello di design, cosa che molti possono apprezzare se avete una casa di design.

Modelli consigliati di rilevatore di monossido di carbonio

Eccovi ora una selezione di alcune marche di Rivelatori di Monossido di Carbonio

Ci sono  poche marche  che producono questo accessorio di domotica, ma hanno una reputazione diversa in base al tipo di prodotti che forniscono e al loro funzionamento.

Kidde

Kidde produce sia rivelatori di monossido di carbonio che unità combinate che forniscono anche  funzionalità di rivelatore di fumo.

rilevatore di co kidde


E’ una marca molto nota in domotica con buone recensioni su tutti i modelli. I rilevatori Kidde sono facili da installare e hanno un buon rapporto qualità/prezzo.

Lo potete acqustare direttamente su Amazon: https://amzn.to/2UpCfVu

Nest

Nest è un brand noto per i dispositivi domestici intelligenti di domotica. Nella gamma è ovviamente presente un rilevatore combinato di fumo e monossido di carbonio.

rilevatore di co nest

Ha controllo remoto tramite app su smartphone, in modo da poter rispondere rapidamente sia in casa che fuori. E’ molto facile da installare e da usare.

Lo potete acquistare online direttamente su Amazon qui: https://amzn.to/3bwektl

Smartwares

Ecco un modello entry level più economico di sola rilevazione CO. Non è dotato di controllo remoto tramite App.


Lo potete trovare qui in vendita: https://amzn.to/2UOLJZk

Vi rimandiamo direttamente ad Amazon per scoprire altri modelli, eccovi il link di seguito:

Se aveste ancora dei dubbi eccovi tutti i nostri consigli.

Cosa considerare quando si acquista un rilevatore di monossido di carbonio

Ecco una sintesi degli aspetti più importanti da tenere in considerazione.

Il costo

Tutti dovrebbero averli in casa ma se mantenere bassi i costi è importante per voi, non dovreste avere molti problemi.

I modelli piu semplici non sono  necessariamente costosi. La maggior parte dei modelli si aggirara può scroccare sui 20 euro, ben spesi per un articolo che offre un servizio salvavita.

Se avete più budget potete optare per modelli con caratteristiche come display digitale, notifica vocale, o un pulsante di silenzio per i falsi allarmi.


La frontiera successiva come detto sono i modelli intelligenti per un prezzo più vicino ai 100 euro.

La facilità d’uso

I rilevatori di CO sono generalmente dispositivi piuttosto semplici, quindi la maggior parte delle persone non avrà molti problemi con la facilità d’uso.

Anche così, alcuni possono essere più facili da usare per alcuni clienti rispetto ad altri.

I rilevatori di monossido di carbonio alimentati a batteria hanno l’inconveniente che queste devono essere sostituiti ogni tanto, il che può essere difficile da gestire in base dove si trovano le batterie e a quanto lavoro è necessario per rimuovere quelle vecchie.

Molti rilevatori di CO hanno un intuitivo pulsante “test” per verificarne il funzionamento.

Se acquisterte una combinazione di rilevatore di fumo e CO, la funzione del pulsante “silenzio” sarà utile se il rilevatore di fumo è incline ai falsi allarmi.

Un display digitale può facilitare l’impostazione delle preferenze e il controllo dello stato del CO in casa in qualsiasi momento, anche se l’allarme non è scattato.

La sensibilità

La maggior parte dei rilevatori presenti sul mercato sono progettati per avvertire le persone dei livelli di CO nell’aria che possono causare seri problemi per gli adulti. Attenzione che livelli più bassi possono a volte causare problemi più lievi per gli adulti, e problemi ancora più gravi per i bambini o per chiunque sia più incline alla sensibilità alla CO.

Se volete un rilevatore di monossido di carbonio che vi avverta di eventuali livelli di CO superiori al normale, non solo quelli che raggiungono lo stato di emergenza, allora dovreste cercare un’unità di rilevamento a basso livello.


In alternativa, potete cercarne una con un display digitale che vi dica i livelli di CO in ogni momento, in modo da poterla controllare periodicamente per vedere quali sono i livelli.

Le fonti di alimentazione

I rilevatori di monossido di carbonio sono cablati o alimentati da batterie.

Le unità alimentate a batteria sono più facili da installare e spesso più convenienti di quelle cablate.

Come ulteriore vantaggio continueranno a funzionare anche durante un’interruzione di corrente, ma richiedono una manutenzione più proattiva, poiché è necessario ricordarsi di sostituire le batterie.

Le unità cablate sono più difficili da installare, ma se si sostituisce un rilevatore di CO che è stato cablato, ha senso sostituirne con un modello analogo. Alcuni di questi sono dotati di batterie di riserva, in modo che l’unità continui a funzionare anche se la fornitura di energia nella vostra zona dovesse interrompersi.

La manutenzione

Nella quasi totalità dei casi, la manutenzione dei rilevatori di CO è abbastanza semplice. Dovreste testarli una volta al mese circa, e la maggior parte dei modelli include un pulsante “test” per facilitare questo compito.

Dovrete sostituire le batterie di tanto in tanto su tutti i modelli alimentati a batteria, o per i modelli cablati che utilizzano batterie di riserva.

Dovrete sostituire i vecchi rilevatori ogni 5-7 anni.

Niente di tutto ciò dovrebbe richiedere troppo lavoro, ma è importante che vi ricordiate di farlo per la vostra sicurezza.


Il rumore

Affinché un rilevatore di CO funzioni, deve emettere un suono abbastanza forte da avvertire tutti in casa quando si verifica un problema.

Per questo motivo, è necessario essere sicuri di avere un rilevatore che sia abbastanza potente da svegliare anche il più pesante dormiglione della vostra casa. La maggior parte dei produttori elencherà un livello di decibel per i loro rilevatori di monossido. Le unità con 85 decibel sono piuttosto standard.

Alcuni modelli consentono anche l’opzione di un allarme vocale. Questi possono essere utili quando si dispone di più rivelatori collegati, in quanto possono fornire maggiori informazioni sulla provenienza del problema e se si tratta o meno di un rilevazione di fumo o di CO.

Se in famiglia qualcuno avesse problemi di udito, è possibile trovare anche rilevatori di monossido di carbonio che utilizzano luci stroboscopiche per l’allarme, insieme agli effetti sonori.

Installazione

L’installazione come anticipato abbastanza semplice e la maggior parte delle persone può farla da sola.

I modelli alimentati a batteria sono più facili da installare rispetto a quelli cablati, ma anche questi ultimi sono gestibili dalla maggior parte dei clienti, purché si seguano le istruzioni fornite.

Se non siete forti nel fai da te, potete controllare le recensioni o le istruzioni prima di scegliere un modello per avere un’idea se è particolarmente difficile da installare o meno.

Avvisi remoti e controllo a distanza

La caratteristica piùimpotante dei rilevatori smart è che non è necessario essere a casa per ricevere notifiche e avvisi.

I rilevatori intelligenti consentono di scaricare un’applicazione collegata al dispositivo, in modo da ricevere una notifica sul vostro smartphone ogni volta che i livelli di CO in casa raggiungono livelli non sicuri.


Invece di tornare a casa con una spiacevole sorpresa, potete avvisare i vigili del fuoco o tornare a casa voi stesst per controllare il problema non appena rilevato.

Le nostre conclusioni

Un rilevatore di CO può salvarti la vita. Non è un acquisto da rimandare o di cui farne a meno.

Troverete facilmente il modello che fa per voi e investirete dei soldi per garantire a voi e alla vostra famiglia un ambiente domestico più sicuro per gli anni a venire.

Altre soluzioni di domotica

Tanti consigli per voi.

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close