Guida pratica per la pulizia dei tavoli in vetro

Scoprite tutti i consigli su come pulire i tavoli in vetro in maniera perfetta e prevenire la formazione di aloni e graffi.

I tavoli in vetro, grazie alle loro linee minimaliste e alla trasparenza del materiale con cui sono realizzati rappresentano una scelta piuttosto comune e sempre azzeccata per arredare case in cui regna un’atmosfera moderna e contemporanea.


Come pulire i tavoli in vetro

Come pulire i tavoli in vetro

Questo tipo di tavoli a seconda del contesto in cui sono inseriti possono, infatti, far apparire un ambiente più spazioso e rappresentare un elemento di spicco che caratterizza tutta la stanza.

Il punto debole di questi tavoli è, però, la facilità con cui si sporcano, pertanto, richiedono una particolare attenzione nel loro uso e nella loro manutenzione.

Scoprite, quindi, come pulire i tavoli in vetro in modo ottimale e come mantenerli splendenti il più a lungo possibile.

Tavoli in vetro, bellissimi ma delicati

Scegliere un tavolo in vetro, significa regalarsi un pezzo di arredamento capace di caratterizzare tutta una stanza e conferirgli la luminosità e leggerezza tipica di questo materiale.

Allo stesso tempo, la manutenzione di questi tavoli può essere onerosa, il vetro si sporca molto facilmente e attira la polvere.

Prima, quindi, di acquistare un tavolo in vetro, bisogna essere consapevoli che per mantenerlo pulito e perfetto nel tempo sarà necessario pulirlo spesso.


Occorrerà anche avere delle accortezze in più rispetto a quelle che si prestano ad altri materiali come il legno, il ferro battuto o la pietra lavica.

I tavoli in vetro se utilizzati quotidianamente necessitano, infatti, di una scrupolosa pulizia per evitare la formazione di macchie, aloni e ditate.

Come pulire i tavoli in vetro

La pulizia di un tavolo in vetro si suddivide in più fasi.

Dapprima, dovete passare un panno elettrostatico per eliminare ogni possibile deposito di polvere e poter, così, procedere a una pulizia più profonda per rimuovere macchie e aloni.

Questa seconda fase prevede l’utilizzo di appositi detergenti acquistabili in ogni supermercato o di un detergente green fai-da-te da vaporizzare su tutta la superficie e, anche, sotto al piano.

Successivamente rimuovete il tutto con un panno per vetri facendo dei movimenti circolari.

Se poi, magari in vista di una cena importante, desiderate ottenere un tavolo pulito e brillante come quando l’avete acquistato potete usare uno spray brillantante apposito per vetri.


Tavoli in vetro senza aloni, scopri tutti i trucchi

La formazione di antipatici aloni è, purtroppo, una criticità che si presenta molto frequentemente quando si puliscono le superfici in vetro, tavoli inclusi.

È possibile, comunque, evitare gli aloni rispettando qualche semplicissimo trucco come:

  • non pulire il tavolo quando è esposto direttamente alla luce del sole, ma aspettare una giornata nuvolosa o abbassare temporaneamente le tapparelle;
  • non utilizzare mai lo sgrassatore, neanche in caso di macchie di unto che, invece, possono essere eliminate con del detersivo per piatti.

Un detergente green per pulire i tavoli in vetro

Se siete sensibili al tema del rispetto dell’ambiente o, comunque, preferite evitare l’utilizzo di prodotti chimici per le pulizie domestiche, potete pulire i tavoli in vetro creando, con pochi ingredienti presenti in ogni casa, un efficace detergente ecologico.

Munitevi di un vaporizzatore pulito, va benissimo anche uno usato ma solo se è stato deterso in maniera approfondita, e versatevi in parti uguali acqua e aceto di vino.

Successivamente, aggiungete qualche goccia di limone e miscelate il tutto agitando lo spruzzatore.

Il vostro detergente eco-friendly è pronto per essere vaporizzato su tutta la superficie del tavolo in vetro.

Come proteggere i tavoli in vetro da macchie e graffi

I tavoli in vetro sono un elemento di arredamento raffinato ed elegante in grado di conferire un tocco di modernità a qualunque stanza della casa ma, purtroppo, sono molto sporchevoli e delicati.

Soprattutto, chi ha la gioia di avere dei bambini ancora piccoli in casa sa con quanta velocità un top in vetro si riempie di “simpatiche” impronte digitali e con quanta altrettanta rapidità, spesso, si individuano graffi che solo poche ore prima non esistevano.

Al fine di preservare il vostro tavolo in vetro pulito e, soprattutto, intatto una buona abitudine è coprirlo con tessili d’arredamento o accessori a seconda del suo impiego.


Il tavolo in vetro della sala da pranzo può essere coperto con tovaglie, runner o tovagliette giocando con i colori in modo da creare atmosfere sempre nuove e in linea con la stagione.

In genere, runner e tovagliette sono le soluzioni più utilizzate e apprezzate per proteggere i tavoli in vetro da macchie e graffi in quanto, lasciandolo in parte scoperto, evidenziano la bellezza di questo materiale.

Se, invece, avete una scrivania in vetro il consiglio è di dotarla di accessori come sottomano e supporto per monitor del pc in modo da ridurre la possibilità di graffi e ditate.

Come pulire i tavoli in vetro satinato

I tavoli in vetro satinato sono molto diffusi nelle case arredate in stile moderno in quanto rappresentano un’evoluzione dei loro predecessori in vetro tradizionale.

Il vetro satinato si ottiene mediante il processo dell’acidatura che lo rende maggiormente delicato e soggetto a eventuali danneggiamenti rispetto al vetro tradizionale.

frosted glass- come pulire i tavoli in vetro satinato

Ecco anche i consigli su come pulire i tavoli in vetro satinato

Al fine di pulire un tavolo in vetro satinato è, quindi, importante prestare molta attenzione e utilizzare, soprattutto dei prodotti delicati.

Per rimuovere la polvere da questo tipo di tavolo usate sempre un panno elettrostatico, mentre per la pulizia di macchie imbevete una spugna per vetri con una soluzione casalinga a base di acqua calda e aceto di vino bianco.

Una volta che avete deterso tutta la superficie del tavolo sciacquate abbondantemente e asciugate con un panno morbido.

Quando pulite un tavolo in vetro satinato ricordatevi sempre di:

  • non esercitare una pressione eccessiva;
  • utilizzare spugne e detergenti ad hoc;
  • non usare mai prodotti a base di soluzioni alcaline, floruro o acidi che potrebbero danneggiarlo irreparabilmente.

Altri consigli per la pulizia della vostra casa

Una volta rinnovato l’arredamento della vostra abitazione dovete fare attenzione alla manutenzione ed alla cura. Eccovi alcuni utili consigli da leggere.

{ 0 comments }

ANNABELLA DENTI

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento