Petunie Surfinie: fiori per tutto l’anno, i nostri consigli

Le petunie surfinie sono una tipologia di fiori da balcone per tutto l’anno, ecco come curarle al meglio

Le Petunie surfinie sono fiori decorativi molto affascinanti, che possono essere coltivati in casa nel balcone e che si rivelano abili nel garantire una fioritura abbondante che va dai primi giorni di giugno fino all’arrivo dei primi freddi.

Raramente si possono incontrare dei fiori decorativi che assicurano una resa così elevata e che richiedono così poche cure, quindi le petunie surfinie sono piante perfette per chi ha poco tempo da dedicare al giardinaggio, ma desidera riempire di colori naturali i propri spazi aperti.

Petunie Surfinie - fiori da balcone per tutto l'anno

fiori da balcone per tutto l’anno: bellissime le petunie surfinie

Fiori da balcone per tutto l’anno: come curare al meglio le Petunie surfinie

Le petunie surfinie richiedono innanzitutto di preparare delle cassette adeguate al loro alloggio.

Il segreto per ottenere delle belle piante risiede infatti nella scelta del vaso, che non deve essere inferiore ai dieci centimetri, in quanto il substrato potrebbe riempirsi di radici in velocità e seccarsi troppo rapidamente.




Meglio quindi optare per vasi rettangolari profondi e spaziosi, in quanto le petunie e le surfinie amano alloggiare in spazi ‘confortevoli’.

La potatura deve essere molto limitata e servire solamente a rinvigorire i fiori verso metà dell’estate.

Essa si esegue accorciando i fusti verso al metà della loro lunghezza e quindi restringendo le bagnature, attendendo che si formino dei nuovi germogli.

L’unica accortezza che questi fiori richiedono è la rimozione del seccume, che deve essere effettuata con costanza per permettere che la pianta si autorigeneri e che possa dare vita a tanti fiori nuovi e continui per tutta la stagione.

Il terriccio per le petunie surfinie deve essere acido, perché il ph richiesto varia da 5 a 6. Se si desidera ottenere una buona resa, è ideale aggiungere l’argilla espansa oppure un terriccio di rafforzo a base di corteccia e di sabbia, in quanto si tratta di terreni che drenano l’acqua con semplicità.




Il terriccio va controllato una volta ogni tanto e aggiunto se per varie cause si è ridotto, in modo da non lasciare mai scoperto il colletto della pianta. La stessa regola vale per chi sceglie di piantare le petunie e le surfinie in terra, quindi è ideale creare un terriccio a loro ideale e lasciare tanto spazio per la loro diffusione.

Se le piante vengono esposte in pozione soleggiata, richiedono di essere abbeverate ogni sera con la giusta quantità di acqua. Si tratta di piante che temono il ristagno e quindi va dato loro da bere quando il terriccio si rivela secco e senza mai lasciare acqua ferma nel vaso.

Per fertilizzare al meglio le petunie surfinie è possibile impiegare dei terricci adatti o dei prodotti in granuli a rilascio graduale, ma ottimi risultati si ottengono anche senza usare fertilizzanti, ma scegliendo il terriccio giusto e avendo l’accortezza di abbeverare le piante con la giusta costanza.

E’ importante coltivare le piante in una posizione riparata dal vento e dalla pioggia, perché le petunie e le surfinie temono il freddo e anche l’eccessiva umidità. Il balcone coperto della casa si rivela essere ideale, perché riparato e protetto agli agenti atmosferici. Questa la ragione per cui è possibile ammirare tanti colorati balconi nelle case italiane, che impiegano le petunie e le surfinie per rendere la casa più bella e interessante.

In commercio si trovano moltissime tipologie di petunie e va considerato che le surfinie sono un ibrido leggermente più vigoroso delle stesse petunie.




Si tratta di piante che hanno le stesse caratteristiche e le stesse richieste, con l’unica differenza che le surfinie riescono a crescere in modo più vigoroso e anche a rifiorire se non esposte direttamente al sole.

Esistono moltissime varietà di petunie e di surfinie caratterizzate da colori saturi e brillanti e anche da striature che sanno renderle davvero scenografiche e belle da ammirare nelle loro composizioni cromatiche, quindi il balcone può essere organizzato al meglio, anche tenendo conto del colore della casa e dell’umore del momento, per dare vita a degli spazi aperti davvero belli e rigogliosi!

Eccovi anche altre guide interessanti su piante da balcone e cura del giardino:

Ecco anche dei libri interessanti sulla cura dei fiori per il giardino ed il balcone:

La Ragione dei Fiori
Storia, cultura e biologica di una creazione sublime
€ 22
I Fiori più Belli
Conoscere e curare i fiori in giardino, in casa sul terrazzo
€ 13
Crea il Tuo Giardino
Fiori, erbe e piante per arricchire piccoli spazi verdi
€ 20
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *