Fiori da balcone: consigli pratici per un balcone fiorito

Scopriamo insieme i nostri suggerimenti su che fiori mettere sul balcone della vostra casa.

Fiori da balcone: primavera ed estate sono i mesi in cui i fiori possono regalare le emozioni più intense dell’anno. Arricchire il balcone di casa con composizioni fiorite aiuta non solo ad accrescere l’estetica dell’abitazione, ma dona un aspetto curato a tutto l’ambiente circostante.

I primi mesi primaverili sono perfetti per piantare i fiori che sbocceranno in estate. I semi o le piantine possono essere messi a dimora su terra, ma soprattutto in vaso, curati e tenuti riparati dagli ultimi freddi, per crescere sani e fiorire da maggio in poi.

Chi ama il giardinaggio deve quindi procurasi vasi e terriccio e impiegare rimedi naturali o fertilizzanti bio per favorire la crescita dei fiori

Molte sono comunque le varietà di fiori da mettere sul balcone, vediamo assieme quali sono le più comuni e le più semplici da coltivare.

Fiori da balcone: varietà suggerite e consigli pratici

Fiori da balcone

Fiori da balcone: la bellezza di un balcone fiorito




– i Gerani. I gerani possono essere considerati i fiori da mettere su balcone più comuni. In commercio ne esistono di tante varietà e di mille colori, dalle specie con petali leggeri e stelo affusolato, fino alle varietà più carnose. Queste piante  vanno rinvasate in primavera in vasi non troppo grandi e con l’accortezza di tagliare le radici in eccesso.

Consiglio: ecco il nostro speciale sui balconi fioriti tutto l’anno

I gerani amano la luce del sole e non devono mai essere sottoposti a sbalzi climatici inferiori ai 15°. E’ quindi buona norma portare all’interno i gerani non appena arriva l’autunno. I gerani amano il sole e prediligono una temperatura media di 25°, devono essere innaffiati con abbondanza e mai con la luce diretta, soprattutto durante il periodo estivo.

– le Petunie e le Surfinie. Le petunie e le surfinie sono fiori che assomigliano a delle campanule e possono essere sia di varietà rampicante che a stelo corto. L’unica accortezza nella cura delle petunie risiede nel creare una base acida, che dia vita ad un ph vicino all’originario 5-6.

che fiori mettere sul balcone

che fiori mettere sul balcone: bellissime le petunie surfinie




Queste varietà di piante devono inoltre essere liberate dei fiori secchi e dei residui che rilasciano nella terra. A metà estate, quando sembra che la pianta abbia esaurito la sua forza vitale, è necessario potare gli steli e ‘smuovere’ il terriccio, per facilitare la crescita dei nuovi germogli.

Le piante si propongono adatte sia ai giardini che alla coltivazione in vaso. La petunia ama il sole e fiorisce da maggio ad ottobre, quindi può essere alloggiata su vaso, impiegando un terriccio fresco, profondo e ricco di sostanze organiche. Per quanto riguarda la varietà, esistono tipi di petunie molto belle, che possono essere scelte in versione multicolore o monocromatica per creare meravigliose composizioni fiorite.

SPECIALE: Edera rampicante, benefici e cose da sapere

– la Viola Mammola. Chi ama il viola intenso dei colori di questo fiore può contare sulla facilità di manutenzione che queste piante richiedono.




Che fiori mettere sul balcone viola-mammola

Che fiori mettere sul balcone: la viola mammola

Spesso le viole mammole sono usate come fiori da mettere sul balcone di tipologia riempitiva, ovvero associati ad altre varietà per dare vita a giocosi contrasti cromatici.  Attenzione all’esposizione, in quanto la viola mammola non ama la luce diretta del sole e chiede di essere annaffiata con molta continuità, soprattutto nel periodo estivo.

Le primule: fiori belli e colorati, le primule possono essere tranquillamente coltivate in vaso, a patto che il terreno sia ben drenato e ricco di sostanze organiche.

primule vaso

Fiori da balcone: le primule

Esistono più di 400 varietà di primule, che si differenziano per colore, grandezza e forma, quindi chi ama questo fiore, simbolo della primavera, può scegliere di coltivarlo per creare composizioni molto particolari e adatte al balcone;




I ranuncoli: i ranuncoli sono fiorellini particolari, che vantano una forma un po’ a palla e che spaziano da colori saturi fino a tonalità più delicate.

ranuncoli vaso

Fiori da balcone: i ranuncoli

Si tratta di un fiore perfetto per la coltivazione in vaso, che anche in questo caso chiede di essere drenato e ricco di materiale organico per facilitare la crescita sul balcone;

camelie vaso

Fiori da balcone: le camelie

Le Camelie: le camelie sono arbusti rigogliosi, tipici della primavera. La camelia chiede di essere piantata in vaso ad ottobre, quindi può essere acquistata già cresciuta e posizionata sul balcone di casa per ravvivarlo e gustarlo in questi mesi di inizio stagione.




Le camelie vanno posizionate in zone a mezz’ombra, perché non amano il sole diretto e chiedono di riposare in ambiente protetto per creare gemme nuove;

Le Margherite: fiori simbolo della primavera, le margherite amano il sole e chiedono di essere tenute nei balconi esposti.

margherite vaso

Fiori da balcone: le margherite

La coltivazione in vaso è semplice e per ottenere una buona fioritura basta spargere i semi nel terriccio, quindi procedere con la pacciamatura, avendo l’accortezza di abbeverare spesso le piante, perché amano molto l’acqua e soffrono il secco;

– le Piante Aromatiche. Scegliere di posizionare le piante aromatiche nel balcone di casa è un gesto molto intelligente, in quanto oltre all’aspetto estetico esse possono essere impiegate in cucina, nella preparazione di tisane e aiutano a tenere distanti gli insetti. Melissa, salvia, rosmarino, origano, dragoncello e elicriso sono le specie più diffuse, alle quali si associano le mille varietà di menta e di basilico. Queste piante non necessitano di cure speciali, amano la luce ma talvolta possono essere capricciose. Può, infatti, capitare che la stessa pianta sia sana come un pesce o che muoia in pochi giorni. L’essenza delle piante aromatiche è molto speciale e nella loro coltivazione bisogna essere leggermente…fatalisti!

Questi esempi di fiori da mettere sul balcone sono tra i più comuni e facili da reperire. Esistono moltissime tipologie di piante che vivono bene sul balcone, sia fiorite sia piante sempreverdi. Ad esse si associano le varietà tropicali e le siepi da balcone, varietà botaniche facili da coltivare e che promettono un’ottima difesa della privacy!




Eccovi anche altre guide interessanti su piante per la casa e cura del giardino:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *