Cosa sono i frigoriferi a freddo statico, caratteristiche di funzionamento e principali tipologie

Speciale frigoriferi a freddo statico. Continuiamo la nostra panoramica per aiutarvi nella scelta del miglior frigorifero per le vostre esigenze, occupiamoci ora dei modelli statici, ancora molto diffusi ed economici.

Le caratteristiche di funzionamento dei frigoriferi a freddo statico

I frigoriferi statici sono i più comuni e i più venduti sul mercato.


In questo tipo di apparecchio l’aria circola liberamente. Carica di umidità e freddo, l’aria scende verso il basso del frigorifero. Nel scendere tende a riscaldarsi  e di conseguenza a salire naturalmente dove poi viene raffreddata dal motore.

Si genera quindi un ciclo continuo di flusso interno ma in modo naturale, non indotto come accade invece per i più moderni frigoriferi ventilati.

Frigorifero a freddo statico: i diversi modelli

In un frigorifero a freddo statico l’umidità è costante e il consumo energetico è basso.

Questo tipo di funzionamento è più adatto per piccoli modelli di frigorifero che generano solo una piccola perdita di freddo ogni volta che la porta viene aperta.

Questi frigoriferi si dividono in tre grandi categorie:

Un frigorifero da tavolo è generalmente installato sotto un piano di lavoro, la sua altezza non supera gli 84 cm e la sua capacità varia a seconda del modello da 130 a 200 litri.

frigoriferi a freddo statico

frigoriferi a freddo statico


I modelli da incasso sono disponibili in diverse dimensioni per integrarsi perfettamente nella vostra cucina. Alcuni di essi hanno un piccolo scomparto congelatore all’interno.

Nei frigoriferi statici a due porte, le parti del frigorifero e del congelatore sono indipendenti. La maggior parte di questi modelli dispone della funzione di sbrinamento automatico.

Frigorifero freddo statico: consigli per l’utilizzo

Se il frigorifero freddo statico non dispone della funzione di sbrinamento automatico, si consiglia di sbrinarlo almeno due volte all’anno.

La parte più fredda si trova nella parte superiore dell’apparecchio ed è dove dovete conservare gli alimenti delicati (carni e pesce crudi, latticini di partenza, …)

Nella parte inferiore invece che tende ad avere una temperatura leggermente più alta potete conservare i prodotti meno sensibili (carni e pesci cotti, verdure, latticini non aperti …).

Altri suggerimenti per scegliere e adoperare al meglio il frigo

Tanti consigli utili per voi.

{ 0 comments }

ADMIN

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento