Come realizzare un top per il lavabo fai da te: la guida pratica

Come realizzare un top per il lavabo fai da te con pochi passaggi: la nostra guida per capire come muoversi e da dove iniziare.


Gli amanti del bricolage, potranno essere interessati a conoscere tutti i trucchi per realizzare un bagno fai da te. Utilizzando materiali di recupero è possibile difatti realizzare un top per il lavabo fai da te in poco tempo e con una spesa ridotta.

I lavabi da appoggio sono elementi che stanno davvero spopolando nel mondo dell’arredo bagno, in quanto si presentano efficienti, funzionali ed esteticamente molto belli.

Ma dove può essere appoggiato il lavabo? La scelta principale si basa sulla preferenza accordata ad un mobile. In questo modo, oltre a supportare il lavabo, funge da elemento contenitivo, quindi ideale per inserire la biancheria o gli oggetti di uso quotidiano.

Una seconda scelta riguarda l’introduzione di un top, ovvero di un blocco di materiale più o meno spesso, che si occupa solamente di sostenere il lavabo.

Fra le due scelte, quest’ultima è sicuramente la più scenografica. Permette anche di inserire un mobile di diversa fattura nelle sezione inferiore del lavabo, per migliorare gli spazi e rendere il bagno più funzionale.

Leggi anche come realizzare un Top bagno da un vecchio tavolo



realizzare un top per il lavabo fai da te

Come realizzare un top per il lavabo fai da te: seguite i nostri consigli

Come realizzare un top per il lavabo fai da te: i passaggi

Cerchiamo quindi di capire passo dopo passo come è possibile realizzare un ripiano per il lavabo con il fai da te.

Scegliere i materiali del top

Innanzitutto è importante scegliere la tipologia di materiale, ovvero se realizzare il top in legno, plastica o pietra. A seconda della scelta, il costo dell’elemento varia. Quindi un top in plastica sarà sicuramente meno costoso di un bel top realizzato in legno massiccio o in pregiato marmo.
Se le nostre intenzioni guardano al fai da te è in ogni caso ideale rivolgersi al legno, materiale che può essere lavorato in autonomia. Inoltre scegliere un’essenza piacevole aiuta a rispecchiare lo stile dell’abitazione.




Le misure del top

Una volta definita l’essenza ideale è possibile procurarsi un pezzo di legno intagliato della misura ideale per ospitare il lavabo in profondità, contando anche la sezione relativa all’allaccio.
La lunghezza può essere più o meno ampia, a seconda se si desidera inserire anche una parte contenitiva ai lati del lavabo stesso.

Ora è importante attuare un foro in concomitanza dell’allaccio con il lavabo. Per svolgere un lavoro ben fatto è ideale chiedere lumi sulle misure al falegname e all’idraulico di fiducia.

La lavorazione del materiale

Il top può quindi essere lavorato con diversi effetti, per dare vita ad un’estetica diversa. Possiamo verniciarlo con prodotti che sappiano mantenerlo impermeabile e inattaccabile dalla condensa. Questo passaggio è molto importante, perchè il bagno è l’ambiente più umido della casa ed è bene assicurare un’adeguata protezione al top.

Montaggio del mobile alla parete

Una volta completato il top è giunto il momento di staffarlo alla parete. Ciò può essere eseguito con staffe metalliche sobrie se si desidera ottenere un effetto contemporaneo; oppure, se si desidera ottenere un effetto più anticato, si possono utilizzare delle belle staffe in ferro battuto, magari decorate.

Ricordiamoci di chiedere delle staffe che sappiano supportare non solo il peso del top, ma anche quello comprensivo del lavabo, giocando sempre in eccesso.

Il top può quindi essere allacciato alla parete e completato con l’inserimento del lavabo, per dare vita ad un bell’elemento creato su misura e dal carattere sicuramente personale.

Altre idee di arredo bagno

Se stai arredando la stanza da bagno, ecco altri suggerimenti utili:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento