Guida al tetto in ardesia, prezzi, vantaggi e svantaggi

Speciale tetto in ardesia, un materiale ideale come rivestimento per la vostra casa. Vi abbiamo già parlato in dettaglio delle proprietà e caratteristiche di questa pietra nello speciale Ardesia. Concentriamoci ora sui tetti realizzati in queso materiale.

Eccovi tutte le risposte alle domande che vi sarete posti prima di fare una scelta così importante per la vostra casa.

  • Quali sono i diversi tipi di ardesia?
  • Che tipo di ardesia dovreste scegliere per il vostro tetto?
  • Qual è il prezzo di un tetto di ardesia? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?
  • Come installare l’ardesia sul tetto? Quali standard dovreste scegliere?

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulla copertura in ardesia incluso i costi di installazione.

Tetto in ardesia: proprietà uniche

L’ardesia è sicuramente uno dei materiali di rivestimento più nobili ed elegante. Un tetto in ardesia conferisce alla casa un carattere unico.

Oltre al suo aspetto estetico, è anche un materiale da rivestimento ad alte prestazioni, isolante e soprattutto incomparabilmente durevole.

Ecco l’elenco delle proprietà di questo materiale.

Proprietà dell’ardesia

L’ardesia offre molti vantaggi grazie alle sue caratteristiche uniche.

  • Oltre al colore, questa pietra permette di coprire il tetto e di proteggerlo perfettamente.
  • Le proprietà isolanti e coibentanti
  • Per quanto riguarda l’impermeabilizzazione, l’isolamento e la resistenza, è difficile per altri materiali di copertura fare meglio. L’ardesia naturale è considerata un buon investimento. Resistente alla pioggia, non è porosa e non ghiaccia,  è resistente all’azione dell’acqua, alla neve e al sole cocente.

La posa dell’ardesia è molto apprezzata dagli architetti per le caratteristiche ma anche per l’aspetto finale del tetto.

Tetto in ardesia

Vantaggi

Un tetto in ardesia vi offre la garanzia di una certa longevità.

È un tetto di qualità che può facilmente superare i 100 anni.

Svantaggi

  • Naturalmente, il tetto richiede una manutenzione minima.
  • Attenzione, tuttavia, con i metodi e i prodotti che utilizzerete dato che l’ardesia naturale, anche se solida, non reagisce necessariamente bene alle sostanze chimiche.

I diversi tipi di ardesia

Esistono generalmente due tipi di ardesia: naturale e sintetica.

Ardesia naturale

Come abbiamo visto l’ardesia è in realtà una roccia di scisto, proveniente da cave di scisto, che viene poi tagliata e lucidata in tegole.

Lo scisto all’origine dell’ardesia è un’argilla che ha subito forti pressioni durante la formazione di una catena montuosa.

Ogni cava produce quindi la propria ardesia con caratteristiche diverse a seconda della sua origine. Avrete così la possibilità di scegliere tra diverse ardesie da posizionare sul vostro tetto, di qualità e colori diversi.

Quali standard per l’ardesia naturale?

In Europa, troviamo l’ardesia principalmente in Francia e Spagna ma anche l’Italia è un ottimo produttore.

Alcune cave sono note per la solidità delle loro ardesie, altre per la loro flessibilità o finezza.

La qualità di un’ardesia naturale dipende quindi dalla sua cava originale. Ma non è facile orientarsi con tutte le marche disponibili sul mercato.

È quindi meglio fare riferimento alle norme europee per la qualità dell’ardesia.

Anche in questo caso, gli standard sono molti e diversi sul mercato.

Per essere sicuri di non sbagliare, vi raccomandiamo di richiedere un produttore certificato per le vostre ardesie.

Consiglio: per scegliere la vostra ardesia, affidatevi alla conoscenza e all’esperienza di un professionista di fiducia per il vostro tetto.

Sintetica

L’ardesia sintetica è invece più economica.

È composta da fibre organiche di alta qualità, additivi minerali, cemento e acqua.

Questi elementi sono trattati per garantire la stessa solidità e le stesse caratteristiche di isolamento dell’ardesia naturale.

È più economica ma ha una durata di vita più breve rispetto alle ardesie naturali.

Il fatto che sia sintetica gli conferisce un vantaggio: la scelta dei colori disponibili è molto più varia.




A questo proposito, vi consiglio di contattare il vostro comune di residenza per conoscere le normative locali relative ai tipi di tetti e ai colori consentiti sui tetti della vostra città o paese.

Il prezzo di un tetto in ardesia per m2

Il prezzo al m2 dipenderà da diversi fattori.

  • Il tipo di ardesia.
  • La sua origine (da cui dipende la qualità).
  • La quantità utilizzata (che varia a seconda del grado di pendenza del vostro tetto)
  • Ed infine la dimensione delle tegole o lastre

Sono tutti fattori che determineranno il prezzo al m2 del vostro tetto.

Indicativamente per un tetto in ardesia naturale, sarà necessario tenere in conto un prezzo al m2 compreso tra 100 e 140 euro al m2.

Come materiale di copertura è relativamente costoso rispetto ad altri materiali di installazione (tegole di argilla, tegole di cemento, ecc.), ma il vostro tetto raggiungerà facilmente i 100 anni.

Per un tetto in ardesia sintetica potete dividere i prezzi per 2: tra i 50 e i 70 euro al m2.




Molto più economico in termini di investimento, ma ribadiamo che l’ardesia sintetica è anche meno resistente in termini di longevità.  Se scegliete l’opzione “economica, il vostro tetto durerà almeno 30 anni. Sarà quindi necessario monitorarne lo stato e la manutenzione con maggiore attenzione per massimizzarne la durata.

L’installazione di ardesia su un tetto

La posa dell’ardesia non è un compito facile.

Per semplificare l’ardesia è di solito fissata tramite opportuni ganci al tetto.

Relativamente spessa, da 4,5 a 9 mm in media, l’ardesia richiede una struttura adatta a sostenerne il peso.

Dovete fare attenzione a non trascurare questo dettaglio, altrimenti il tetto crollerà durante l’installazione.

Assicuratevi di avere tutti gli strumenti e soprattutto le competenze necessarie.




L’installazione dell’ardesia su un tetto richiede anche una grande competenza ed esperienza pratica.

Consiglio finale

L’avrete capito: costruire un tetto in ardesia non significa fare del fai-da-te, è complesso e richiede esperienza.

Vi consigliamo di farvi fare un preventivo o chiedere un consulto ad un installatore professionista.

Dato il prezzo dei materiali, sarebbe un vero peccato danneggiarli durante i lavori di posa e di ristrutturazione del tetto.

Altri consigli per il vostro tetto

Se avete la necessità di rifare il tetto della vostra abitazione, eccovi alcuni approfondimenti utili da leggere.

{ 0 comments }
Rossella Vignoli

ROSSELLA VIGNOLI

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento