Piastrelle sottili: molto più di una tendenza passeggera

Tutto sulle piastrelle sottili da 3mm sino a 4,8 mm e da incollare

Le piastrelle sottili sono uno degli ultimi trend di stagione, che si promette di diventare un punto di riferimento nei rivestimenti per lungo tempo.

Si tratta di una tendenza che intende l’uso di piastrelle o di lastre di grès porcellanato molto sottili nello spessore, abili nel regalare un risultato estetico fine e ricercato.

piastrelle sottili

piastrelle sottili: una soluzione molto pratica

Oltre alla bellezza estetica, le piastrelle sottili sono ‘buone‘ anche dal punto di vista funzionale, perché chiedono un minore dispendio di manodopera, sono facili da posare e abbattono i costi di discarica e di smaltimento del materiale quando si intende cambiarle.

Piastrelle sottili 3 mm

Impiegando le piastrelle sottili si può ovviare al problema degli spessori, che spesso chiedono di demolire porzioni o interi pavimenti esistenti al momento della ristrutturazione.




  • Lo spessore così sottile permette infatti di applicare le piastrelle sulla base esistente, senza variare la posizione degli infissi o dei sistemi in muratura.
  • Da ciò deriva un costo minore nelle opere di restauro e una valenza estatica pari se non superiore a quella che offrono le piastrelle più classiche.

Le piastrelle sottili sono inoltre realizzate con materiali altamente performanti, richiedono una bassa manutenzione e sono adatte per essere inserite in ogni ambiente della casa, dalla cucina al bagno, fino agli spazi alternativi come i corridoi e anche le entrate.

Vediamo alcuni esempi di belle piastrelle sottili disponibili in commercio:

Ceramiche Refin propone Skin una collezione di piastrelle in grès sottili che raggiungono lo spessore di soli 4.8 mm.

skin refin 1

Il risultato è la possibilità di inserirle in ogni ambiente, sia a terra che nelle pareti e di poter contare su uno stile minimal e asciutto molto interessante.




La gamma delle proposte annovera infatti diverse variazioni cromatiche, forti delle nuove collezioni Velvet Ground che propongono decorazioni molto interessanti dedicate ai bagni.

Con lo spessore di 5.5 mm, le piastrelle dalla linea Woodstock di Lea Ceramiche sono ideali per decorare la cucina e per definire i bagni di effetto.

lea woodstock

Belle varianti in marrone cioccolato e interessanti i decori naturali di questa collezione amica della ristrutturazione.

Chi ha la necessità di coprire grandi spazi, quindi di impiegare lastre di grès o piastrelle, può affidarsi alla proposta Kover di Ceramiche Keope.




kover

Si tratta di piastrelle sottili molto grandi, quindi adatte per completare pareti e pavimenti di grandi dimensioni. Lo spessore sottile aiuta in fase di posa e di smaltimento e si propone perfetto per chi non vuole ‘ribaltare’ la casa, ma desidera rinfrescandola impiegando un rivestimento bello e amico della natura.

A proposito di piastrelle ed altri materiali eccovi altri approfondimenti interessanti:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *