Guida al melaminico, materiale utilizzato nelle cucine e nei mobili da bagno ma anche nei pavimenti e per esterno

Speciale rivestimento e pannello melaminico: la nostra guida a questo materiale con tutti i vantaggi e le caratteristiche ma anche i punti di debolezza a livello estetico e un confronto con il laminato.

I materiali di costruzione e di finitura dedicati all’arredo e alla casa hanno vissuto una profonda evoluzione negli ultimi tempi. Scopriamo anche questo materiale molto utilizzato per le cucine e i bagni.


Pannelli melaninici in diversi colori

Cos’è un rivestimento melanimico e dove viene usato

Un caso di ‘new entry’ che è diventata una realtà consolidata è il melaminico, un materiale ricco di buone caratteristiche perché resistente all’umidità, longevo e difficile da graffiare, macchiare, rovinare.

In più il melaminico non teme le infiltrazioni di acqua, quindi viene impiegato per realizzare arredi e finiture adatti alle stanze umide come il bagno o la cucina ma è usato anche per pavimenti o per esterni.

Si tratta di un materiale low cost e alquanto versatile che viene oggigiorno impiegato in diversi ambienti della casa e con gli usi più svariati.

In dettaglio, si tratta di pannelli nobilitati: sono lastre di truciolato che vengono rivestite con carte decorative e pressate a caldo dopo essere state impregnate di resina melaminica, una resina composta da materiale sintetico.

Il risultato è un materiale resistente e impermeabile dello spessore di circa 18 millimetri, che può essere dipinto in tutti i colori e definito da diverse texture, anche imitando materiali naturali come il legno o la pietra.


Pittura per melaminico: come ridipingere i vecchi mobili?

Se i vostri mobili in melamina a buon mercato vi sembrano vecchi e state pensando di buttarli via. attenzione!

Potreste anche ridipingerli. Sul mercato di recente sono giunte infatti alcune vernici che sono state appositamente progettate per i mobili in melanina e laminati con superfici lisce.

Li trovate nei negozi di bricolage e fai da te e  vi permetteranno grazie ai tanti colori disponibili di riammodernare i mostri mobili usati senza spendere troppo. Il costo infatti è meno di 35 € per un vaso da 0,75 L di vernice melamminica.

Come fare

La speciale vernice melaminica non necessita di sottofondo adesivo.

Tuttavia, per farla aderire bene alle superfici, è importante iniziare a sgrassare i vecchi mobili con dell’acetone (costa tra i sui 10€ al litro nei negozi di fai da te).

Per questo dovete prima posizionare alcune gocce di acetone su un panno e passarlo sopra l’intero mobile.

Una volta sgrassati i mobili potete procedere direttamente alla verniciatura:

  • Con un rullo o una spazzola piana, applicate una prima mano di vernice per il lungo, senza caricare troppo il rullo.
  • Lasciate asciugare la vernice secondo le istruzioni del produttore: generalmente  bisogna attendere 6 ore.
  • Applicate quindi una seconda mano di vernice, ma questa volta nella direzione della larghezza: applicando la vernice in una direzione e poi nell’altra si ottiene una mano finale liscia e omogenea.
  • Lasciate asciugare la vernice prima di riportare il mobile nella sua posizione originale.

Differenza fra melaminico e laminato

Una domanda sorge quindi spontanea, ovvero quali sono le differenze fra questo materiale e il laminato?

Il laminato è frutto di diversi processi di laminazione del legno e viene spesso impiegato nella realizzazione di pannelli.


Questo materiale è fatto da una pila di fogli di carta kraft (o anche detta carta fenolica), impregnati di resina termoindurente e ricoperti da una carta decorativa impregnata anch’essa di resina, il tutto pressato a caldo.

Inoltre il laminato ha uno spessore maggiore rispetto al melaminico e, di conseguenza, è più resistente.

Pannello Melaminico in cabina armadio

cabina armadio realizzata con pannelli Melaminici

Quale è meglio? melaminico o laminato?

L’uno è migliore dell’altro? E’ soprattutto una questione di qualità, perché un buon pannello melaminico è meglio di un laminato di bassa qualità, e viceversa.

Tuttavia, un buon laminato è più resistente al calore, all’abrasione, ai graffi, alle macchie dell’equivalente in melamina.

Ma il laminato costa di più: i mobili in melamina sono generalmente più economici dei mobili in laminato.

Un materiale resistente utilizzato per le cucina

In ogni caso anche il melaminico è un materiale alquanto durevole che, negli ultimi  quindici anni, ha saputo evolversi proponendo effetti davvero simili all’originale e permettendo un impiego in diversi ambienti della casa come la cucina.

cucina in melaminico

Classico esempio di utilizzo del melaminico per realizzare dei mobili per la cucina

Questo consente un’ampia gamma di stili, colori e decori e può offrire per la vostra cucina:

  • diverse finiture: opaco, lucido, satinato
  • diversi aspetti: liscio o strutturato
  • vari colori: semplici o decorativi

E’ interessante notare che il 90% circa delle cucine che vengono vendute nel nostro paese sono realizzate in melaminico o hanno al loro interno sezioni realizzate con questo materiale.


Che cosa rende questo prodotto uno dei materiali utilizzati principalmente in cucina?: il suo prezzo.

Il costo di produzione della melamina è inferiore a quello del laminato. Si tratta di un materiale economico che consente la costruzione di mobili da cucina a prezzi competitivi.

Viene utilizzato per la costruzione di tutti gli elementi dell’arredo cucina, dal fondo dei cassetti alle ante dato che è un materiale altamente resistente alla rottura.

Dovete comunque evitare cucine di fascia troppo basse realizzate in questo materiale: non offrono la stessa resistenza, meglio spendere qualcosa in più.

Manutenzione della cucina

E’ anche un materiale facile da manutenere, : un panno morbido, spugna o panno in microfibra e avete finito. Le superfici in melamina della vostra cucina possono essere pulite quindi con il minimo sforzo.

Attenzione: dovete evitare di utilizzare materiali abrasivi per evitare di danneggiare la superficie della vostra cucina.

Utilizzi per il bagno

La stessa caratteristica di resistenza viene utilizzata nelle soluzioni di arredo dedicate al bagno, ad esempio nei mobili che accolgono il lavello o nei comuni mobili bagno.

Vantaggi

Le ragioni di un utilizzo così grande vanno ricercate nelle caratteristiche proprie del melaminico:

  • forte e resistente nel corso del tempo;
  • non sensibile alle infiltrazioni di acqua quindi adatto agli ambienti umidi,
  • versatile nella costruzione, quindi adatto a realizzare mobili di diverse forme, dimensioni e misure;
  • abile nel poter proporsi in finiture diverse, dal laccato all’effetto pietra o legno;
  • low cost.

Punti di debolezza

Per contro il melaminico non è il legno e si nota anche se i materiali di qualità e prezzo più elevato sono stati molto migliorati nel tempo .

Questa affermazione può essere un po’ ‘diretta’ ma, in realtà, la differenza fra un mobile realizzato in vero legno e uno realizzato in melaminico è davvero evidente.

Questo interessa sopratutto chi ama veramente il design e ha la volontà di arredare casa con materiali naturali, avendo ovviamente anche un budget più elevato a disposizione.

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento