Vetrocemento per bagno: la tendenza ritorna fra noi

Una delle tendenze del 2015 è l’utilizzo del vetrocemento per bagno, eccovi un interessante approfondimento sul ritorno di questo materiale

Vetrocemento per bagno

Vetrocemento per bagno: esempio molto bello

Il vetrocemento è un materiale molto antico, datato all’inizio del secolo scorso. Inizialmente il suo uso era dedicato all’industria ma, con il passare degli anni, il vetrocemento ha scoperto anche una vocazione domestica, definendo e decorando nicchie, porzioni di pareti e molte altre zone della casa. La natura di questo materiale si presenta forte,  in quanto si tratta di  vetromattoni legati tra di loro mediante giunti realizzati in robustissimo cemento armato.

I vetromattoni sono a loro volta composti da due speciali formelle di vetro, le quali vengono pressate fra di loro per dare vita ad una sorta di camera d’aria, dal potere impermeabile e isolante. Non stupisce che una delle principali applicazioni del vetrocemento abbia interessato le sezioni del bagno, in quanto il materiale si presenta salubre e funzionale.

Approfondimento: Scoprite anche la Pietra Naturale in Bagno ed il suo utilizzo come rivestimento delle pareti

Per quanto riguarda l’estetica non ci sono compromessi, in quanto il vetrocemento piace o non piace. A primo acchito il materiale può apparire goffo e forse per questo motivo ha vissuto lunghi periodi di oblio, soprattutto nel primo decennio del 2000. Grazie alle ultime scoperte relative ai materiali edili, il vetrocemento si è però fatto più elegante  e meno spesso, più colorato e meno invasivo.

Le soluzioni di vetrocemento più attuali guardano ad una trama dei vetromattoni più fissa, simile per certi versi al mosaico e all’introduzione di una palette di colori raffinata. Il risultato si rispecchia in bagni che impiegano il vetrocemento per aumentare la loro luminosità senza dire addio allo stile.




Fra le caratteristiche del vetrocemento fa, infatti, annoverata la luminosità, in quanto le sezioni dei vetri permettono alla lue di filtrare all’interno dell’ambiente. Se consideriamo le misure sempre più minute dei bagni, soprattutto quelli di servizio, possiamo intuire l’enorme potenziale che questo materiale riserva alle costruzioni del presente.

La luminosità può essere sfruttata nel collegamento con altre stanze, oppure nell’inserimento di vetri che naturalmente aumentano la luce presente nella stanza da bagno. Un’altra caratteristica che gioca a favore del vetrocemento è la totale mancanza di manutenzione. A differenza del legno, che si presenta decisamente delicato e dei materiali ceramici, il vetrocemento non conosce usura e può essere considerato come un materiale che dura per sempre.

Se a questi tratti aggiungiamo la bellezza che certi vetri e certe composizioni cromatiche sanno apportare all’ambiente, possiamo dare un bel benvenuto al materiale e inserirlo come tra le scelte possibili nella definizione di bagni belli, intelligenti e funzionali ai gesti di ogni giorno.

Se volete altre idee  e suggerimenti di arredamento per il vostro bagno, al netto del vetrocemento, eccovi altre idee e suggerimenti molto interessanti:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?