Rivestimenti bagno: effetto legno o piastrelle?

Parlando di rivestimenti bagno, una delle scelte classiche è proprio questa: analizziamo queste due proposte stilistiche, valutando quali sono i punti di forza e quelli più deboli.

Rivestimenti bagno: un’avventura affascinante, in quanto dalla scelta dei rivestimenti dipende non solo l’estetica dell’ambiente, ma anche la definizione stessa della sua essenza. Un bagno minimal può rispecchiare, infatti, una volontà di pulizia di forme e di semplicità stilistica. Un bagno ricco e molto decorato, al contrario, può votarsi all’accoglienza e alla sontuosità.

Nella scelta dei rivestimenti bagno è meglio optare per l’effetto legno o per le piastrelle? Si tratta di due universi distinti, che però vengono scelti da molte persone a seconda della volontà stilistica e dell’effetto che si desidera ottenere.

Rivestimenti bagno: i criteri per orientare la scelta

Vediamo quali sono i pro e i contro di questi due approcci. Cominceremo con l’analizzare l’effetto legno.

Rivestimenti bagno: il grès ad effetto legno

Si tratta di una scelta relativamente moderna, in quanto lo stile si è affacciato da pochi anni nel settore. Le piastrelle di grès hanno però saputo imitare il legno in modo perfetto e, ad una prima occhiata, la differenza quasi non si nota.

La bellezza delle venature riproposte si mescola, quindi, con la salubrità e l’efficienza del materiale porcellanato, ovvero con la possibilità di lavare il bagno in modo semplice e profondo e di viverlo con una maggiore versatilità rispetto al legno originale.




rivestimenti bagno effetto legno

Rivestimenti bagno con grès ad effetto legno: una scelta moderna per un bagno accogliente e con uno stile ben definito.

Va inoltre tenuto in conto che le frontiere del settore permettono scelte molto speciali, dove il legno può essere scelto in tante diverse essenze, chiare, medie o scure, oppure presentarsi speciale, quindi anticato, ispirato ai legni marini, alle botti invecchiate e chi più ne ha più ne metta.

Si tratta, in definitiva, di una scelta di stile che sa rendere il bagno un luogo felice e ben arredato, abile nell’accompagnarsi con un arredo dai tratti rustici, shabby e anche industrial.

APPROFONDISCI: Grès porcellanato in bagno, la guida completa

Rivestimenti bagno: le possibilità che offrono le piastrelle

La scelta di introdurre le piastrelle in bagno avvicina l’ambiente alla classicità e permette di generare una stanza serena, forse poco originale ma decisamente rassicurante.




Le piastrelle, però, offrono la possibilità di giocare con proposte molto eclettiche, sia nelle forme che nei colori. Chi ricerca un gusto retrò può infatti ricercare piastrelle esagonali, brick che ricordano il gusto country, oppure affidarsi all’eterna piacevolezza dei candidi blocchetti bianchi.

Chi ama sperimentare con i colori può invece scegliere fra infinite varianti di soluzioni, disponibili in tante, forme, colori e decorazioni. Scegliere le piastrelle significa quindi dare vita ad un bagno forse più classico e quindi destinato a diventare un punto di riferimento canonico per gli abitanti.

rivestimenti bagno piastrelle

Le piastrelle sono una scelta più tradizionale, ma non per questo soffocano la creatività.

Dal punto di vista della gestione e della pulizia, la scelta fra piastrelle e grès effetto legno non ha differenze, in quanto si tratta di due materiali salubri e indistruttibili, che accompagnano il bagno per molto tempo e lo definiscono con cura.

In conclusione…

Salubri e atossici, i due materiali differenziano solamente nello stile, in quanto le piastrelle avvicinano gli abitanti ad una scelta classica, che può diventare carismatica grazie all’ingegno e alla fantasia, mentre l’effetto legno dona un pizzico di calore in più, soprattutto se viene associato a scelte di arredo evocative di stili romantici e accoglienti.

Ti potrà interessare anche:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?