Pittura lavabile per cucine: amica della vostra casa

Eccovi tutte le caratteristiche della pittura lavabile per cucine, una scelta di arredamento della cucina alternativa alle classiche piastrelle

Pittura lavabile: le pitture per interni hanno subito un’importante evoluzione nel corso del tempo, presentandosi sempre più atossiche, sicure e amiche della salute degli abitanti. Se la loro composizione si presenta migliorata, lo è anche la loro resa in termini di risposta all’acqua e all’umidità.

Se ricordiamo le pitture di pochi anni fa, difficili da stendere e molto soggette ai cambi climatici, possiamo renderci conto che i prodotti del presente sanno regalare tanta funzionalità in questo verso.

Nel particolare, le pitture idrolavabili si presentano come la soluzione ideale in cucina, in quanto accompagnano questo ambiente senza subire alterazioni di sorta.

Leggi anche: Come arredare una cucina: idee e suggerimenti pratici

Come sappiamo, la cucina si presenta come uno degli ambienti più umidi di tutta la casa ed è particolarmente soggetta a frequenti alterazioni di temperatura.

E’ sufficiente accendere una pentola o cuocere a bagnomaria una pietanza perché la cucina si riempia di vapore, ottimo per la pelle ma poco salubre per le pareti di casa.




Pitture lavabili per cucine: esempio di utilizzo di pittura idrolavabile in cucina

 

Le pitture lavabili per cucine di ultima generazione (più correttamente idrolavabili ndr) sanno rispondere in modo efficace alle sollecitazioni ambientali, senza rovinarsi e soprattutto senza creare fastidiosi sedimenti di muffe e quindi di batteri.

La loro composizione si presenta forte e anche i colori più brillanti resistono alla perfezione.

La loro applicazione aiuta anche a definire delle porzioni di parete problematiche, come quelle presenti vicino al lavabo e al piano di lavoro.




Le pratiche culinarie possono, quindi, essere eseguite con maggiore semplicità, in quanto se le pareti si sporcano possono essere lavate comodamente con acqua, detergente e una spugnetta, senza paura che il colore si rovini e che si debba ritoccarlo in continuazione.

Nella scelta delle pitture lavabili per cucine per la propria abitazione è importante considerare che i muri di una casa devono respirare e quindi  permettere che l’ eccesso di umidità venga trasferita all’esterno.

Per questo motivo, esistono le pitture traspiranti, anch’esse ampiamente impiegate nella definizione delle cucine.

Pittura lavabile per cucine: la differenza con le traspiranti

Ma quali sono le differenze fra pitture lavabili  per cucine e le pitture traspiranti?

Tutto dipende dalla composizione, in quanto le pitture traspiranti ben si adattano ad essere stese in ambienti umidi come i bagni e le cucine, perché permettono alla pareti di respirare e quindi di far passare l’umidità senza stagnarla al loro interno.




Esse offrono una resa eccellente sul bianco, per cui rappresentano la scelta ideale se gli ambienti sono stati scelti di questo colore.

Nel caso si preferiscano dei muri colorati, le pitture lavabili  per cucine rimangono la scelta ideale, meglio ancora se dotate di azione traspirante, in quanto permettono di lavare le macchie e di mantenere bello e  pulito l’ambiente della cucina.

Ecco altri articoli interessanti:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?