Paraschizzi cucina: materiali consigliati

Paraschizzi cucina: da elementi indispensabili a veri e propri accessori di design. Ecco come sono evoluti i paraschizzi e le proposte presenti sul mercato.

Paraschizzi cucina in plexiglass o di vetro, adesivi e ultracolorati. Sono lontani i tempi in cui esistevano solo le piastrelle per proteggere tutta la zona del piano di lavoro. Oggi i paraschizzi sono diventati i protagonisti di ogni cucina, si adattano allo stile e apportano una nota di carattere.

Paraschizzi cucina: guida alla scelta

La parete dietro il lavello e il piano cottura è continuamente soggetta a macchie e schizzi di ogni tipo, per questo è impensabile fare a meno di un rivestimento adeguato.

Quando ci si appresta alla scelta, è però fondamentale prendere in considerazione anche i colori del pavimento e dei mobili. Generalmente il colore delle piastrelle dovrebbe essere in linea con quello del pavimento e del top della cucina, richiamandone la tonalità o coordinandosi comunque ad esso.

Paraschizzi cucina di vari materiali

Paraschizzi cucina: oggi la scelta dei materiali è davvero ampia

L’ultima tendenza ama giocare molto con i contrasti, proponendo colori accesi che possano dare vitalità e movimento alla stanza. Spesso si utilizza un unico materale, ma quando questo non è possibile si cerca comunque di mantenere un unico stile.




Ecco quali sono le varie possibilità presenti oggi in commercio.

Paraschizzi cucina piastrelle

Anche se sono tanti i materiali a disposizione, chi non vuole rinunciare alle piastrelle in cucina ha davvero una grande scelta. Dal gres porcellanato alla bicottura o la stessa ceramica, le piastrelle hanno il vantaggio di essere resistenti nel tempo.

Paraschizzi cucina piastrelle

Paraschizzi cucina: le piastrelle sono intramontabili

Possono essere lavate senza problemi e non sono soggette ad usura. Inoltre sono disponibili tanti colori e disegni che possono adattarsi alla vostra cucina.

Paraschizzi cucina adesivi

Le piastrelle adesive sono una delle ultime novità in ambito di design. Non sono vere e proprie piastrelle, ma stickers che vengono incollati su rivestimenti preesistenti. Alcuni sono dotati di materiale adesivo, altri vengono fissati mediante colla vinilica.




Sono pratiche e si applicano rapidamente, ma per ottenere una buona resistenza all’acqua e all’umidità è fondamentale acquistare prodotti di grande qualità.

L’azienda Wall Art è sicuramente leader nel settore degli adesivi murali e la scelta di stickers è davvero ampia. Ecco ad esempio un’idea simpatica al costo di soli 14,90 euro:

Paraschizzi cucina WallArt

Paraschizzi cucina WallArt

Il paraschizzi è in vinile adesivo, lavabile e resistente all’acqua e all’umidità.

Paraschizzi cucina vetro

Il paraschizzi in vetro è in realtà una scelta molto audace che a prima vista non sembra molto funzionale. Difatti ben si adatta ad una cucina moderna e di design, ma contrasta poi con le esigenze di praticità di ogni giorno.




Nonostante il vetro sia difatti un materiale lavabile, la delicatezza della superficie implica grande cura ed attenzione.

L’azienda Magnetolab propone uno schienale in vetro temperato che può essere personalizzato con i led per dare luce al piano di lavoro. Inoltre si possono aggiungere diversi accessori come il porta-Ipad, il porta bottiglie o il porta spezie.

Paraschizzi cucina Magnetolab

Paraschizzi cucina in vetro dell’azienda Magnetolab

Trovate qualche idea anche su Amazon, come il Pannello in vetro di GlasExpert, disponibile nei colori nero, grigio e bianco. Il vetro è resistente alle alte temperature e può essere pulito con un comune detergente per vetri.

Per chi vuole stravolgere la cucina e ama i colori accesi, davvero originale è la proposta di questo paraschizzi in vetro dell’azienda Designersgroup.

Paraschizzi cucina in vetro

Paraschizzi in vetro di Designgroup




Disponibile in diverse misure e con vari disegni, è realizzato con vetro antigraffio da 6 mm. Può essere personalizzato anche con un disegno da voi commissionato.

 

Paraschizzi cucina plexiglass

Un’altra soluzione economica e veloce per chi non ha tempo o soldi per ristrutturare la cucina, consiste nel montaggio di un pannello per cucina in plexigass.

Sono normalmente disponibili in varie misure e possono essere sagomati per adattarsi alla cucina. Sono lavabili, resistenti all’umidità e al calore. Le immagini e i motivi a disposizione sono davvero tanti.

Paraschizzi cucina in plexiglass

Paraschizzi cucina in plexiglass dell’azienda Coolors




Paraschizzi cucina Ikea

Da Ikea il catalogo propone diversi colori e sfumature, in base all’effetto che vogliamo ottenere.

Il modello Sibbarp riproduce ad esempio l’effetto noce chiaro. Il pannello è un laminato melamminico ad alta pressione, lavabile con un panno umido e un detergente non aggressivo. Le misure minime sono 10 x 55 cm.

Paraschizzi cucina Sibbarp

Paraschizzi cucina Sibbarp

Viene venduto al prezzo di 45 euro al mq. Può essere posizionato dietro a qualsiasi fornello, tranne quello a gas.

Paraschizzi cucina Ikea

Paraschizzi cucina Ikea




Per una cucina moderna, vi suggeriamo invece il modello LYSEKIL, delle dimensioni  119 x 55 cm e dello spessore di 0.2 cm.

Paraschizzi cucina modello LYSEKIL

Paraschizzi cucina modello LYSEKIL

Anche questo pannello è un laminato melamminico ad alta pressione, per cui non va utilizzato per il piano cottura a gas.

Potrebbe interessarti anche:

{ 0 comments }

ALESSIA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?