Muki Pix: street art al servizio del decoro urbano

Eccovi Muki Pix, un bell’esempio di Street Art dall’Ungheria

street art: muki pix

street art

Spesso i progetti di urban design e Street Art più interessanti arrivano dalle realtà piccole e poco conosciute. Accade in Ungheria, dove il collettivo The Szovetség’39 ha ideato il progetto di Active Light Pavement Muki Pix, vincitore del contest di decoro urbano della città di Monocor in Ungheria. Si tratta della realizzazione di una porzione di strada creata attraverso piastrelle retroilluminate con tecnologia Led che quindi si illuminano quando vengono toccate. Trattandosi di piastrelle, esse vengono attivate mediante il calpestio, quindi i passanti possono divertirsi a generare immagini luminose semplicemente camminandoci sopra.

L’opera Muki Pix si presenta eco sostenibile, in quanto noi tutti conosciamo il basso consumo della tecnologia Led e per nulla invasiva perché le piastrelle sono state rimosse, lavorate e in un secondo momento riposte perfettamente dove si trovavano, senza alterare in nessun modo il contesto urbano o creare indelicati stacchi stilistici

La particolarità del progetto deve essere ricercata nelle varietà di figure che il collettivo ha inserito nelle piastrelle, le quali rendono la composizione particolarmente divertente e giocosa, soprattutto per i piccoli abitanti che vedono illuminarsi immagini sempre diverse al loro passaggio. Di giorno Muki Pix sembra un semplice disegno infantile fatto con i gessetti da un gruppo di bambini, ma durante le ore notturne l’installazione da il meglio di sé, trasformandosi in una vera e propria attrazione  luminosa a cielo aperto.

Le figure scelte fanno parte del folkolre urbano ungherese, in quanto il collettivo desiderava regalare un’identità intima e facile da recepire agli abitanti. I racconti visivi sono quindi composti da frammenti di storia locale, ma anche di pettegolezzi e leggende urbane che prendono vita come per magia in un contesto anche scarno e periferico.




I soggetti possono spaziare da una bottiglia ad un disegno stilizzato di biancheria intima, da una vetta innevata fino ad una bella torta guarnita, ma tutti si presentano carini e delicati. L’illuminazione a Led offre inoltre un tono leggero alla composizione, senza mai apportare un effetto eclatante, ma accompagnando gli abitanti e i viaggiatori in una scoperta dai toni sereni. Del resto, l’opera mira alla riqualificazione dell’area di inserimento, per cui si propone come un piccolo aiuto nella definizione di aree urbane forse problematiche, che meritano di essere rivalutate nel migliore dei modi possibile, ovvero attraverso l’arte e il design

Per maggiori informazioni su questo progetto di Street Art, eccovi la loro pagina facebook:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?