Gufram: Il Radical Design made in italy

Andiamo a scoprire il Radical Design di una icona italiana del design degli anni 70, la Gufram

Gufram è un’azienda di design storica del panorama italiano, che fin dagli esordi ha saputo proporre elementi decisamente alternativi, giocosi nella loro essenza e divertenti nel loro scopo.

Da sempre Gufram desidera stupire chi sceglie i suoi prodotti con un design colorato, vicino al gusto pop e certe volte emblematico di una rivisitazione dello stile canonico, vi segnaliamo a proposito questo bel libro da leggere sulla storia di questa azienda:

Recentemente l’azienda è stata protagonista di una mostra a Dubai che ha riscosso un grande successo, durante la quale ha presentato alcuni dei prodotti che appartengono al manifesto del suo Italian Radical Design.

Gufram divani Pratone

Non sono mancati i pezzi iconici della sua produzione, su tutti il divano Pratone che dal 1971 si propone come un esempio di design sui generis.

pratone gufram




Il divano o seduta Pratone fu ideato da tre menti geniali, Ceretti/De Rossi/ Rosso e si propose fin dagli esordi la volontà dissacrante di abbattere il concetto di seduta borghese degli anni ’70.

DIVANO PRATONE

L’elasticità del materiale si propone infatti come la base per accogliere un riposo causale, ma anche fisso, multiplo oppure gustato in solitudine, perché su tutto Pratone desidera modularsi secondo le aspettative delle anime più libere e anticonformiste.

 

Gufram Cactus appendiabiti

APPENDIABITI CACTUS GUFRAM




All’appuntamento di Dubai l’azienda Gufram ha presentato una delle sue opere di maggior successo, l’appendiabiti cactus disegnato nel 1972 da Guido Drocco e Franco Mello. Dopo avere subito multiple rivisitazione nel corso dei decenni, la proposta originale si è mutata nel Lebleucactus, un’edizione limitata purtroppo già sold out che ha saputo mantenere le forme originali aggiungendo una sfumatura di blu decisamente intensa quanto interessante. Il prezzo dell’appendiabiti Cactus disponibile su ebay varia molto, dai 3.000 agli 8.000 euro, decisamente un pezzo da collezionista.

Lebleucactus GUFRAM

Gufram sedie Bounce

sedia bounce karim rashid

E per completare le opere presentate e segnare il legame fra passato e presente, l’azienda ha presentato la sedia Bounce di Karim Rashid, prodotta nel corso del 2014. Si tratta di una seduta morbida, impilabile e coloratissima come tutte le altre opere del designer. Si tratta eccezionalmente della prima sedia proposta dall’azienda, che fino a questo momento non si era avventurata nel campo delle sedute.

sedia bounce 2




Karim Rashid ha quindi saputo interpretare il desiderio del brand di dare vita ad un elemento di design iper comodo, facile da impiegare, ma forte di un’anima e di un’estetica proprie. Se si ammira la sedia Bounce da lontano può sembrare fatta da tanti marshmallow colorati, ma più ci si avvicina e più l’effetto ricercato appare chiaro allo sguardo e la seduta sa affascinare chi adora la cultura pop e l’impiego creativo del colore nell’arredo.

Gufram Cactus appendiabiti

E per finire la poltrona capitello del 1972.

Per maggiori informazioni sulla Gufram eccovi il sito web ufficiale:
http://www.gufram.it/it/

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?