Edera rampicante: benefici e cose da sapere

Non solo bella: l’edera rampicante riserva diversi benefici per chi ha la fortuna di avere una parete verde di questo tipo, dall’apporto di ossigeno alla migliore coibentazione dell’edificio. Scopriamoli tutti.

L’edera rampicante è una pianta deliziosa, che può essere inserita nei nostri balconi e negli spazi esterni per renderli più scenografici e anche più salubri. L’edera rampicante è un vegetale assai speciale, in quanto sa allacciarsi ad un muro o ad una superficie per crescere sana e rigogliosa.

Si tratta di una pianta che può essere abbeverata con la sola acqua piovana e che se piantata in vaso richiede di costante acqua per mantenersi al meglio, soprattutto durante il periodo primaverile ed estivo.

I benefici dell’edera rampicante

In modo non dissimile da quello che accade per molte altre specie vegetali, sono principalmente legati all‘apporto di ossigeno e alla possibilità di riparare gli abitanti dal contatto con lo smog e con le polveri sottili emesse dal traffico urbano.

Alcune persone additano l’edera rampicante come responsabile dell’umidità in casa. Ma ciò non è assolutamente vero, in quanto si tratta di piante che al contrario aumentano la coibentazione. Prova ne sono i sempre più frequenti edifici che sfruttano pareti e soffitti vegetali, i quali permettono, se la base è buona, di migliorare le prestazioni energetiche degli edifici.

Anche l’edera rampicante, quindi, nel suo piccolo, può fare molto, in quanto se i muri sono in buono stato e non vi sono particolari ponti termici può aiutare a rendere più calda la casa in inverno e più fresca durante le stagioni calde.




edera rampicante benefici

Tra i benefici dell’edera rampicante, quello di aiutare a pulire l’aria e migliorare la coibentazione dell’edificio.

L’edera è un vegetale molto speciale in quanto può essere impiegato per generare una pozione antibatterica per le piante. Basta prendere dei rametti e farli bollire con acqua fresca, lasciare raffreddare e quindi spruzzare i vegetali con questa acqua per allontanare eventuali attacchi di insetti, come ad esempio gli afidi.

L’infuso può essere spruzzato nelle foglie ma anche impiegato per innaffiare le piante, pre raggiungere anche le radici.

L’edera rampicante: una valutazione puramente estetica

Che dire, infine, dell’apporto esteico che un parete o un balcone di edera può offrire agli abitanti. Si tratta di una pianta meravigliosa, che non perde le foglie e quindi non crea problemi soprattutto in situazioni condominiali e che una volta sviluppata difficilmente può bloccarsi in quanto si rivela forte e resistente. La sua manutenzione è praticamente nulla quindi si rivela essere una pianta adatta a chi non ha il pollice verde, ma desidera ugualmente accrescere il valore e l’estetica degli spazi esterni.

L’edera può, infine, essere associata ad altre specie vegetali, in quanto va d’accordo con molte di esse. Ecco che il balcone o il muro di casa possono diventare belli e vari, se si associa all’edera una composizione di piante come ad esempio la passiflora, il glicine, ma anche il profumatissimo gelsomino.

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?