Carta da parati anni 70 per il living retrò: foto ed esempi

Carta da parati anni 70: scopriamo insieme alcuni suggeriment per scegliere le migliori carte da parati per un living che abbia un sapore retrò

Arredare il living con gusto retrò è una scelta coraggiosa, ma che può regalare immense soddisfazioni a chi la porta avanti. Il mood retrò può ispirarsi a diverse epoche storiche e, per questo motivo, una volta scelto il filone di ispirazione è importante portarlo avanti con coerenza per non generare confusione stilistica. Indubbiamente alcuni stili legati al tempo si assomigliano, come le ispirazioni ’60 e ‘70, ma esse si differenziano infinitamente dalle cugine degli anni ’50 e dalla generazioni future, come le ispirazioni ’80 e ’90.

Ricordiamoci che, per essere considerato vintage, un elemento o uno stile devono avere compiuto almeno 20+1 anni. Se in commercio non incontriamo elementi originali, possiamo affidarci all’home made, oppure scegliere elementi moderni ma realizzati seguendo le ispirazioni del tempo.

Ma cosa rende un ambiente vintage? Innanzitutto la scelta del mobilio, ma anche il colore e la definizione delle pareti. In questo contesto si inseriscono le carte da parati, elementi dimenticati per alcuni anni e al giorno d’oggi tornati immensamente di moda.

Carta da parati anni 70 e retrò per il vostro salotto: idee ed ispirazioni

Vediamo, quindi come può essere svolta la scelta delle migliori carte da parati per il living retrò.

carta da parati anni 50




Partiamo però da una Ispirazione ’50. Gli anni ’50 sono caratterizzati da un home design molto tenero, definito da colori pastello e da poche incursioni negli elementi floreali. La scelta migliore per richiamare questo stile si associa, quindi a queste scelte cromatiche, preferendo la palette dei colori dell’azzurro, del giallo e del rosa. Questi colori diventano la base che sa rendere più incisivo l’inserimento di un mobilio in tema e quindi si presentano perfetti per definire in perfetto accordo le pareti all’arredo.

carta da parati anni 70

Carta da parati anni 70: esempi psichedelici

Ispirazione ’60 e ’70. Uniamo queste due epoche storiche in quanto l’arredo di questi anni fatica a distinguersi. Si tratta, in ogni caso, del periodo d’oro della carta da parati, dove le grafiche più particolari e i colori più saturi regnano sovrani nei living di tutto il mondo.

I richiami geometrici della Carta da parati anni 70 si presentano fortissimi, per cui via libera anche ad una certa psichedelia applicata alla scelta della carta da parati.

migliori carte da parati: carta da parati anni 80

migliori carte da parati: idee retrò




Ma arriviamo anche all’Ispirazione ’80: in questo periodo la carta da pareti seguiva un retaggio degli anni passati, ma se desideriamo donare un tocco ‘ottanta’, al nostro soggiorno, possiamo cercare elementi tipici dell’epoca e trasportarli nel nostro living.

Ricordiamoci che gli ’80 erano gli anni dei grandi paesaggi trasportati in casa e poche camere da letto non avevano una bella vista sui mari dei Caraibi o sulla Tour Eiffel. Per dare vita ad un arredo soggiorno vintage di effetto è possibile richiamare questi soggetti, sdrammatizzandoli con gli elementi d’arredo giusti e godendosi l’effetto incredibilmente divertente che questa carta da parati sa regalare all’ambiente.

Fatemi sapere se questi spunti per arredare un living vi sono piaciuti, mi raccomando!

Sul tema della carta da parati:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?