Areazione cucina: come arearla nel modo migliore

Eccovi tutti i nostri consigli pratici su come areare la cucina nel modo migliore

Areazione cucina: la cucina è un ambiente soggetto  ad umidità e sbalzi di temperatura, in quanto tra le sue mura si cuociono i cibi e si usa molto l’acqua corrente, anche ad alte temperature. L’ambiente deve quindi essere mantenuto il più possibile areato, per permettere che avvenga il normale riciclo dell’aria e che non si possano formare sedimenti di muffe e di batteri.

Areazione cucina

Areazione cucina: ecco i nostri suggerimenti per areare nel migliore dei modi la cucina

Al contempo, l’areazione permette di conservare in modo migliore i cibi, in quanto molti alimenti soffrono se conservati un ambiente troppo umido. Vediamo alcuni trucchi per attuare una buona aerazione di questo ambiente.

Areazione cucina: le 3 regole da rispettare sempre

  • La prima regola per far respirare la cucina risiede nell’aprire le finestre con molta frequenza, anche in inverno. E se le finestre danno su una strada super trafficata? In questo caso bisogna ricercare un compromesso e dotare i serramenti di zanzariere che possono trattenere almeno le polveri più pesanti ed evitare la loro introduzione in casa, oltre a tenere lontane le poco amate zanzare. L’aria fresca uccide, in ogni caso, i microbi  e abbassa il livello di umidità presente all’interno della stanza. Soprattutto quando si cucina, è importante aprire le finestre o le terrazze, per mantenere l’ambiente fresco e asciutto.
come areare la cucina

come areare la cucina

  • Usiamo la cappa! La cappa è un elettrodomestico molto intelligente, in quanto assorbe i fumi di cottura e la relativa umidità. Azionando la cappa mentre cuciniamo evitiamo di umidificare l’ambiente e filtriamo i vapori che possono stagnarsi nell’atmosfera domestica. E’ importante controllare la cappa con frequenza, pulendola con attenzione e cambiando secondo istruzioni i filtri che la compongono.

areazione cucina 3




  • Cerchiamo di inserire tessili composti da fibre naturali. Anche se la loro funzione può sembrare minore, le tende e i tessili realizzati in cotone, in canapa o in lino sono in grado di assorbire l’umidità in eccesso e di rilasciarla nell’ambiente a piccole dosi. Possiamo comprendere la loro funzione se le tocchiamo nelle giornate più umide, in quanto anch’esse si rivelano leggermente bagnate. Sfruttiamo quindi queste fibre naturali, le quali si presentano inoltre salubri, antibatteriche e antimuffa.

La giusta areazione in cucina può derivare da una serie di comportamenti virtuosi e aiuta a salvaguardare non solo la bellezza delle pareti , ma rende anche l’ambiente più sano e vivibile per gli abitanti. In quest’ottica, è sempre preferibile cercare di aprire finestre e pertugi, soprattutto quando si cucina e sfruttare al massimo gli elettrodomestici che purificano l’ambiente.

Durante l’inverno, quanto l’areazione diventa più problematica, è ideale cercare di far scorrere il flusso di aria da una stanza all’altra, magari raggiungendo la finestra più vicina. Se l’ambiente della cucina presenta una finestra piccola e quello del living è dotato di una spaziosa terrazza, apriamo i contatti e lasciamo entrare aria fresca, in quanto tutta la casa ne trarrà beneficio immediato!

Speriamo che i nostri consigli su come areare la cucina vi siano risultati utili, scriveteci nei commenti il vostro feedback, è importante!

Eccovi ora tutti gli altri suggerimenti per arredare la cucina:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?